Cerca nel sito
piemonte giardini natura itinerari venaria reale

Atmosfere regali nei Giardini della Venaria Reale

La splendida reggia sfoggia magnifici giardini oggetto di una grande opera di restauro

Reggia di Venaria Reale
Shutterstock.com
Reggia di Venaria Reale
Era la metà del XVII secolo quando Carlo Emanuele II di Savoia volle realizzare una sontuosa “dimora di piacere e di caccia”, destinata a trasformarsi, con il progetto dell'architetto Carlo di Castellamonte, nella reggia della Venaria Reale della quale facevano parte un borgo cittadino, un palazzo reale e i giardini. Dichiarato Patrimonio UNESCO, il complesso venne sottoposto ad una imponente opera di ricostruzione e riqualificazione che lo rese il più grande cantiere di restauro d'Europa a seguito del quale, nel 2007 è stato restituito al pubblico al massimo del suo splendore. Una delle principali zone oggetto di intervento sono stati i magnifici giardini, completamente perduti a seguito dell'occupazione napoleonica. Gli interventi di restauro hanno ripristinato questo splendido Parco donandogli continuità con le architetture e i paesaggi circostanti e valorizzandone l'impianto sei-settecentesco.

Camminare in questo ampio spazio verde è come fare una lunga passeggiata nella storia e nella natura che si fondono alla perfezione creando scorci di grande fascino. L'allea di Ercole, il suggestivo canale d'acqua che attraversa il Parco basso conducendo fino al grande bacino della Peschiera, è scandito dalla Fontana d'Ercole e dai resti archeologici delle strutture seicentesche. I 10 ettari di frutteti, fioriture e ortaggi del Potager Royal affiancano l'allea creando scenografici giochi di forme e di colori. Completa il Parco basso l'interessante Giardino delle Sculture Fluide di Giuseppe Pennone che mette in relazione il muro e le grotte seicentesche attraverso una lettura del giardino contemporaneo.

Il Parco alto regala altrettante sorprese grazie al magnifico giardino a Fiori, al Roseto,adornato con ampie, morbide distese di rose rifiorenti, e al Gran Parterre, lo spazio più suggestivo del giardino settecentesco che mette in relazione le architetture di Filippo Juvarra, la Galleria Grande, la Citroneria e la Scuderia. Grazie ad un simpatico trenino, grandi e piccini potranno scoprire gli spazi più affascinante del Giardino, mentre con due grandi gondole potranno solcare la peschiera. E per immergersi a 360° nelle atmosfere d'altri tempi che permeano tutto il Giardino, il modo migliore per esplorarlo è di salire a bordo di una carrozza e godere delle romantiche suggestioni che emanano da ogni scorcio. E a conclusione di una giornata dedicata alla storia, all'arte e alla natura, l'appuntamento è nel Patio dei Giardini dove, immersi tra gli orti e la Peschiera, si potranno gustare i prodotti tipici della Reggia.

Leggi anche:
5 idee per un weekend in slitta sulle Alpi
5 weekend piemontesi in mezzo alla natura
Trekking sulla Strada delle Mele in Piemonte
Trekking dal Piemonte alla Francia sulle orme del Lupo

CONSIGLI PER IL WEEKEND
I PIU’ BEI MONUMENTI ITALIANI DA VISITARE


Saperne di più su NATURA
Correlati per regione
Seguici su:
Altri luoghi da visitare
Privacy | Cookie Policy | per la pubblicità | Turismo.it - Nexta Srl © 2000-2019. Tutti i diritti sono riservati. P. I. 0697989100