Cerca nel sito
Francia Marocco Coco Chanel Hotel storici

Hotel da sogno e i loro ospiti leggendari

Dal Ritz Hotel caro a Coco Chanel a La Mamounia frequentata da Edith Piaf: gli alberghi che hanno fatto sognare diverse generazioni di (illustri) viaggiatori

La Mamounia
Courtesy of©La Mamounia
La Mamounia
I piccioni viaggiatori che amano investire tempo e denaro alla scoperta del mondo sono spesso incuriositi dalla storia che si cela dietro quelle strutture (e le loro stanze) che offrono loro ospitalità. Sono tanti gli hotel senza tempo le cui mura hanno molto da raccontare: molti di questi edifici, infatti, sono legati a illustri personaggi che hanno fatto la storia.
 
Dire Montecarlo, inevitabilmente, significa parlare dell’iconico Hôtel de Paris, struttura a cinque stelle risalente al 1864 e ubicata accanto al Casinò. Difficile elencare tutti gli ospiti famosi che hanno passato la notte in questa struttura: tra i più illustri si ricordano Frank Sinatra, Elton John, Ella Fitzgerald e Nat King Cole. Oltre alle sue camere, a fare la differenza è anche il ristorante Louis XV-Alain Ducasse, 3 stelle Michelin, in grado di coccolare e assecondare anche i palati più esigenti. In quanto a prestigio non è da meno Cannes: in quel di Boulevard de la Croisette sorge l’InterContinental Carlton Cannes, affascinante edificio costruito nel 1911 e frequentato, soprattutto, da Grace Kelly. Proprio a lei è dedicata l’omonima suite (la cui superficie è pari a 278 metri quadri) sita al settimo piano: a caratterizzarla è l’eleganza senza tempo degli arredi nonché la magnifica vista offerta dalla sua terrazza che si affaccia sul Mediterraneo.
 
Rimanendo in Francia, come non citare Parigi? Presso il leggendario Ritz Hotel di Place Vendôme Gabrielle “Coco” Chanel ha trascorso la bellezza di 34 anni. La suite che prende il suo nome urla classe ed eleganza: fu proprio lei ad arredarla con specchi dorati e giochi di colore che puntano tutto sul contrasto tra nero e bianco. Non è stata però l’unica ospite illustre: anche Ernest Hemingway passò da queste parti tanto da aver dato il nome al bar dell’hotel, punto di riferimento anche per F. Scott Fitzgerald e Cole Porter: a quanto pare proprio qui compose il celebre brano “Begin the Beguine”. Da non dimenticare poi La Suite Imperiale dove soggiornarono Dodi Al-Fayed e Diana Spencer camera che, non a caso, è divenuta Monumento Nazionale.
 
Maestoso: non ci sono altri modi per definire il Taj Mahal Palace di Mumbai. Questo leggendario edificio, risalente ai primi del ‘900, rappresenta la quintessenza del lusso: dall’architettura all’arredamento nulla è stato lasciato al caso. Cotanto fascino non è sfuggito a Gregory Peck ma nemmeno al Duca e la Duchessa di Cambridge nonché a Brad Pitt e Angelina Jolie.

Conosci Marrakech? Ecco dove dormire nella città rossa
 
Nella lista, ovviamente, non poteva mancare La Mamounia, migliore hotel al mondo secondo la Readers'Choice 2018 di Condé Nast Traveller. Ospitalità senza pari quella offerta da questa lussuosa struttura sita a Marrakech: rappresenta un angolo di quiete dove trovare rifugio e isolarsi dalla frenesia che caratterizza la Medina. I suoi spazi, così intimi e accoglienti, fecero breccia nel cuore di politici, attrici, stilisti e letterati del calibro di Winston Churchill, Charlie Chaplin, Edith Piaf, Ray Charles, Elton John, Marlene Dietrich e tanti altri.
 
 
 
 
Saperne di più su OLTRECONFINE
Correlati per regione
Seguici su:
Altri luoghi da visitare
Privacy | Cookie Policy | per la pubblicità | Turismo.it - Nexta Srl © 2000-2019. Tutti i diritti sono riservati. P. I. 0697989100