Cerca nel sito
Austria Salisburghese cosa fare

Salisburghese, le esperienze da non perdere

Il centenario del Festival di Salisburgo è una buona occasione per visitare il Land austriaco

Veduta del centro
©iStockphoto
Salisburgo, veduta del centro storico
Tra colli, pascoli alpini, laghi incantati e maestose vette il Salisburghese, una delle nove regioni federali dell’Austria, comprende molte importanti località sciistiche e termali oltre allo splendido capoluogo Salisburgo, città natale di Mozart. Ideale per tutti, sia per chi ama le attività outdoor ma anche il relax, la storia, la cultura, il folklore o la gastronomia, è una destinazione che riesce a stupire in ogni periodo dell’anno tante sono le variegate proposte. Numerose sono infatti le esperienze da vivere nella natura incontaminata ma anche nell’affascinante Salisburgo, che proprio quest’anno celebra i cent’anni del Festival della Musica, il più importante al mondo per l’opera, la musica e il teatro. Ecco quindi una ragione in più per programmare un viaggio da queste parti, magari prendendo parte ad un’opera lirica o ad uno spettacolo di prosa prima di scoprire la città e i suoi dintorni. 

Scopri anche il Salisburghese in bicicletta 

Il Festival di Salisburgo prende il via il 18 luglio fino al 30 agosto per le vie del centro ed è parte integrante della storia e dell’identità austriaca, ma diversi appuntamenti sono proposti durante tutto il corso dell’anno come la Settimana Mozartiana fino al 2 febbraio, o la mostra "Grande Teatro Mondiale" dal 25 aprile al 31 ottobre presso la Neue Residenz. Passeggiare per Salisburgo significa lasciarsi incantare non solo dalle atmosfere mozartiane ma anche dall’architettura barocca, dai giardini e dall’arte moderna che si miscelano in totale armonia. Chiese, palazzi e musei di rara bellezza sono la testimonianza di una grande fioritura artistica ed architettonica e non è un caso, dunque, che il centro storico sia entrato nella lista dei Patrimoni dell’Umanità dell’Unesco. Particolarmente suggestiva è la passeggiata lungo il fiume Salzach e tra i vicoli gotici del centro, cosi come imperdibile è la visita alle stanze gotiche del Principe Arcivescovo nella Fortezza di Hohensalzburg, la più grande fortezza perfettamente conservata dell’Europa centrale che con il suo profilo monumentale domina la città, raggiungibile a piedi o con la funicolare più antica d’Austria, costruita nel 1892.



Al numero 9 di Getreidegasse si trova uno dei soggetti più fotografati del mondo, la facciata gialla della casa natale di Mozart, al cui interno si visita l’appartamento della famiglia con gli strumenti del grande musicista tra cui il violino di quando era bambino. Non è lontana anche la casa dove visse dal 1773 al 1780, all’8 di Makartplatz. Scopri Salisburgo con Mozart

Continuando su Getreidegasse, in pieno centro, ci si tuffa nel Medioevo grazie alle vecchie dimore e le insegne in ferro battuto che sovrastano le entrate dei negozi, a simboleggiarne l’attività. Il Duomo di Salisburgo è l’edificio sacro più importante della città e si caratterizza per la possente cupola ottagonale, le torri gemelle e l’elegante facciata in marmo dell’Untersberg ornata di statue di vescovi e santi.



Altro edificio storico particolarmente importante è il grandioso La Residenz, simbolo del potere dei principi arcivescovi di Salisburgo, fatto costruire tra il 1596 e il 1619 come residenza urbana e sede di rappresentanza dei potenti arcivescovi. Si deve proprio ad un principe arcivescovo, Wolf Dietrich von Raitenau la costruzione nel 1606 di un sontuoso castello, rinominato dopo la sua morte Mirabell, che oggi ospita gli uffici del sindaco e del consiglio comunale di Salisburgo. Del prestigioso passato restano solo alcune testimonianze come lo scalone d’onore e la sfarzosa Sala dei Marmi, ex sala da ballo splendidamente decorata con stucchi colorati e dorature divenuta oggi una delle sale per matrimoni più belle del mondo. Ad incorniciare il tutto i giardini alla francese, apparsi nel film “Tutti insieme appassionatamente”, che vantano bellissimi viali alberati, curate aiuole fontane decorate da sculture.



Da Salisburgo è semplice andare alla scoperta della natura alpina, come quella dei magnifici panorami offerti dal Parco Nazionale Alti Tauri che tutela l’ecosistema alpino ed è quindi un punto di riferimento di spicco per chi desidera conoscere da vicino la flora e la fauna del territorio. Sia nei mesi invernali, sia nella bella stagione, è possibile prenotare le escursioni con il guardia parco, seguire le tracce dei camosci e scoprire i segreti della natura. Le spettacolari cascate di Krimml, con i loro 380 metri di altezza, sono le cascate più alte dell’Europa centrale e si possono ammirare grazie a speciali piattaforme di osservazione. Ma la montagna del Salisburghese attrae non solo per i meravigliosi scorci naturalistici ma anche perché il territorio si presta a numerose attività, tra cui la possibilità di percorrere Sentieri family friendly, che ad esempio collegano i rifugi della Via delle Malghe, un cammino che tocca 120 tipici rifugi di malga. Lunghi oltre 400 chilometri sono i sentieri del magnifico scenario alpino del Saalfelden Leogang, un altopiano perfetto per chi ama pedalare, per scalatori, sciatori e mountain bikers. Nella catena montuosa del Tennengebirge è possibile visitare il Mondo dei Giganti, la grotta di ghiaccio più grande del mondo: si tratta di un sistema di gallerie, lungo oltre 42 km, che lascia letteralmente senza fiato, come il Lungau, una terra incontaminata dove si estende il parco della Biosfera, dichiarato patrimonio dell’UNESCO.



La regione del Salisburghese che spicca per il suo paesaggio pittoresco, caratterizzato dal bianco dei ghiacciai, dal blu del lago Zell e dal verde delle foreste è Zell am See-Kaprun, dove sono possibili esperienze ad alta quota da brivido grazie al centro Gipfelwelt 3000 raggiungibile in funivia. Le cime innevate che dominano i ghiacciai, il silenzio e la forza della natura regalano emozioni a non finire. Oltre a essere un punto panoramico tra i più spettacolari del Land, il Gipfelwelt 3000 ospita un cinema e l’imperdibile Nationalpark Gallery dove scoprire tutto sugli animali e le piante che popolano l’ambiente alpino. Da qui, inoltre, parte un sentiero di 360 metri con vista straordinaria sul Parco Nazionale Alti Tauri.

 
Ecco alcuni consigli utili per un weekend a Salisburgo
Saperne di più su OLTRECONFINE
Correlati per regione
  • Kufsteinerland, il Tirolo che incanta
    Courtesy of©Robert Maybach

    Kufsteinerland, il Tirolo che incanta

    La regione tirolese di Kufstein offre scenari naturali di rara bellezza perfetti per scambiarsi promesse d’amore
  • Tennis, si gioca anche in inverno
    courtesy of Hotel Kayser

    Tennis, si gioca anche in inverno

    Nelle località turistiche invernali la vera alternativa allo sci è il tennis. E quando fa freddo, si può giocare al coperto
Seguici su:
Le Offerte della Settimana
Altri luoghi da visitare
Chi siamo | Privacy | Cookie Policy | Copyright © 2019 GEDI Digital S.r.l. Tutti i diritti riservati