Cerca nel sito
HOME  / gusto
ceci di navelli legumi zuppa di ceci ricette abruzzo gran sasso

Navelli: gustosi ceci ai piedi del Gran Sasso

Sulla piana dello zafferano si coltivano i nutrienti legumi in due varietà che vantano, entrambe, caratteristiche di eccellenza

ceci legumi ciotola mestolo legno scodella foglia tovagliolo
©margouillatphotos/iStock
Una ciotolina di ceci
Non solo zafferano sulla piana di Navelli. Ai piedi del Gran Sasso anche i ceci sono d'eccellenza e se ne producono tradizionalmente due varietà, una bianca e una rossa, dalle caratteristiche uniche che arricchiscono di nutrimento e di sapore numerose ricette della gustosa cucina locale.

LA TRADIZIONE Sebbene in molti identifichino il bel borgo di Navelli e l'omonima piana con le magnifiche fioriture autunnali viola dello zafferano e con il profumo inconfondibile che questo prodotto dona ai piatti della tradizione locale, sulle pendici che circondano il bel centro della provincia aquilana si coltiva un'altra prelibatezza che contribuisce a rendere i piatti tipici della zona una vera leccornia. Si tratta degli ottimi ceci che a lungo hanno contribuito all'economia e al sostentamento delle famiglie di Navelli, grazie al loro notevole apporto nutritivo e all'ottimo sapore che da sempre li contraddistingue. Si dice che “alla terra negra non si mettono i ceci”, ossia che i terreni scuri e fertili non sono adatti alla coltivazione di questo legume, e proprio per questo i contadini locali li seminano da sempre su terreni aridi, leggeri e talvolta pietrosi ad un'altitudine compresa tra i 700 e gli 800 metri ed ottengono in cambio un prodotto di qualità sopraffina dalle caratteristiche uniche che, da queste parti, cresce persino in due varietà ben distinte: una di colore chiaro, liscia e di piccole dimensioni, solitamente destinata alla vendita, ed un'altra di colore ruggine ancora più ridotta nelle dimensioni e dalla superficie rugosa, tradizionalmente destinata al consumo domestico. Il progressivo spopolamento di queste zone dell'Abruzzo ha messo seriamente a rischio la coltivazione del cece locale, ma grazie all'impegno di alcuni produttori e all'intervento della Fondazione Slow Food che ha fatto di questo legume un suo Presidio, questa piccola prelibatezza continua ad arricchire di sapore le ricette della tradizione locale.

LA DENOMINAZIONE I ceci rappresentano una delle produzioni tipiche abruzzesi, tanto da essere inseriti, nelle differenti varietà regionali, nell'Elenco dei Prodotti Agroalimentari Tradizionali (PAT) redatto dal Ministero delle Politiche Agricole, Alimentari e Forestali.

LE CARATTERISTICHE Rispetto alle più comuni varietà di ceci, quelli di Navelli vantano un più elevato apporto proteico a scapito di quello di grassi e lipidi. Ciò li rende un alleato prezioso per un'alimentazione sana ed equilibrata. A livello estetico si distinguono per le dimensioni ridotte e la consistenza compatta. Il tipo rosso, inoltre, presenta una buccia piuttosto dura che racchiude una pasta farinosa.

LA PRODUZIONE Le tecniche di coltivazione dei ceci locali sono rimaste, sostanzialmente, invariate nel corso del tempo. Il periodo della semina coincide con l'inizio della primavera mentre per il raccolto bisogno attendere i mesi di luglio e agosto. Le piante, ormai secche, vengono estirpate e raccolte in mannelli, e la sgranatura si esegue ancora a mano. I campi più grandi vengono sottoposti a trebbiatura meccanica. Per garantire una buona resa del terreno, la coltura di ceci si fa ruotare, ogni tre o sei anni, con quella di grano, orzo farro o piante da foraggio come l'erba medica o la lupinella.

LA CULTURA Sono quasi quarant'anni che il cece di Navelli, assieme al pregiato zafferano locale, sono protagonisti di una grande sagra che si svolge ogni anno alla fine del mese di agosto, durante la quale è possibile scoprire qualcosa di più sulle eccellenze gastronomiche locali ed assaggiare gustose specialità preparate con gli ottimi prodotti del territorio.

IN CUCINA I ceci si prestano a innumerevoli usi in cucina. Che si scelga di servirli come contorno a ottimi secondi piatti di carne o di pesce, o che si preferisca utilizzarli per arricchire zuppe e primi piatti o per realizzare sfiziose creme e vellutate, il successo è assicurato. Basta tenere presente che il tipo rosso, a causa della consistenza della buccia, richiede una cottura più lunga che rende questa varietà particolarmente adatta per preparare le minestre e le zuppe, come quella tradizionale di Ceci e Castagne tipica della provincia aquilana.

La ricetta: Zuppa di castagne e ceci. Ingredienti: 200 grammi di ceci, 30 castagne, 100 grammi di passata di pomodoro, aglio, olio, sale, alloro, rosmarino. Almeno dodici ore prima della preparazione mettete a bagno i ceci per farli ammorbidire, poi lessateli. Nel frattempo soffriggete un poco di aglio in olio extravergine di oliva, poi aggiungetevi anche il pomodoro e gli aromi. Lessate, quindi, anche le castagne , sbucciatele e, insieme ai ceci, aggiungetele agli altri ingredienti allungando un po' d'acqua. Lasciate cuocere a fuoco dolce per circa mezz'ora, poi lasciate riposare per qualche minuto prima di servire in tavola assieme a croccanti crostini di pane.

IL TERRITORIO Adagiato ai piedi del massiccio del Gran Sasso, il borgo di Navelli gode di una splendida posizione che domina l'omonima piana sottostante. Inserito nell'elenco dei Borghi più Belli d'Italia, regala scorci pittoreschi resi ancor più suggestivi dal grazioso intreccio di vie strette tra le quali fanno capolino magnifiche chiese e antichi edifici dominati dal cinquecentesco Palazzo Baronale Santucci e dalla chiesa di S. Sebastiano, che donano la sensazione di aver fatto un affascinante tuffo nel passato.

Altre ricette:
Gnocchi di susine
Sformato di melanzane e pane del Dittaino Dop
Risotto alla bresaola e scimudin

Leggi anche:
In canoa al chiaro di luna al Parco del Gran Sasso
Sprisciocca: fresca bontà abruzzese “tra i giunchi”

CONSIGLI PER IL WEEKEND
I PIU’ BEI MONUMENTI ITALIANI DA VISITARE
Saperne di più su GUSTO
Correlati per regione
Seguici su:
Monumenti nelle vicinanze
Altri luoghi da visitare
Chi siamo | Privacy | Cookie Policy | Copyright © 2019 GEDI Digital S.r.l. Tutti i diritti riservati