Cerca nel sito
HOME  / gusto
Prodotti tipici Sicilia ricetta con Nespolone gigante rosso 

Nespoloni, gioielli siciliani

Rossa, Marceno, di Trabia e Marchetto: tutti i nomi del frutto primaverile che nasce nel cuore verde di Palermo

frutti primaverili
iStock
Nespole
In Sicilia, tra le vallate delle campagne di Ciaculli e Croceverde Giardina, il parco Agricolo di Ciaculli rappresenta una vera oasi agricola appena fuori le mura cittadine. In questo territorio è da sempre attiva la produzione di nespole, frutto primaverile che matura tra marzo e giugno. Il Consorzio valorizza le produzioni locali nelle varietà: "Nespolone gigante bianco" e "Nespolone rosso".
 
 
LA TRADIZIONE L'albero di nespole venne importato in Europa alla fine del 1700. La varietà è molto diffusa in Cina e in Giappone. In Italia la coltivazione è storicamente legata al territorio Siciliano e soprattutto alla zona di Trabia, a pochi chilometri da Palermo. In tale zona, le condizioni pedoclimatiche favorirono la coltivazione del nespolo del Giappone. Negli ultimi decenni come per il mandarino si è verificata una forte contrazione della coltivazione sia nell'area di Trabia che nelle aree del parco di Ciaculli. La Cooperativa Valle dell'Oreto è nata nel 2003 e si trova a Palermo, all'interno della Conca D'oro, ma già da primi anni ‘30 svolgeva attività di coltivazione e commercio dei suoi prodotti, in particolare agrumi e nespole . L'azienda, riconosciuta come unico polmone verde dalla città, è costituita da 6.300 ha dove vengono coltivati frutti e ortaggi vari. In particolar modo,la coltivazione di nespole inizia negli anni ‘30 con piante che offrono frutti (i famosi Marceno o nespolone Marceno) di almeno 200 grammi.
 
LA DENOMINAZIONE Il Consorzio "Il Tardivo di Ciaculli ", costituitosi nel gennaio 1999, ha l'obiettivo di promuovere tutte le iniziative atte a tutelare, valorizzare e sviluppare le aree agricole di alto pregio situate nella Conca d'Oro palermitana. Un impegno in un'agricoltura sostenibile e di qualità e nella ricerca costante della trasparenza e dell'attenzione verso i consumatori.
 
Leggi anche: NESPOLE, IDEE PER USARLE IN CUCINA (Stile.it)
 
LE CARATTERISTICHE In Sicilia la piattaforma varietale viene suddivisa in due categorie: "vaniglia" e a frutto acido o sub-acido. Mentre le cultivar "vaniglia" presentano frutti tanto apprezzabili al gusto quanto difficilmente manipolabili e trasportabili altrettanto non si può dire per le varietà a frutto acido e sub-acido. Le cultivar più facilmente commerciabili sono la Virticchiara (precoce), la "Rossa" (precoce), il "Nespolone di Trabia" e la "Marchetto".
 
LA PRODUZIONE Il frutto è delicato per cui la raccolta è effettuata con cesti imbottiti ma a ciò va aggiunta la difficoltà nella raccolta dovuta all'altezza delle piantagioni in cui le piante sono state lasciate libere di crescere spontaneamente verso la loro altezza naturale. Per tali ragioni da decenni vengono sapientemente raccolti solo i frutti maturi. Il Consorzio si è proposto di contrastare i metodi intensivi per proporre ai consumatori una nespola autentica e di qualità, maturata al sole e certamente genuina malgrado qualche inconveniente estetico che naturalmente contraddistingue la cultivar.
 
LA CULTURA Queste nespole non sono come tutte le altre. La Nespola di Trabia, chiamata anche Nespola Rossa, è la più dolce e la più rossa, una frutto prezioso della costa tirrenica che rischia l’estinzione. Grazie allo scirocco e alle brezze di mare, solo in Sicilia sviluppa qualità organolettiche uniche. Pochi i contadini rimasti a custodirla. Un tempo fu talmente rinomata da essere la regina nei mercati di mezza Italia, oggi subisce pesantemente la concorrenza delle nespole provenienti dall’estero, soprattutto dalla Spagna. Ogni primavera, Trabia festeggia il frutto con la Sagra delle Nespole e della Pasta.
 
IN CUCINA Ottima al naturale, la nespola ha una polpa dolce e carnosa da consumare senza il nocciolo contenuto al suo interno. In Sicilia viene prodotto un miele presidio Slow Food: il miele di Ape Nera Sicula, un miele di nespolo quasi incolore che tende a cristallizzare in breve tempo assumendo un colore variabile dal bianco all’avorio. Questo prodotto è estratto per forza centrifuga a freddo, assolutamente naturale e non è sottoposto ad alcun trattamento termico.
 
 
LA RICETTA Crema di nespole. Ingredienti: 370 gr di nespole pesate già denocciolate e pulite, 80 gr di burro, 160 gr di zucchero semolato, 3 uova, succo di mezzo limone. Pulire le nespole e metterle a tocchetti in un pentolino con un cucchiaio di acqua, il succo di limone e far cuocere girando per 6 minuti. Frullare la polpa e metterla a cuocere in pentolino a bagnomaria con lo zucchero e il burro. Mescolare finchè il burro e lo zucchero si siano ben sciolti, togliere dal fuoco e lasciare intiepidire. Unire le uova precedentemente sbattute, rimettere sul fuoco e continuare a mescolare con un frustino finchè la crema non si sia addensata bene. Invasare bollente in vasetti sterilizzati, chiuderli bene, capovolgerli e conservare.
 
Altre ricette
 
IL TERRITORIO Il territorio di Ciaculli - Croceverde- Giardina costituisce l'ultima estesa area agricola del comune di Palermo. In considerazione della prevalente utilizzazione agricola dei suoi suoli, Ciaculli rappresenta, per livello d'intensificazione e omogeneità colturale, il maggiore comprensorio agricolo e mandarinicolo della Conca D'oro. Le caratteristiche pedoclimatiche, quali la profondità dei suoli, che permettono di ospitare sistemi radicali estesi, la tessitura e la struttura equilibrate, che consentono un costante mantenimento dell'acqua tale da impedire fenomeni d'asfissia; la ricca dotazione di sostanze organiche e di sostanze nutritive minerali, un clima mite e fortemente soleggiato; la presenza frequente di venti che permettono il mantenimento di un'umidità relativa non elevata, una ricchissima falda acquifera, sono tra i fattori principali che hanno contribuito allo sviluppo della nespola-coltura a Ciaculli. VISITA PALERMO: VAI ALLA GUIDA
 
Leggi anche
Saperne di più su GUSTO
Correlati per regione
Seguici su:
Altri luoghi da visitare
Privacy | Cookie Policy | per la pubblicità | Turismo.it - Nexta Srl © 2000-2019. Tutti i diritti sono riservati. P. I. 0697989100