Cerca nel sito
toscana natura sorgenti acqua itinerari

Panna, l'acqua dei Medici nel cuore del Mugello

La fonte dell'Acqua Panna è immersa in una magnifica riserva naturale 

acqua panna
Courtesy of ©Facebook.com/acquapanna
Acqua Panna
Gli scenari toscani sono noti ed apprezzati in tutto il mondo per la bellezza della natura in cui si incastonano borghi dagli scorci mozzafiato. Il Mugello non fa eccezione e regala magnifici paesaggi ricchi di meraviglie e di tesori. E' proprio nel Mugello, ad esempio, ed in particolare tra il Passo Futa e il Monte Gazzaro, sul fianco destro dell'Appennino settentrionale, che sgorga una delle acque storiche più note della regione. Si tratta dell'Acqua Panna la cui fonte si trova a circa 900 metri di altitudine tra i comuni di Scarperia e Barberino del Mugello. Una leggenda narra che la sorgente fosse nota sin dall'antichità, tanto che i Romani decisero di far passare la strada  che collegava il nord e il sud dell'Italia proprio dalle parti di Scarperia, in modo tale che i viaggiatori potessero rifocillarsi lungo il percorso con quella piacevole acqua fresca.


 
L'Acqua Panna impiega 13 anni per raggiungere la sorgente dalla falda. Durante questo lungo viaggio subisce delle trasformazioni nella composizione sia chimica che fisica che la rendono un vero e proprio elisir di buona salute. Scorre ad una temperatura costante compresa tra i 7 e i 12° a prescindere dalla stagione e non subisce alcun mutamento chimico neanche in caso di piogge copiose, a dimostrazione di come la sua profonda falda sia ben protetta da infiltrazioni esterne. Le numerose virtù di questa acqua, deliziosa e digestiva, sono apprezzate sin da epoca cinquecentesca tanto che la famiglia dei Medici, che viveva nella splendida villa Panna, così chiamata per il suo colore che diede il nome anche all'acqua, realizzò persino un sistema di tubature in terracotta per trasportarla dalla sorgente alla loro abitazione. Tre secoli più tardi, invece, venne realizzato il primo impianto di imbottigliamento.

 
Oggi la fonte si trova ancora protetta da una vegetazione lussureggiante che,  non a caso, è protetta da una riserva naturale. Folte foreste e campagne verdeggianti coltivate da abili contadini locali offrono dimora ad una moltitudine di specie animali differenti  che possono essere avvistate durante la visita della tenuta con l'assistenza di personale qualificato e di un esperto guardiacaccia. Cinghiali, daini, volpi, cornacchie e persino lupi vivono indisturbati nella riserva, contribuendo a mantenere inalterato l'ambiente naturale di questa zona del Monte Gazzaro e a preservare la fonte che, ancora oggi, dona una delle acque italiane più note e apprezzate anche all'estero.

Leggi anche:
10 frutti dimenticati dell'autunno
Il frutto della Valle del Mugello

CONSIGLI PER IL WEEKEND
I PIU’ BEI MONUMENTI ITALIANI DA VISITARE
Saperne di più su NATURA
Correlati per distretto Mugello
Seguici su:
Le Offerte della Settimana
Altri luoghi da visitare
Chi siamo | Privacy | Cookie Policy | Copyright © 2019 GEDI Digital S.r.l. Tutti i diritti riservati