Cerca nel sito
Cambogia India Arabia Saudita Spagna classifica

Angkor Wat, il luogo storico più apprezzato al mondo

Sul podio si piazzano anche la moschea di Sheikh Zayed e la Cattedrale e Moschea di Cordoba

Angkor Wat
PERCHE' SE NE PARLA
E' Angkor Wat, in Cambogia, con il suo complesso archeologico dedicato al dio Vishnu e simbolo del Paese, il luogo storico più apprezzato al mondo. E' al primo posto nella top 10 stilata da TripAdvisor per questa categoria. Medaglia d'argento per la moschea di Sheikh Zayed, in Arabia Saudita. Completa il podio la Cattedrale e Moschea di Cordoba, Spagna. l’Italia si classifica al quarto e al decimo posto rispettivamente con la Basilica di San Pietro a Roma e con il Duomo di Milano. Nella classifica, dal quinto posto al nono, rispettivamente il Taj Mahal, in India, la Chiesa del Salvatore sul Sangue Versato, Russia, la Grande Muraglia a Mutianyu, Cina, Machu Picchu, Perù, e la Plaza de España, Siviglia, Spagna.

PERCHE' ANDARCI
Un sito archeologico tra i più importanti del Sud-est asiatico: Angkor, in Cambogia, si trova poco distante dalla città di Siem Reap. Nel Parco archeologico di Angkor sono contenuti i magnifici resti di diverse capitali dell'Impero Khmer dal IX al XV secolo. Si trova anche ciò che rimane della più grande città pre-industriale del mondo. Da non perdere il tempio di Angkor Wat, Angkor Thom e il tempio Bayon, ricco di innumerevoli decorazioni scultoree.  

DA NON PERDERE
Il primo ma anche il più eccellente dei templi che si incontra subito dopo aver superato l'ingresso al parco, è Angkor Wat. Già le misure del recinto, a dir poco colossali, misurano 1,5 km x 1,3. Nel loro interno racchiudono cinque torri. E’ un tempio dedicato a Vishnue la sua costruzione risale alla 1^ metà del XII secolo. Il Bayon è uno dei templi di gran lunga più rinomato a Siem Reap. La sua costruzione risale alla seconda metà del XII secolo per opera del re Jayavarman VII. La sua fama è legata soprattutto alle gigantesche facce di pietra che adornano le sue 54 torri. Sono in totale, quindi, ben 216 le facce da ammirare sui quattro lati delle 54 torri.  Il Baphuon, invece, dovrebbe rappresentare il Monte Meru, considerato sacro per l'induismo. Sulla sua faccia occidentale è stato costruito un Buddha gigante disteso, aggiunto nel XVI secolo dopo la conversione dall'induismo al buddismo avvenuta in questa regione.

PERCHE’ NON ANDARCI
Angkor è patrimonio mondiale dell'UNESCO dal 1992. Ma è stato anche posizionato nella lista dei patrimoni mondiali in pericolo a causa di saccheggi, falda freatica in declino e turismo non sostenibile. Un altro problema è costituito dalle temperature. L'alta stagione è da novembre a febbraio, quando il clima è secco e le temperature sono più fresche (25/30 °C). Ma è anche il periodo di maggiore affollamento e con costi i più alti. Non ci sono molte alternative: da marzo a maggio fa troppo caldo, mentre tra giugno e ottobre le piogge difficilmente danno tregua.
 
COSA NON COMPRARE
Se volete un regalo caratteristico, portate a casa un krama, la caratteristica sciarpa di seta o cotone indossata dagli autoctoni. In alternativa si trovano molti gioielli in oro e argento. Ad Angkor, inoltre, si trovano tante riproduzioni dei templi, in scultura o su su carta di riso. Ma le alternative, tra maschere e bracciali sono tantissime. Poi, ovviamente, c'è la riproduzione del Buddha in rosso. Bello, ma troppo scontato.
 
Saperne di più su IL LUOGO DEL GIORNO
Correlati per Paese Cambogia
Seguici su:
Altri luoghi da visitare
Chi siamo | Privacy | Cookie Policy | Copyright © 2019 GEDI Digital S.r.l. Tutti i diritti riservati