Cerca nel sito
liguria giardini hanbury natura itinerari 

Profumi e colori nei Giardini Botanici di Hanbury

Si trova a Ventimiglia uno dei giardini di acclimatazione più famosi del mondo

hanbury liguria ventimiglia giardini
Courtesy of ©Fabio Alessandro Locati/Wikipedia CC BY SA 3.0
Una veduta dei giardini
Poco più di un secolo fa il promontorio sul quale sorgono i magnifici Giardini Botanici Hanbury era una distesa di uliveti, vigneti ed aree lasciate alla macchia mediterranea. Oggi, in questa splendida cornice alle porte del confine con la Francia si può ammirare uno dei più famosi ed importanti giardini botanici di acclimatazione del mondo. Si trova a Mortola, nei pressi di Ventimiglia, e porta il nome del suo fondatore, Thomas Hanbury il quale, tornato dalla Cina nel 1866, rimase affascinato dal magnifico promontorio di La Mortola e da Palazzo Orengo. Talmente affascinato che, l'anno successivo, sottoscrisse il contratto di acquisto. Fu così che nacque il progetto di trasformare questo vasto terreno di 18 ettari in un grande giardino botanico.

Con il contributo di suo fratello Daniel e del botanico e farmacologo Ludwig Winter, tra il 1868 e il 1875 vennero intrapresi i lavori di progettazione e realizzazione dei giardini. Sin da subito Thomas Hanbury si impegnò a studiare i giardini della vicina riviera francese e cominciò a collaborare con diversi esperti provenienti da tutto il mondo. Alla morte del fondatore i giardini vennero affidati al figlio Cecil il quale, a sua volta, si appoggiò alla moglie Dorothy che si concentrò in particolar modo sull'aspetto paesaggistico piuttosto che su quello botanico. Purtroppo nel corso della Seconda Guerra Mondiale la proprietà subì ingenti danni e, nel 1960, lo Stato Italiano decise di acquistarla perchè considerata di elevato interesse scientifico.

E' l'Università di Genova ad occuparsi, oggi, della gestione e della cura di questi splendidi giardini che, per la ricchezza di specie botaniche ospitate, sono stati dichiarati area protetta della Regione Liguria. E non c'è da meravigliarsi. Basta passeggiare tra le scale e i sentieri di questo piccolo angolo di paradiso per rimanere incantati dalla bellezza e dalla varietà delle piante in cui ci si imbatte. Splendide acacie, bambù e succulente, si alternano a profumati agrumi di varietà antiche, e a fiori dalle forme e dai colori incantevoli tra cui rose e peonie. I rampicanti che si intrecciano sulle pergole creano un'atmosfera incantata mentre una sosta nel Giardino dei Profumi, nei Giardinetti all'Italiana e nel Frutteto esotico offrono irresistibili spunti per trascorrere una magnifica giornata a tu per tu con le bellezze della natura. I Giardindi Botanici di Hanbury sono aperti tutto l'anno e, grazie ai sentieri sostitutivi dei passaggi sulle scale e alla possibilità di prenotare una vettura elettrica attrezzata per effettuare la visita, risultano facilmente accessibili anche ai visitatori con problemi motori.

Leggi anche:
Liguria: farina di castagne del Beigua
Idee weekend: 5 trekking vista mare in Liguria

CONSIGLI PER IL WEEKEND
I PIU’ BEI MONUMENTI ITALIANI DA VISITARE


Saperne di più su NATURA
Correlati per regione
Seguici su:
Le Offerte della Settimana
Altri luoghi da visitare
Chi siamo | Privacy | Cookie Policy | Copyright © 2019 GEDI Digital S.r.l. Tutti i diritti riservati