Cerca nel sito
giardini castel trauttmansdorff merano sissi foliage autunno

Giardini di Sissi: imperdibili rarità botaniche 

Il parco che circonda Castel Trauttmansdorff, dove soggiornò l'imperatrice in vacanza a Merano, riproduce 80 diversi ambienti botanici di ogni parte del  mondo

giardini castel trauttmansdorff merano sissi <br>
Courtesy of ©Steinsplitter/Wikimedia Commons
Castel Trauttmansdorff e i suoi Giardini
Immaginate di poter fare un giro attorno al mondo e di scoprire i colori dell'autunno che pian piano tingono i paesaggi più belli “infuocando” l'atmosfera dei rossi e dei gialli di cui si vestono le foglie prima di lasciare il posto all'inverno. Non c'è bisogno di andarsene su e giù per il pianeta per lasciarsi conquistare dalle magnifiche sfumature con cui il foliage riveste le piante di ogni continente, basterà raggiungere Merano e visitare i Giardini di Castel Trauttmansdorff, chiamati anche i Giardini di Sissi, dove oltre 80 ambienti botanici fanno da lussureggiante cornice al bellissimo maniero in cui l'Imperatrice Elisabetta trascorse le sue vacanze invernali per beneficiare delle proprietà terapeutiche delle acque termali locali.

LE FOTO: LO SPETTACOLO DEL FOLIAGE NEL MONDO

Si estendono per 12 ettari ed ognuna delle loro sezioni riproduce la vegetazione di una differente zona della Terra, permettendo di conoscere i paesaggi più belli di ogni parte del mondo e delle specie che li popolano. Durate l'autunno, poi, i Giardini sono un vero trionfo di colori e non è un caso che ogni anno decine di migliaia di visitatori si riversino in questo luogo ricco di fascino proprio per ammirare lo spettacolo del fall foliage. C'è da rimanere, infatti, incantati dinanzi al rosseggiate dei grandi boschi di latifoglie nordamericani, ed è sorprendente osservare come le folte chiome delle querce rosse, dei cipressi, delle sequoie, dei larici e degli aceri canadesi cambiano colore. E se sulle sponde del Laghetto delle Ninfee fanno capolino il miscanto e l'eupatorio dorati, nel Palmeto Sempreverde si insinuano i colori variopinti delle camelie autunnali. Anche il Giardino dei Sensi non smette di stupire con le ultime rose profumate che punteggiano l'ambiente. Ma quello autunnale è anche il periodo in cui matura il riso sulle terrazze asiatiche e le piante del tè sono in piena maturazione, così come l'affascinante varietà di camelia che cresce sulle montagne del sud-est asiatico.

Leggi anche: AUTUNNO D'INCANTO CON IL FOLIAGE

Proprio per festeggiare i variopinti colori dell'autunno, il 26 ottobre i Giardini del Castello Trauttmansdorff propongono una giornata dedicata al fall foliage durante la quale grandi e piccini potranno prendere parte ad interessanti attività dedicate al fenomeno autunnale per eccellenza, tra cui divertenti laboratori creativi dedicati ai più piccoli. Con l'occasione, sarà un vero piacere poterne approfittare per visitare le meraviglie del parco tra cui i 10 padiglioni artistici, la Piattaforma Panoramica, ed il Giardino Proibito. Esplorando la Serra con il Terrario, inoltre, si potranno osservare alcune specie animali davvero “terrificanti”, tra cui ragni giganti, cavallette egiziane ed i più innocui insetti stecco e rane asperse africane.

Ma non è finita, perchè per gli amanti della storia della giovane imperatrice, che proprio qui ha soggiornato per ben due volte, durante il weekend del 18 e 19 ottobre, la presenza di Sissi impreziosirà la Festa dell'Uva in occasione di un'iniziativa organizzata proprio in suo onore. “Elisabetta” accoglierà i visitatori e li accompagnerà in giro per i Giardini facendosi fotografare e mostrando ai partecipanti le sale Touriseum, il Museo del Turismo tirolese ospitato all'interno del castello. L'iniziativa è organizzata in collaborazione con il percorso culturale La Strada di Sissi, di cui i Giardini sono partner da tempo.

Leggi anche: DOVE AMMIRARE I PIU' BEI FOLIAGE IN ITALIA

Un così affascinante incontro di arte, storia, cultura e natura non può che rendere questi Giardini una meta dal fascino tutto particolare che non a caso ha meritato, nel corso degli anni, numerosi riconoscimenti tra cui quello di Parco Più Bello d'Italia 2005 e quello di Giardino d'Europa n. 6 nell'anno successivo, oltre al prestigioso International Garden Tourism Award ottenuto lo scorso anno che ha permesso al parco di entrare nel novero dei giardini più belli e significativi a livello mondiale.

Leggi anche:
Il mondo incantato di Merano
Passeggiando per Merano


*****AVVISO AI LETTORI****** 
Segui le news di Turismo.it su Twitter e su Facebook 


Saperne di più su NATURA
Correlati per regione
Seguici su:
Altri luoghi da visitare
Privacy | Cookie Policy | per la pubblicità | Turismo.it - Nexta Srl © 2000-2019. Tutti i diritti sono riservati. P. I. 0697989100