Cerca nel sito
Palazzo Farnese, Pinacoteca, Piacenza

La Pinacoteca di Palazzo Farnese a Piacenza

A Palazzo Farnese la Pinacoteca raccoglie opere dal XIV al XIX secolo

Palazzo Farnese di Piacenza
CLP
Coperchio di zuppiera, Milano Manifattura Clerici, seconda metà XVIII secolo
Dopo un accurata opera di restauro che ha reso le sale del primo piano idonee ad accogliere opere d'arte, a partire dal 1990 le ricche collezioni dei Musei Civici di Piacenza sono raccolte nel monumentale Palazzo Farnese. L'edificazione del palazzo iniziata negli anni 50-60 del '500 si deve alla volontà della duchessa di Parma e Piacenza, Margherita d’Austria, figlia di Carlo V e moglie di Ottavio Farnese. Il palazzo venne fatto costruire nell’area dove era ubicata la Cittadella Viscontea, con lo scopo di erigere una residenza ducale, che fosse luogo di rappresentanza e simbolo della potenza della famiglia Farnese. Jacopo Barozzi, più famoso come il Vignola che aveva già lavorato alla villa di Caprarola, commissionata dal cardinale Alessandro Farnese venne scelto come architetto per la realizzazione del progetto. Un progetto che vedeva l’assenza di una vera e propria facciata in modo tale da conferire al palazzo l’aspetto di un blocco stereometrico. Tuttavia le molteplici finestre visibili dall'esterno rendono intuibile il gran numero di stanze e la grandiosità degli ambienti interni. Inizialmente non prevista dal Vignola la Cappella ducale venne poi realizzata da Lattanzio Papio sotto il ducato di Ranuccio I, intorno agli anni 1597-1601.
 
Dai Ferragnez ai coniugi Clooney: ecco le location tra Parma e Piacenza, dove le celebrities hanno trascorso le vacanze
 
PERCHE' ANDARE 
 
Il percorso espositivo della Pinacoteca di Palazzo Farnese mette in scena le opere più significative della raccolta che hanno diverse provenienze. Oltre ai dipinti facenti parte della serie dei Fasti Farnesiani, il nucleo principale raccoglie dipinti pervenuti da chiese piacentine o da collezioni private. Fra le varie raccolte presenti segnaliamo la Collezione Rizzi-Vaccari che fu donata ai Musei Civici di Palazzo Farnese nel 2006 da Augusto e Mariapina Rizzi per onorare la memoria dei genitori Paola e Luigi. La raccolta è composta da 17 dipinti e tre sculture lignee policrome che coprono un arco temporale che va dal Trecento agli inizi del Cinquecento. I dipinti, creati per altaroli privati, sono attribuiti ad artisti come Jacopo del Casentino, Andrea Bonaiuti, Simone de’ Crocifissi e Giovanni da Milano. In ogni caso l'opera più importante della Pinacoteca è sicuramente il Tondo di Alessandro Filipepi, detto il Botticelli, intitolato “Madonna adorante il Bambino con San Giovannino”. L'opera proveniente dal castello Landi di Bardi fu donata al Comune di Piacenza nel 1862. Fra le opere del '700 sono presenti “Giosuè ferma il sole” di Ilario Spolverini e “Ulisse si sottrae all’incantesimo di Circe grazie all’aiuto di Mercurio” di Gaetano Gandolfi.  
 
Castello di Rivalta: imponente complesso fortificato nel territorio di Piacenza
 
DA NON PERDERE
 
Ricordiamo che è stata recentemente inaugurato all’interno delle stanze dell’Appartamento stuccato di Palazzo Farnese il nuovo allestimento della Sezione Ceramiche che propone un nuovo percorso espositivo, realizzato sotto la direzione scientifica di Antonella Gigli, con il contributo dell’Istituto Beni Culturali della Regione Emilia Romagna, composto da 250 pezzi, alcuni già appartenenti alla collezione storica delle ceramiche dei musei civici, altri giunti dalla donazione Besner-Decca, che presenta un consistente nucleo di maioliche lombarde settecentesche, in particolare delle fabbriche milanesi e lodigiane, di provenienza estera, soprattutto tedesca e austriaca, oltre a numerose porcellane europee e cinesi. 
 
Musei Civici di Palazzo Farnese
Piacenza, piazza Cittadella 29
Info: 0523 492 658 -
Sito: www.palazzofarnese.piacenza.it
 
 
I PIU' BEI MONUMENTI ITALIANI DA VISITARE
Saperne di più su LA MOSTRA DEL GIORNO
Correlati per regione Emilia Romagna
Seguici su:
Le Offerte della Settimana
Altri luoghi da visitare
Chi siamo | Privacy | Cookie Policy | Copyright © 2019 GEDI Digital S.r.l. Tutti i diritti riservati