Cerca nel sito
Berna Svizzera Paradiso fiscale monumenti

Alla scoperta di Berna, l’ex paradiso fiscale

Si trova nel cuore della Svizzera ed è una città bellissima, ricca di natura e di architettura. 

Berna, Svizzera
Courtesy of ©Thinkstock.com
Berna
PERCHE’ SE NE PARLA Firmato l'accordo tra Italia e Svizzera per la fine del segreto bancario. L'intesa segna l'uscita di Berna dalla cosiddetta Black list dei paradisi fiscali e rende più facile lo scambio di informazioni fiscali e bancarie. Il protocollo siglato a Milano da Pier Carlo Padoan e dalla responsabile federale elvetica delle finanze, Eveline Widmer-Schlumpf, consente «immediatamente» alle autorità italiane di individuare potenziali evasori che detengono patrimoni in territorio svizzero e, secondo il Mef, sarà quindi di stimolo al rientro dei capitali con la voluntary disclosure. La fine dei paradisi fiscali è vicina: dopo Svizzera e Liechtenstein anche il Principato di Monaco è in odore di intesa con l'Italia. E l’evasione diventerà sempre più difficile.
 
PERCHE’ ANDARCI Berna è la porta per le Alpi, nel cuore della Svizzera. Il suo centro storico è patrimonio mondiale dell’UNESCO e vanta 6 chilometri di arcate, una delle passeggiate commerciali coperte più lunghe d’Europa. Ricchissimo il patrimonio architettonico, tra fontane e torri storiche, tetti rossi e alti portici, vicoli e grandi ville: bellissima la veduta dal giardino delle rose affacciata sulla Fossa degli orsi o dalla piattaforma della torre di 101 metri della cattedrale. 
 
DA NON PERDERE Sulla Theaterplatz c’è la Torre dell’orologio (Zytglogge), che con il suo prezioso meccanismo astronomico del ‘500, è una delle attrazioni principali in città. Da non perdere anche due importanti edifici: Rathaus e Münster St Vinzenz, rispettivamente il municipio e la Cattedrale di San Vito. Spazio alla cultura con il Museo di Belle Arti e il Museo Einstein. Per gli amanti della natura, da non dimenticare il Giardino botanico e il Parco zoologico Dählhölzli.
 
PERCHE’ NON ANDARCI Berna si trova nel centro della Svizzera ed è a un'ora di treno dalle altre principali città, mentre Ginevra dista un paio di ore. Ottimo punto di partenza per conoscere tutta la Svizzera, ma è però mal collegata con l’Italia: per raggiungerla bisogna arrivare a Milano e prendere un treno, e bisogna organizzarsi anticipatamente.
 
COSA NON COMPRARE I posacenere ci sono, i piatti con l’immagine di Berna pure: il vostro senso kitsch sarà più che soddisfatto. Poi ci sono anche gli orologi a cucù, per non farvi mancare nulla. Ma tutto perde valore quando si assaggiano i tipici cioccolatini e formaggi locali: da comprarne a chili.

Leggi anche:

*****AVVISO AI LETTORI****** 
Segui le news di Turismo.it su Twitter e su Facebook 
 

Saperne di più su IL LUOGO DEL GIORNO
Correlati per Paese Svizzera
Seguici su:
Le Offerte della Settimana
Altri luoghi da visitare
Chi siamo | Privacy | Cookie Policy | Copyright © 2019 GEDI Digital S.r.l. Tutti i diritti riservati