Cerca nel sito
Siberia Lago Baikal

Lago Baikal, avventura tra i ghiacci siberiani

E' un luogo mistico ed estremo, che si raggiunge solo con le dovute precauzioni

Ghiaccio sul Lago Baikal
©iStockphoto
Il Lago Baikal ghiacciato
CARATTERISTICHE
Il Lago Baikal è il più antico e profondo del mondo. Si parla di una profondità di oltre un chilometro in un punto, contiene un quinto dell’acqua dolce non congelata del mondo ed offre una tale chiarezza e purezza dell’acqua che si può vedere fino a 40 metri. Da novembre a maggio è ghiacciato e questo regala atmosfere mistiche e sensazioni esoteriche. Grazie ad una particolare energia cosmica si dice che ci siano stati anche numerosi avvistamenti Ufo. La sua superficie è equivalente a quella del Belgio, tanto per rendere l’idea della sua maestosità. Non a caso è un vero e proprio gioiello della Siberia. I villaggi che spuntano tra le nevi della Siberia sono caratterizzati da graziose casette in legno che si fanno notare per la variopinta selezione di finestre multicolori. Da una parte sottolineano la vivacità degli abitanti, dall’altra è un modo determinante per affrontare la vita in zone cosi estreme. Un’altra costante sono i venti gelidi del nord che levigano la superficie del lago creando vedute paesaggistiche uniche. Si rimane senza fiato ammirando onde alte fino a 5 metri che si ghiacciano istantaneamente, ma anche fratture simili a canyon dalle candide trasparenze e monoliti d’acqua che sembrano sculture.

Un lago più vicino? Eccolo qua 

COME ARRIVARE 
L’opzione più pittoresca è senza dubbio quella di un viaggio con la Transiberiana, che attraversa la Russia fino ad arrivare in Cina. Per chi non ha troppo tempo a disposizione basta volare da Mosca a Irkutsk.

IL VILLAGGIO DI LYSTVYANKA
Sono circa un migliaio i chilometri che servono per circumnavigare il Baikal. La destinazione turistica più gettonata si chiama Lystvyanka ed è il punto ideale da cui partire per andare alla scoperta di usanze, attrazioni e morfologia della zona. Divenuto celebre grazie alla strada con partenza da Irkutsk, il villaggio offre collegamenti su acqua del tutto speciali, banchetti di omul affumicato, possibilità di praticare kite-surf su ghiaccio, colline panoramiche con osservatorio e confortevoli alberghi. Nei porticcioli di Lystvyanka, ormeggiati accanto a navi rompighiaccio e pescherecci, ci sono gli overcraft, la soluzione preferita da molti turisti per escursioni sul Baikal ed il mezzo utilizzato dai pendolari per raggiungere altri paesi costieri come Slyudyanka. Il tempo di percorrenza su overcraft è di appena mezz'ora invece che le 4 ore circa di macchina.

A TAVOLA
L'alimento più consumato sulle sponde del Baikal è l’omul: si tratta di un oleoso pesce dal sapore deciso servito crudo, cucinato alla griglia oppure affumicato nei ristoranti come in banchi lungo la strada. Non essendo praticata l’agricoltura date le condizioni meteorologiche avverse, abbondano  tuberi, funghi raccolti nelle foreste e verdure sotto aceto utilizzate come accompagnamento a piatti grassi. Qui si mangia molto insalata russa in tutte le varianti possibili accompagnata da pollo, manzo e crostacei, uova sia di gallina che di salmone, maiale bollito e verza. Da provare il borscht, la tradizionale minestra a base di barbabietola, ma anche stracotti di manzo con purea di patate e pesci di lago crudi, sfilettati o cotti.
Saperne di più su OLTRECONFINE
Correlati per Paese Russia
Seguici su:
Altri luoghi da visitare
Privacy | Cookie Policy | per la pubblicità | Turismo.it - Nexta Srl © 2000-2019. Tutti i diritti sono riservati. P. I. 0697989100