Cerca nel sito
Italia Oli Dop Veneto del Grappa

Veneto, l'olio del Monte Grappa

VIE DELL'OLIO- Sono tanti i prodotti dop che provengono dalla zone tra Vicenza e Treviso: tra questi l'olio ideale da consumare a crudo

Pove del Grappa
© cittadellolio.it
LE VIE DELL’OLIO SU TURISMO.IT

In Veneto, ai piedi dei massiccio del Monte Grappa, i terreni di coltura sono derivati da conglomerati poligenici, intercalati da fasce sabbiose o marmose-argillose, che li rendono adatti alla coltivazione dell’olivo: non a caso qui viene prodotto l’olio extravergine d’oliva dop Veneto Del Grappa

LA TRADIZIONE. Furono i coloni romani ad introdurre la coltivazione dell’olivo in questa regione: era usanza, infatti, assegnare ai soldati parte dei nuovi territori conquistati affinché venissero coltivati. L’olivicoltura qui ha visto l’alternanza di periodi di forte sviluppo ed espansione a momenti di crisi e di regresso dovuti a motivi economici e climatici. La qualità dell’olio del Veneto e le sue proprietà organolettiche sono riportate in opere letterarie del secolo scorso, mentre la tipicità del prodotto è ribadita già dal 1500. Bisogna però aspettare la fine della Prima Guerra Mondiale per assistere ad una marcata ripresa, anche grazie al sostegno economico degli enti locali

LA DENOMINAZIONE. Il Veneto del Grappa ha ottenuto il marchio Dop nell’ottobre del 2001 e si riferisce all’olio prodotto nel territorio delle province di Treviso e Vicenza ai piedi del Monte Grappa.

LE CARATTERISTICHE. Si caratterizza per il colore verde-oro con modeste variazioni del giallo, un odore fruttato di varie intensità e il sapore fruttato con sensazione di amaro per gli oli freschi. E’ ottenuto dalle varietà di olivo, presenti, da sole o congiuntamente, Frantoio e Leccino per almeno il 50%; Grignano, Pendolino, Maurino, Leccio del Corno, Padanina in misura non superiore al 50%. Possono concorrere altre varietà sperimentali presenti negli oliveti in misura non superiore al 10%. Viene prodotto anche con le denominazioni “Veneto Valpolicella” e “Veneto Euganei e Berici”, varietà che si diversificano per alcune proprietà organolettiche e per la zona di produzione. La raccolta delle olive deve essere effettuata entro il 15 gennaio di ogni anno. Dopo la loro raccolta, effettuata a mano, le particolari modalità di lavorazione cui vengono sottoposte le olive consentono di mantenere tutte le qualità organolettiche dei frutti conferite dal clima e dalla particolare composizione dei terreni.

IL TERRITORIO.
La zona di produzione dell’olio Veneto del Grappa comprende, nelle province di Vicenza e Treviso, l’intero territorio amministrativo dei seguenti comuni: Zugliano, Sarcedo, Thiene, Fara Vicentino, Breganze, Molvena, Pianezze S. Lorenzo, Mason Vicentino, Marostica, S. Nazario, Solagna, Pove del Grappa, Bassano del Grappa, Romano d’Ezzelino, Mussolente, Borso del Grappa, Crespano del Grappa, S. Zenone degli Ezzelini, Fonte, Possagno, Cavaso del Tomba, Castelcucco, Monfumo, Asolo, Maser, Pederobba, Cornuda, Valdobbiadene, Vittorio Veneto, Conegliano, Sussegana. Il territorio giurisdizionale ha il suo nucleo nominale attorno al Monte Grappa, ma poi s'allarga verso ovest fino a Thiene e Breganze, e dall'altra, segue invece verso est le colline di Asolo, Valdobbiadene e Conegliano, dove l'olivo procede di pari passo al vigneto. Oltre all’olio e al vino, la zona vanta altri prodotti tipici come gli asparagi, le ciliegie, le castagne, il miele, la zucca, il radicchio e moltissimi formaggi e dal Monte Grappa l’omonimo liquore.

LA PRODUZIONE. Le statistiche registrano nel complesso 11.000 quintali annui d'olio con ruolo di netta prevalenza del distretto veronese, comprendendo le quattro realtà territoriali organizzate nella DOP interregionale “Garda” con la specifica “Orientale”, e nella DOP “Veneto” con le sottodenominazioni “Valpolicella”, “Euganei e Berici” e “del Grappa”.

LA CULTURA. Città da visitare in ogni stagione, Treviso offre scorci originali tra Piazza dei Signori con il suo Palazzo dei Trecento e l’elegante Loggia Dei Cavalieri, le strade e le vie del centro storico racchiuso nelle antiche mura e le case porticate con le belle facciate affrescate che si riflettono sul canale dei Buranelli e l’Isola della Pescheria.

LA CUCINA. Il Veneto Dop è particolarmente apprezzato per il consumo a crudo. Si sposa bene abbinato a legumi, ortaggi bolliti e grigliate di pesce e con tutti i vini locali.

MONTE GRAPPA E DINTORNI: LE FOTO


ALTRE DOP IN VENETO

GARDA
VENETO VALPOLICELLA
VENETO EUGANEI E BERICI

Leggi anche:
Dalle Colline Teramane l’olio dei Pretuzi

Saperne di più su LE VIE DELL'OLIO
Correlati per regione
Seguici su:
Natale
Altri luoghi da visitare
Chi siamo | Privacy | Cookie Policy | Copyright © 2019 GEDI Digital S.r.l. Tutti i diritti riservati