Cerca nel sito
Cina Henan dinosauri draghi scoperta mistero

Cina, i draghi esistevano davvero

Nella provincia di Henan l'embrione del cucciolo di dinosauro 'Baby Louie' ha rivelato una misteriosa scoperta  

Longmen, Henan
©iStock
Longmen, Henan
PERCHE' SE NE PARLA
In Cina un embrione del cucciolo di dinosauro 'Baby Louie', morto 90 milioni di anni fa, ha rivelato l’esistenza di una nuova specie di giganti preistorici, quella dei Beibeilong sinensis. Ossia dei "piccoli draghi cinesi". Si tratta di dinosauri con becco e ali piumate come gli uccelli, con una lunghezza fino a 8 metri, e il peso di 3 tonnellate. I nidi 'extra-large', che misurano un diametro di tre metri, dovevano contenere le dozzine di uova deposte e covate. E’ stato un gruppo di paleontologi cinesi, canadesi e slovacchi a scoprirlo e, quindi, a pubblicare il primo ritratto di questa specie inedita su Nature Communications.

Il corpo fossilizzato di Baby Louie è stato rinvenuto nella provincia cinese di Henan, agli inizi degli anni Novanta. La sua lunghezza, dal muso alla base della coda, era di appena 38 centimetri. E’ stato ritrovato insieme ad altre uova giganti della stessa covata che erano lunghe fino a 45 centimetri e pesavano all’incirca 5 chilogrammi. Sono uova di dinosauro tra le più grandi mai ritrovate finora. Un fitto mistero ha avvolto la loro identità per diversi anni.

PERCHE' ANDARCI
“ A sud del fiume (giallo)” è la traduzione etimologica dello Henan, provincia cinese situata nella parte centrale della nazione. Vicino a Luoyang, nella provincia di Henan, si incontra una serie di santuari rupestri. Sono le grotte di Longmen, la cui costruzione ebbe inizio nel 493 d.C. Il complesso comprende 2.345 grotte e nicchie, 2.800 iscrizioni, 43 pagode e oltre 100 mila immagini del Buddha. Sul versante settentrionale del monte S?ngsh?n, proprio nei pressi dell’antica capitale Luoyang, si incontra Shàolín-sì, un tempio buddista cinese di grande importanza. Il Tempio di Shàolín, in tempi più recenti, è stato collegato alla pratica delle arti marziali. 

DA NON PERDERE
Kaifeng, un’antica città fortificata, fu una delle capitali storiche della Cina durante la dinastia Song. Abbandonata in seguito ad una invasione, divenne la sede, per circa 900 anni, dell’unica comunità ebraica conosciuta in Cina prima del XIX secolo. Oggi è una città affascinante e vanta templi e pagode. Vicino alla città di Luoyang, poi, ecco il monte Laojun considerato una delle destinazioni turistiche più popolari dell'Henan. Possiede un patrimonio culturale taoista non indifferente essendo stato il rifugio di Laozi, grande filosofo cinese e fondatore del Taoismo. A 12 km dalla città di Luoyang, si trova il Tempio del Cavallo Bianco, conosciuto anche come il Tempio Baima. Costruito nel 68 d.C., risulta il monastero buddhista più antico della Cina e occupa una superficie di 40.000 metri quadrati.
 
PERCHE' NON ANDARCI 
Shaanxi ed Henan, capoluoghi di province bellissime e ricchissime, sono piene di storia e di cultura. Sono vicinissime tra loro e, nello stesso tempo, poco lontane da Pechino. Purtroppo sono molto distanti da Shanghai. Quindi, si dovrebbe rinunciare a qualche tappa turistica, a meno che non si dispone di tanto tempo come di altrettanto denaro.

COSA NON COMPRARE 
Nel mercato dei gadget e dei souvenir la Cina non propone solo draghi e guerrieri antichi, ma vengono proposte anche maschere teatrali, lanterne di carta e riproduzioni dorate del Buddha. Si possono acquistare, ancora, i panda di peluche. Quest'animale è uno dei principali simboli del Paese. Si possono trovare anche in versione copricapo, con tanto di orecchie. Da evitare.  
Saperne di più su IL LUOGO DEL GIORNO
Correlati per regione
Seguici su:
Altri luoghi da visitare
Privacy | Cookie Policy | per la pubblicità | Turismo.it - Nexta Srl © 2000-2019. Tutti i diritti sono riservati. P. I. 0697989100