Cerca nel sito
HOME  / gusto
calabria prodotti tipici ricette itinerari gastronomici 

'Ncinetti, in Calabria la Pasqua profuma di anice

Diffuse soprattutto nella zona di Vibo Valentia le ciambelline pasquali vantano origini antiche

ciambelle glassate dolci
©Kati Finell/iStock
Ciambelle glassate
La Pasqua calabrese ha la forma di una deliziosa ciambellina croccante che, per tradizione, veniva usata come decorazione per le palme esposte fuori dalle chiese.

LA TRADIZIONE
La spesso le specialità della tradizione gastronomica calabrese legano la loro storia a particolari ricorrenze e rituali familiari ammantandosi, spesso, di significati simbolici. I dolci della pasticceria regionale non fanno eccezione e, tra quelli più tipici, spiccano ricette dalle origini antiche strettamente intrecciate a quelle delle occasioni in cui venivano preparate. Tra i prodotti più simbolici della tradizione dolciaria calabrese, in questo particolare periodo dell'anno, non possono che meritare una particolare menzione gli 'ncinetti, le ciambelline dei banchetti nuzuali che sono anche uno dei dolci calabresi legati alle celebrazioni pasquali. Queste croccanti delizie glassate, infatti, venivano generalmente preparati in occasione della Domenica delle Palme per poi essere appesi come decorazioni per le palme all'esterno delle chiese. 

LA DENOMINAZIONE
Diffusi soprattutto nella zona di Vibo Valentia gli 'ncinetti, o uncinetti, prendono probabilmente il loro nome dalla loro forma simile ad un uncino oppura dalla presenza dell'anice nella glassatura che li ricopre e ne preserva a lungo la freschezza. 

LE CARATTERISTICHE
Gli 'ncinetti sono dolcetti a forma di ciambella preparati con un impasto a base di uova, zucchero e farina e ricoperti con una profumata glassa realizzata con albume ed anice. Proprio la glassatura ne garantisce la conservazione ed infatti i biscotti rimangono saporiti e croccanti anche per diversi giorni. A renderli deliziosi sono, soprattutto, il gradevole sentore di anice e la piacevole friabilità.

LA PRODUZIONE
La particolare ricetta degli 'ncinetti consente di prepararli diversi giorni prima dei festeggiamenti. La glassa ne mantiene inalterati sapore e consistenza e l'elevato contenuto di uova li rende molto croccanti e oltre a creare un tale volume nell'impasto da non rendere necessaria l'aggiunta di lievito.

LA CULTURA
Gli 'ncinetti non sono gli unici dolci calabresi a vantare un forte legame con alcune importanti ricorrenze di elevato valore spirituale. Le scaliddre, ad esempio, sono dolcetti natalizi con la forma di piccole scale che simboleggiano l'aspirazione di elevarsi alla purezza e alla bontà di Gesù. Al momento di friggerli è diffusa l'usanza, in segno di devozione, di introdurre, prima, nell'olio una croce realizzata con lo stesso impasto. Anche i celebri mostaccioli vantano un profondo legame simbolico. Le forme con cui vengono preparati, infatti, sono strettamente legate alla ricorrenza in occasione della quale vengono serviti. Per le celebrazioni del Patrono del paese, ad esempio, vengono modellati persino con la forma del santo.

IN CUCINA
Chi desidera festeggiare la Pasqua rivivendo antiche tradizioni del nostro Paese può allietare la festa con la profumata dolcezza degli 'ncinetti calabresi. Con pochi passaggi ed un po' di attenzione si potranno ottenere, in casa, degli ottimi dolcetti da condividere con i propri cari.

Scopri come rendere la Pasqua ancora più divertente con le proposte di Consigli.it
La ricetta: 'Ncinetti. Ingredienti: 1 Kg di farina, 12 uova, 4 cucchiai di olio extravergine di oliva, due prese di sale fino. Per la glassa: 500 grammi di zucchero a velo, due albumi, liquore all'anice.
Sbattete le uova con l'olio fino ad ottenere una consistenza omogenea, aggiungete, quindi, poco a poco la farina setacciata e continuate la lavorazione dell'impasto sulla spianatoia fin quando non risulterà soffice ma non appiccicoso. Realizzate dei piccoli filoncini di circa 15 centimetri ed un centimetro di spessore ed unite le due estremità formando delle ciambelline che immergerete delicatamente in una pentola di acqua bollente fin quando non risaliranno in superficie. Scolate i dolcetti e lasciateli asciugare su della carta assorbente o su di un panno di stoffa, poi praticate una profonda incisione lungo il perimetro fin quasi a raddoppiare lo spessore. Infornate a circa 200° per venti minuti o, comunque, fin quando le ciambelline non avranno acquisito un bel colore dorato. Preparate, quindi, la glassa montando l'albume a neve ferma ed incorporando gradualmente lo zucchero ed il liquore all'anice. Immergete le ciambelline nella glassa e fate asciugare in forno a temperatura bassa.

PRODOTTI TIPICI E RICETTE DAL GUSTO ITALIANO

IL TERRITORIO
Città dalla storia millenaria, Vibo offre scorci panoramici sulle montagne della Sila, sulla sommità dell'Etna, sulla piana di Gioia Tauro e sulla costa tirrenica fino all'estremo di Tropea. La città, sede marittima e portuale, conserva nel suo territorio preziose opere d'arte.

DA VEDERE IN CALABRIA: VAI ALLA GUIDA

Leggi anche:
Calabria, nella liquirizia l’anima Dop della costa ionica
In Calabria con Kneipp
Calabria, belle spiagge e borghi antichi

CONSIGLI PER IL WEEKEND
I PIU’ BEI MONUMENTI ITALIANI DA VISITARE


CORPO
Saperne di più su GUSTO
Correlati per regione
Seguici su:
Altri luoghi da visitare
Privacy | Cookie Policy | per la pubblicità | Turismo.it - Nexta Srl © 2000-2019. Tutti i diritti sono riservati. P. I. 0697989100