Cerca nel sito
Reggio Calabria fisco tasse Bronzi di Riace trasporti

Reggio Calabria, prima in Italia per fiscalità

Una delle città più affascinanti del Sud Italia, perennemente in bilico tra antico e moderno, tra rovine e futuro, tra architetture liberty e Bronzi leggendari...

Reggio Calabria
Courtesy of ©Wikipedia Commons
Reggio Calabria
PERCHE' SE NE PARLA E' Reggio Calabria la città più penalizzata in fatto di fiscalità. A rivelarlo è l'Osservatorio Cna sul peso del fisco sulle imprese italiane che, dopo aver esaminato i conti di 113 città, ha decretato non solo la città calabra, ma a seguire anche Bologna, Napoli, Roma e Firenze, come le città in cui le aziende sono più tassate. Conti alla mano, a Reggio Calabria il Total tax rate toccherà il 74,9%, che significa -1,1% rispetto al 2014, ma con un +12,5% sul 2011. La seconda piazza andrà a Bologna, con il 72,9% (-2,2% sul 2014, +8,3% sul 2011), la terza a Napoli, con il 71,9%, la quarta a Roma con il 71,7% e la quinta posizione a Firenze con il 70,9 per cento. Se la passano molto meglio a Cuneo, Gorizia, Sondrio, Belluno e Udine, considerati i comuni con pressione migliore.
 
PERCHE' ANDARCI è la prima città della Calabria per antichità, nonostante oggi il suo lato moderno sia sotto gli occhi di tutti. E' una città che tra teatri e chiese, monumenti e piazze, rovine e ricostruzioni, ha tantissimo da offrire. E parlare di tutte queste bellezze non è possibile. Partendo dal suo centro storico, caratterizzato dalla presenza di tanti palazzi in stile liberty, neogotico e neoclassico, e dal suo lungomare "multicolor" con magnolie, palme e piante esotiche. Tra i luoghi di maggior rilievo, ciò che rimane del Castello Aragonese, il vicino Duomo, l'edificio sacro più grande della regione, completamente ricostruito a seguito del terremoto del 1908, e la Chiesa degli Ottimati, un'antica chiesa bizantina-normanna costruita del X secolo. Il suo Museo nazionale è, dopo quello di Berlino, è il più grande e importante tra quelli dedicati alla Magna Grecia: i famosi Bronzi di Riace e la Testa del filosofo si trovano proprio qui. 
 
DA NON PERDERE I Bronzi sono la principale attrattiva turistica della città, ma c'è un altro posto che meriterebbe attenzione, soprattutto se amate la natura: è uno tra i più importanti orti botanici d'Italia, con varie specie di piante tropicali e alberi di ficus centenari e i resti delle mura greche e delle terme romane. 
 
PERCHE' NON ANDARCI La 'ndrangheta è frequentemente e ingiustamente uno dei bigliettini da visita della città. Come se poi certe problematiche non esistessero nel resto d'Italia. Ma la città viene spesso menzionata, purtroppo, nelle classifiche che indagano sull'inquinamento in Italia. E poi c'è il problema dei trasporti, che però non interessa solo loro: è come se per i responsabili di questo settore l'Italia si fermasse a Bari.

CONSIGLI PER IL WEEKEND
 
COSA NON COMPRARE Non di solo salsicce secche e soppressate vive il calabrese. Che poi, tra l'altro, sono anche buone. Alta qualità anche per i vini, come il Pellaro e il Sambatello. Poi ci siamo imbattuti, quasi per sbaglio, in un negozio con la tradizionale palla di vetro con la neve con i Bronzi di Reggio. Uhm, la neve, a Reggio, per i Bronzi: decisamente kitsch. 

I PIU' BEI MONUMENTI ITALIANI DA VISITARE
 
Leggi anche:
 
*****AVVISO AI LETTORI****** 
Segui le news di Turismo.it su Twitter e su Facebook 

Saperne di più su IL LUOGO DEL GIORNO
Correlati per regione
Seguici su:
Le Offerte della Settimana
Altri luoghi da visitare
Chi siamo | Privacy | Cookie Policy | Copyright © 2019 GEDI Digital S.r.l. Tutti i diritti riservati