Cerca nel sito
HOME  / gusto
biondo tardivo di trebisacce cosenza arance ricette

Le arance fuori stagione di Trebisacce

Il Biondo Tardivo cresce nei frutteti della cittadina in provincia di Cosenza e con la sua polpa profumata e succosa rende ogni ricetta una vera prelibatezza

biondo tardivo di trebisacce arance arancio agrumi frutta
Courtesy of ©Facebook/BIONDO TARDIVO DI TREBISACCE - ARANCIA PREGIATA E DI QUALITA'
Il Biondo Tardivo di Trebisacce
All'ombra del Pollino, baciati dal sole che si specchia nelle acque limpide del Mar Jonio, gli aranceti di Trebisacce, in provincia di Cosenza, regalano il prelibato Biondo Tardivo dalla polpa profumata e succosa che si presta ad essere utilizzata in cucina per la preparazione di gustose ricette dolci e salate.

Leggi anche: SICILIA, RIBERA LA CITTA' DELLE ARANCE

LA TRADIZIONE L'arancia viene spesso considerata il frutto dell'inverno, ma quando si parla di Biondo Tardivo di Trebisacce potrebbe, invece, essere definita il frutto della primavera, oppure dell'estate. Questa particolare varietà di arancia, infatti, che negli splendidi frutteti della provincia di Cosenza (dove vengono chiamati "vigne") ha trovato condizioni climatiche e del suolo ottimali, vanta una stagionalità tutta particolare che vede nei mesi tra marzo e maggio il periodo di maturazione dei frutti. Il clima dell'Alto Jonio, mitigato dalla presenza del Massiccio del Pollino che fa da scudo alle correnti più gelide, e le caratteristiche del terreno, che presenta un bassa percentuale di argilla ed un ph compreso tra 6 e 7, ritardano la maturazione delle arance che vengono lasciate sulla pianta fino a primavera inoltrata. E' proprio per questo che il Biondo Tardivo di Trebisacce può essere gustato persino sotto l'ombrellone.

LA DENOMINAZIONE Il Biondo Tardivo di Trebisacce prende il nome dalla caratteristica che lo contraddistingue. In attesa del riconoscimento della IGP, ambisce a diventare presidio Slow Food e ha già meritato l'attenzione del Ministero delle Politiche Agricole Alimentari e Forestali che, a partire dal 2002, lo ha inserito nell'elenco nazionale dei Prodotti Agroalimentari Tradizionali.

LE CARATTERISTICHE L'ambiente di sviluppo della pianta influisce notevolmente sulle caratteristiche di questi frutti autoctoni che si presentano di forma ovoidale, con una dimensione compresa tra i 70 e i 78 millimetri, che varia in rapporto alle condizione climatiche, un peso medio di 180 grammi e una buccia papillata di colore arancio chiaro che racchiude una polpa compatta e succosa, anch'essa di colore arancio, dal profumo deciso ma delicato e dal gusto piacevolmente sapido.

LA PRODUZIONE Sono la fertilizzazione e l'irrigazione dei frutteti, effettuate nel pieno rispetto dell'ambiente, a garantire la maturazione ottimale dei frutti e la loro conservazione. Queste arance, inoltre, a differenza di quanto avviene secondo la tendenza più diffusa che prevede di effettuare il raccolto quando il frutto è appena maturo e poi di conservarlo all'interno di celle frigorifere, vengono lasciate sulla pianta sino a maturazione completa, ed è proprio questa pratica che permette al Biondo Tardivo di sviluppare le caratteristiche che lo contraddistinguono e di raggiungere un buon equilibrio tra dolcezza ed acidità.

LA CULTURA Il profondo legame tra la sua produzione e la cultura locale, hanno portato il Biondo Tardivo ad essere scelto come protagonista di una festa a lui dedicata che si svolge a maggio a Trebisacce. I riflettori della rassegna sono puntati sul prelibato agrume che viene proposto come filo conduttore per la scoperta delle bellezze del territorio e del quale si promuove la qualità e l'importanza per l'economia locale attraverso interessanti iniziative che spaziano dalle degustazioni, alle passeggiate nei frutteti sino ad incontri ed approfondimenti sulla storie e le caratteristiche del frutto.

IN CUCINA Ottima consumata fresca al naturale, questa arancia, grazie alle sue caratteristiche, si presta ad essere utilizzata come ingrediente per la preparazione di numerose ricette, dalle più classiche spremute e macedonie, sino a fresche insalate e piatti più elaborati come dolci, marmellate, gelatine, liquori e profumatissime pietanze.

La ricetta: Scaloppine al Biondo Tardivo di Trebisacce. Ingredienti: 400 grammi di fettine di vitello (oppure di pollo, tacchino o lonza di maiale), farina, un'arancia di Trebisacce, una noce di burro, olio extravergine di oliva, sale. Infarinate per bene le fettine e soffriggetele da entrambi i lati in una padella capiente in cui avrete scaldato dell'olio con una noce di burro, badando che non anneriscano e salando quanto basta. Nel frattempo spremete l'arancia con uno spremiagrumi e tenete da parte il succo. Una volte cotte, ponete le fettine su un piatto e mantenetele al caldo. Fate addensare il succo d'arancia con un cucchiaio di farina o di fecola di patate nella padella a fiamma leggera scaldandoci per un minuto le fettine prima di servirle in tavola guarnendole, magari, con delle fette di arancia tagliate sottili.

IL TERRITORIO Adagiata ai piedi del monte Mostarico, Trebisacce è una graziosa località costiera della provincia di Cosenza che si estende tra una dolce pianura intrisa del profumo degli agrumi e le limpide acque del Mar Jonio. Si suddivide in Trebisacce Alta, che custodisce il centro storico cittadino, e Trebisacce Bassa, dove invece si trova la marina. Risalendo le pendici del colle sembra di affacciarsi da un magnifico balcone naturale che regala una vista mozzafiato sull'Arco dello Jonio mentre raggiungendo i Giardini, una delle sue più interessanti attrazioni, lo sguardo spazia su una suggestiva oasi verde in cui sui numerosi appezzamenti, nei quali si producono anche le prelibate arance locali, si intrecciano una moltitudine di pittoreschi canali e strette viuzze.

Altre ricette:
Pizza sette sfoglie di Cerignola
Baccalà alla vicentina
Carciofi di Paestum ripieni di agnello

Leggi anche:
Cosenza sulle tracce di Bruzio
Calabria, quando Plinio scriveva di olio


*****AVVISO AI LETTORI******
Segui le news di Turismo.it su Twitter e su Facebook

Saperne di più su GUSTO
Correlati per regione
Seguici su:
Natale
Altri luoghi da visitare
Chi siamo | Privacy | Cookie Policy | Copyright © 2019 GEDI Digital S.r.l. Tutti i diritti riservati