Cerca nel sito
liguria natura giardini ville itinerari

Liguria, suggestioni inglesi a Villa Serra

La villa e il suo parco si ispirano ai giardini all'inglese e ai cottage in stile Tudor

villa serra liguria
Courtesy of ©patano/Wikimedia Commons CC  BY SA 3.0
Villa Serra
Era l'inizio del XIX secolo quando i marchesi Serra rilevarono la proprietà della villa che oggi porta il loro nome. Ed era il 1851 quando Orso Serra, di ritorno da un viaggio a Londra, decise di trasformare il complesso realizzando una torre medievale, un parco all'inglese ed una villa in stile Tudor ispirandosi ad un progetto illustrato in un'enciclopedia di John Claudius Loudon del 1846. La villa, però, venne poi abbandonata a sé stessa fino al 1982 quando i Comuni di Sant'Olcese, Genova e Serra Riccò la riacquistarono per riportarla all'antico splendore, rifacendosi proprio al disegno originario. Grazie alla gestione del Consorzio Villa Serra, formato dagli enti comunali proprietari, la villa è stata riaperta al pubblico 1992 e, dal 2001, si mostra ai suoi visitatori al culmine del propria bellezza.

Oggi il complesso sfoggia una magnifica torre neogotica e scuderie settecentesche che ospitano un ristorante ed un hotel de charme. Nelle scuderie ottocentesche, invece, dopo il restauro del 2012 sono stati realizzati un centro congressi ed una palestra. La bellezza della cornice architettonica e paesaggistica offrono l'opportunità di godere di un rilassante soggiorno a tu per tu con una natura rigogliosa ricca di specie vegetali differenti che fanno da dimora a numerose specie animali che si aggirano libere nel parco come cigni, pavoni, scoiattoli, tartarughe, anatre e germani reali. E', infatti, proprio il parco uno dei fiori all'occhiello di questa magnifica dimora.

Adagiato sul fondovalle del rio Comago, si sviluppa attorno a tre vasti prati e ad un grande lago collegati da ampie radure adornate da una ricca vegetazione arborea disposta in modo da creare suggestivi cannocchiali prospettici sul cottage, i rustici e gli edifici accessori. Da un secondo lago si dipana una catena d'acqua orientata verso il cottage in stile Tudor che si trasforma, poi, in un pittoresco ruscello che si snoda tra gli alberi inseriti in epoca ottocentesca e tra i quali si distinguono specie rare per l'epoca come sequoie, liriodendri, Taxodium, magnolie, liquidambar, cedri, sofore. Lungo il viale di accesso alla villa si possono, invece, ammirare splendidi platani, tassi e un grande leccio.

Dal 2005, inoltre, il parco ospita, nel pieno rispetto dell'impianto paesaggistico originario, una ricca collezione di ortensie unica in Italia, con oltre 1.800 piante appartenenti a 300 differenti varietà che sfoggiano splendide fioriture nel periodo tra giugno ed ottobre. I più piccoli, inoltre, possono godere di un parco giochi dove divertirsi durante, magari, un piacevole picnic da organizzare presso le apposite aree attrezzate. In questa cornice di grande fascino, inoltre, è possibile organizzare eventi speciali o assistere a spettacoli organizzati presso un'area dedicata. Durante la stagione estiva la villa è aperta dalle 9.00 alle 20.00 e, su prenotazione, può essere esplorata attraverso interessanti visite guidate.

Leggi anche: 
Liguria: farina di castagne del Beigua
Idee weekend: 5 trekking vista mare in Liguria

CONSIGLI PER IL WEEKEND
I PIU’ BEI MONUMENTI ITALIANI DA VISITARE
Saperne di più su NATURA
Correlati per regione
Seguici su:
Altri luoghi da visitare
Privacy | Cookie Policy | per la pubblicità | Turismo.it - Nexta Srl © 2000-2019. Tutti i diritti sono riservati. P. I. 0697989100