Cerca nel sito
HOME  / gusto
Salò Lago di Garda Lombardia

Salò, dove nasce la cedrata

L'inconfondibile bevanda ha una casa sulle rive del Lago di Garda

Cedro
istockphotos
Cedro
Dal cedro derivano tutti gli agrumi, o almeno così si presume: lui – Cistrus medica - pomelo e mandarino sono infatti i capostipiti di tutta la grande famiglia dei succosi frutti a spicchi, aspri e nel contempo dolci, che ha trovato alle nostre latitudini l’ambiente ideale per prosperare. E dare vita a ricette uniche al mondo, divenute iconiche anche grazie all’ingegno imprenditoriale di alcune famiglie italiane. Tra esse la cedrata, bevanda dal sapore e colore inconfondibili, che negli anni si è evoluta sino a diventare regina tra i soft drink italiani. Anzi, tra i soft drink ‘di nicchia’, perché nonostante la commercializzazione è rimasta una bibita per affezionati cultori.

La cedrata del Lago di Garda

Ma se l’associazione agrumi/sud-Italia è quella più immediata, quando si parla di cedrata è al nord che occorre rivolgere lo sguardo, nello specifico al Lago di Garda. Il territorio che lo circonda offre infatti un clima particolarmente mite, che, unito alla fertilità del terreno, rende possibile coltivazioni generalmente poco comuni nel settentrione. Sin dal Trecento i monaci francescani compresero che queste terre erano perfette per coltivare le piante da cui trarre i distillati che impiegavano per i loro speziali, inclusa quella del cedro, la cui buccia veniva impiegata in numerose preparazioni.

Cedrata Tassoni (foto Amazon)

Se uniamo i tasselli che rappresentano il Lago di Garda, i cedri, la tradizione italiana riusciamo a comporre un puzzle che porta il logo Tassoni, azienda che ha fatto della propria cedrata un’icona. Da generazioni Tassoni produce l’amata bibita gassata, portando avanti una tradizione che ha radici molto antiche, e che da essa non si è mai scostata. In origine l’azienda (parliamo addirittura della seconda metà del 1700) era un laboratorio speziale a conduzione familiare nato a Salò, sulle sponde bresciane del Lago di Garda. In seguito il laboratorio divenne una farmacia, quindi una distilleria, e sul finire del 1800 gli eredi di questa impresa diedero vita alla Cedral Tassoni, nella quale si producevano sciroppi e si originò la bibita antesignana della cedrata.

Scopri anche: L'elisir delle sirene del Lago di Garda

È negli anni ’50 che si decise di mescolare lo sciroppo di cedro con acqua e soda, dando vita alla bibita rinfrescante destinata a diventare icona. Anche grazie a geniali intuizioni di marketing, che puntano sul rimanere sempre fedeli a sé stessi: la bottiglietta in vetro dalla texture che ricorda la buccia di cedro, la pubblicità con il jingle che varie generazioni di italiani conoscono (è lo stesso dagli anni ’70) e, naturalmente, il sapore inconfondibile. Anche lo stabilimento rimane a Salò, come da principio. Solo l’origine dei cedri è cambiata: oggi vengono coltivati a Diamante, in Calabria, spediti a Salò, sbucciati e quindi re-inviati al sud, dove vengono impiegati per altri scopi. È negli oli essenziali della loro buccia, infatti, che risiede il segreto della cedrata, che viene distillata per conferire alla bibita il caratteristico aroma.

Scoprire Salò

Di Salò si ricordano principalmente i fatti storici legati allo stato fantoccio che qui ebbe origine sul finire della Seconda Guerra Mondiale, ma in verità meriterebbe un migliore riconoscimento, essendo una deliziosa, gradevole, pittoresca località, accarezzata da un clima meravigliosamente mediterraneo, incorniciata da verdi colline e affacciata su una suggestiva sponda del Lago di Garda. La costa ovest su cui si trova è detta la ‘Riviera dei Limoni’, per le coltivazioni dell’agrume che, come accennato, raramente ci si aspetta di trovare al nord Italia. La cittadina ha origini molto antiche, ed è ancora visibile il suo impianto medievale.

Veduta di Salò

Ma è soprattutto il periodo incluso tra il 1300 e il 1500 ad aver lasciato eredità architettoniche evidenti, che si materializzano nei palazzi nobiliari del centro storico. Tra gli edifici imperdibili, il Palazzo della Magnifica Patria, sede amministrativa della comunità composta da 34 comuni della Riviera che la Repubblica di Venezia aveva insignito con questo altisonante titolo. Merita una visita anche l’imponente Duomo di stampo tardo-gotico, caratterizzato esternamente dal magnifico portale scultoreo. Ma forse la principale attrazione di Salò è il suo magnifico lungolago, una piacevole passeggiata che affaccia sul golfo dominato dalla cittadina.

Leggi anche: Trimelone, l'isola sul Lago di Garda dal passato bellicoso

Dove acquistare la cedrata

Torniamo alla cedrata. Indubbiamente Tassoni Soda è emblema, icona del genere: qui potete acquistare la confezione da 6 bottigliette in vetro (ognuna di 18 cl), mentre se volete fare una piccola scorta, a questo link potete acquistarne direttamente 24 bottigliette.

Se siete amanti della cedrata vale assolutamente la pena provare anche il frutto della collaborazione tra Tassoni e Pastiglie Leone, che ha dato vita a queste pastiglie dissetanti che si possono acquistare a questo link (10 astucci tascabili da 30 grammi).

In alternativa, anche San Benedetto propone la sua cedrata, che qui si può comperare in formato da 1.5 l (3 bottiglie).

Polara propone invece la sua ‘antica ricetta siciliana’ in questa confezione di 6 bottigliette di cedrata da 275 ml.

Per concludere, gli amanti dello sciroppo possono apprezzare anche la cedrata Fabbri, perfetta per bibite rinfrescanti o deliziose granite artigianali: qui la bottiglia da 560 ml (3 confezioni).

Turismo.it sceglie e raccomanda in maniera indipendente prodotti e servizi che si possono acquistare online o tramite la consulenza di esperti. Ogni volta che viene fatto un acquisto attraverso uno dei link presenti nel testo, Turismo.it riceve una commissione senza alcuna variazione del prezzo finale.

Saperne di più su GUSTO
Correlati per regione Lombardia
Seguici su:
Le Offerte della Settimana
Altri luoghi da visitare
Chi siamo | Privacy | Cookie Policy | Copyright © 2019 GEDI Digital S.r.l. Tutti i diritti riservati