Cerca nel sito
Palazzo Santa Margherita, figurine, Modena

Il Museo della Figurina a Modena

A Palazzo Santa Margherita non solo figurine ma anche, menu, calendarietti e bolli

Bici Davvero!
Ufficio Stampa FONDAZIONE MODENA ARTI VISIVE
Dalla mostra temporanea “Bici Davvero!” - Philco ciclismo, ca. 1962 
In pieno centro storico a Modena è possibile visitare il Museo della Figurina all'interno di Palazzo Santa Margherita. L'edificio il cui nome deriva dalla chiesa che un tempo si ergeva in quest'area, ospita da ottobre 2017 la Fondazione Modena Arti Visive. Al secondo piano del palazzo trovano ubicazione le collezioni di fotografia e la collezione di disegno e grafica che studiosi e appassionati possono visionare su appuntamento. Al primo piano invece è possibile accedere alla Sala Figurine, un ampio spazio allestito con espositori concepiti come grandi album da sfogliare. Sempre nello stesso piano è consultabile, su appuntamento, la collezione Museo della Figurina. Quest'ultima raccolta è stata donata nel 1992 al Comune di Modena da Giuseppe Panini, fondatore dell’omonima azienda. La collezione conserva oltre 500.000 piccole stampe a colori. Fra i pezzi presenti non solo figurine ma anche materiali affini per tecnica e funzione come scatole di fiammiferi, bolli chiudilettera, carta moneta, menu, calendarietti, album pubblicati dalle ditte per raccogliere le serie o creati per passatempo dai collezionisti.
 
Alla Galleria Estense il patrimonio artistico accumulato dai duchi d'Este
 
PERCHE' ANDARE
 
L'esposizione permanente mette in scena 2.500 pezzi tra figurine e molte altre tipologie di materiali. Si va dagli antecedenti delle figurine, appartenenti ai secoli XVII, XVIII e XIX, ovvero materiali che possiedono alcune delle caratteristiche che si ritrovano successivamente nelle figurine, come ad esempio il titolo, le didascalie e la serialità, alle pietre cromolitografiche necessarie per la produzione delle prime stampe policrome. Non mancano le prime figurine della storia nate in Francia nella seconda metà dell’Ottocento che si diffusero rapidamente, grazie all' incontro tra la stampa cromolitografica e le esigenze pubblicitarie, create dalla rivoluzione industriale. Di particolare interesse le cigarette card, una tipologia di figurine nate negli Stati Uniti intorno agli anni Settanta dell'Ottocento che nascevano dalla necessità di rinforzare i pacchetti di sigarette con dei cartoncini che gli consentissero di non schiacciarsi. L'epoca d’oro degli album, quella degli anni '50, è rappresentata in mostra dalle imprese sportive di Bartali e Coppi che danno slancio alle piccole case editrici. Grazie infatti alla loro creatività questi vivacissimi editori condurranno in pochi anni la figurina al rango di filone editoriale a sé stante. Non manca  la prima collezione di figurine a marchio Panini, intitolata "Calciatori" e dedicata alla stagione calcistica 1961-62. L'album conteneva già tutti gli ingredienti che nel tempo hanno avrebbero contribuito a fare della figurina un vero e proprio fenomeno editoriale.
 
Il Cotechino di Modena si rivela un ottimo ingrediente per la preparazione di numerose ricette originali
 
DA NON PERDERE
 
Nell'esposizione trovano spazio anche i calendarietti tascabili che venivano offerti dal barbiere al suo cliente per porgergli dei simpatici auguri e poi ancora menu, etichette d'albergo, bolli chiudilettera, fascette di sigari e scatole di fiammiferi. Le immagini riportate su queste ultime fornivano una vera e propria cronaca degli avvenimenti contemporanei dando una visione ironica e graffiante della società, sostituendosi in qualche modo a giornali e pamphlet. In mostra anche una selezione di un consistente fondo di giornalini per ragazzi donato nel 1999 da Ruggero Tagliavini e Anna Maria Roccatagliati di Modena. Ricordiamo che accanto alla mostra permanente, una vetrina ospita le mostre temporanee, volte ad approfondire tematiche specifiche: tali mostre permettono al pubblico di conoscere, volta per volta, porzioni del patrimonio del museo. 
 
Museo della Figurina - Palazzo Santa Margherita
Modena, Corso Canalgrande 103
Info: 059 224418
Sito: www.fmav.org
 
 
I PIU' BEI MONUMENTI ITALIANI DA VISITARE
Saperne di più su LA MOSTRA DEL GIORNO
Correlati per regione Emilia Romagna
Seguici su:
Le Offerte della Settimana
Altri luoghi da visitare
Chi siamo | Privacy | Cookie Policy | Copyright © 2019 GEDI Digital S.r.l. Tutti i diritti riservati