Cerca nel sito
Viaggi Polinesia francese clima mappa e informazioni utili

Polinesia francese: il paradiso in 10 mosse

Tramonti infuocati, mari incontaminati e popolazione ospitale: 10 cose da sapere prima di partire 

Polinesia Francese, isola di Bora Bora
©iStockphoto
Scorcio di Bora Bora
Isole Australi
Sono l’arcipelago più meridionale, posizionato sotto il Tropico del Capricorno e per questo un po’ al margine dei flussi turistici. Questo è il motivo per cui sono le isole più autentiche dove la cultura polinesiana è stata meno contaminata dal mondo occidentale. I centri principali sono Rurutu e Tubai. La prima località ospita numerose cavità carsiche ricche di stalattiti.

Arcipelago delle Gambier
Si trova all’estremità orientale della Polinesia Francese e dista quasi 1700 chilometri da Thaiti. Sono atolli spettacolari dove praticare snorkelling e diving ad ogni livello. Mangareva, l’isola più importante, è famosa per la colture delle ostriche e per il commercio di perle. 

Isole Tuamotu
Celebri per le perle nere e per i meravigliosi fondali ricchi di pesci e coralli, le Tuamotu trovano in Rangiroa, Fakarava e Tikenau i centri più interessanti, dove le grandi lagune sono circondate da isolette spettacolari.

Isole della Società: Thaiti e Papeete
Sono il cuore della Polinesia, suddivise in Isole del Vento, più meridionali, e Isole Sottovento, poste più a nord, celebri per l’atollo di Bora Bora e l’isola di Raiatea. Tahiti è il cuore pulsante dell’intera Polinesia e il profilo del Tahiti Nui con i vulcani ad oltre 2200 metri di altitudine è inconfondibile. Anche Papeete è un grande centro urbano che offre moltissimo da vedere tra cui le Grotte di Maraa, la valle del fiume Papaenoo e la spiaggia di Papara.

Leggi anche: Non solo Bora Bora

Moorea
A pochi chilometri da Thaiti, Moorea offre quanto di meglio si possa aspettare da un luogo esotico: splendide spiagge, bellissimi tramonti sopratutto dal Belvedere di Toatea e spettacoli naturali come la cascata di Afareaitu, nell’interno. 



Bora Bora 
Considerato il gioiello di tutto il Pacifico è la vera perla delle Isole di Sottovento, con la sua straordinaria laguna che offre suggestioni infinite. Le sfumature del turchese non si contano.

Isole Marchesi
Sono quelle più vicine all’equatore, situate un po’ al margine della Polinesia, e per questo vere e solitarie. Sono famose per l’artigianato di grande qualità. Nuku Iva è l’isola più imponente, con montagne ricche di foreste e la Valle di Hakuai dove picchi rocciosi ricoperti dalla folta vegetazione sono uno spettacolo indescrivibile.

Hiva Oa
E’ il luogo di sepoltura di Paul Gauguin e del cantante belga Jacques Brel, stregati dalla luce struggente che avvolge l’isola. Hiva Oa merita una visita anche per i suoi numerosi siti archeologici come me’ae a Puama’u, che ospita la più grande statua tiki di Tahiti e delle sue isole: Taka’i’i è una statua sorridente unica nel suo genere, nascosta tra la lussureggiante vegetazione

La cucina polinesiana
Molto gustosa e semplice, la cucina locale offre diverse specialità costituite prevalentemente da piatti di pesce, maiale e verdure, cotti arrosto o nell’himaa, il forno scavato nella terra. Il pesce crudo alla tahitiana è tonno marinato al limone verde e latte di cocco. E per gli amanti della frutta esotica ecco papaie, manghi, angurie, pompelmi, limoni che con la tradizionale vaniglia si trasformano in indimenticabili macedonie.

I tessuti polinesiani
L’autentico pareo polinesiano è decorato con foglie e fiori bianchi su un fondo uniforme rosso vivo. Ma oggi gli artisti e gli artigiani polinesiani creano tessuti arricchiti da una moltitudine di tinte e motivi che riproducono elementi della natura tropicale e della vita quotidiana.
Saperne di più su OLTRECONFINE
Correlati per Continente Tahiti
Seguici su:
Altri luoghi da visitare
Privacy | Cookie Policy | per la pubblicità | Turismo.it - Nexta Srl © 2000-2019. Tutti i diritti sono riservati. P. I. 0697989100