Cerca nel sito
HOME  / gusto
Prodotti Igp Calabria ricetta Pandolce con limone di Rocca Imperiale

In Calabria il limone "rifiorente"

A Rocca Imperiale una varietà di agrume dal profumo intenso che fiorisce quattro volte l'anno. Con il suo succo si preparano deliziosi pandolci

agrumi
iStock
Limoni
Il limone di Rocca Imperiale è una mutazione spontanea del diffusissimo Limone "Femminello Comune", meglio conosciuto come limone rifiorente, poiché fiorisce almeno 4 volte all'anno producendo frutti caratteristici per ogni fioritura.

LA TRADIZIONE La produzione del Limone di Rocca Imperiale risale al Seicento mentre è nel periodo compreso tra il 1865 e il 1870 che si sono registrare le prime esportazioni, in occasione delle fiere che si svolgevano a Napoli e alle quali parteciparono i primi commercianti. Nel 1877 la produzione dei limoni a Rocca è inferiore, quanto a numero di piante, solo a Trebisacce, Corigliano e Rossano, comuni molto più grandi di Rocca Imperiale. A partire dagli anni Cinquanta del XX secolo, alle coltivazioni tradizionali si sono sostituiti gli impianti specializzati, ancora oggi in funzione. L'uso consolidato del nome "Limone di Rocca Imperiale" è affermato da oltre 25 anni e l'uso corrente di questa denominazione, anche nelle regioni limitrofe, è dimostrato dai documenti commerciali e di trasporto delle aziende del comprensorio, da documenti parrocchiali, da manifestazioni fieristiche locali ed incontri promossi dalle organizzazioni professionali agricole. A testimonianza della vitalità di una tradizione molto radicata nel territorio, nella prima metà di agosto si svolge la Sagra dei Limoni di Rocca Imperiale, che si tiene nella omonima località e che rappresenta da diversi anni la più rinomata occasione per la degustazione del prodotto.

LA DENOMINAZIONE Ha ottenuto il riconoscimento UE nel 2012.
.
Leggi anche: IN CAMPANIA IL SIDRO ITALIANO DALL'AROMA DI LIMONE

LE CARATTERISTICHE Colore giallo vivo, forma allungata e peso tra i 100 - 120 grammi con base fortemente prominente, apice umbonato e appuntito. La buccia ha uno spessore compreo fra gli 8 e i 10 ml con grana fine e profumo eccellente. La polpa è di colore giallo pallido uniforme. Il succo è abbondante, di colore chiaro e con scarsa acidità. Tra le peculiarità del Limone di Rocca Imperiale, che contribuiscono a distinguerlo dalle altre cultivar, il giusto equilibrio tra sostanze aromatiche e acidità del succo e la totale assenza di semi. La maturazione è piuttosto tardiva rispetto alle altre varietà, di solito a Rocca Imperiale viene raccolto tra dicembre e marzo.

LA PRODUZIONE La zona di produzione dell'IGP «Limone di Rocca Imperiale» coincide con il territorio amministrativo del comune di Rocca Imperiale. La produttività è molto elevata, anche oltre i 200 chili per pianta. I frutti hanno forma allungata di medie dimensioni, con un peso che va oltre i 100 grammi; la resa in succo è molto elevata e i semi sono quasi assenti.

LA CULTURA Nella zona di produzione del Limone di Rocca Imperiale in quasi tutte le feste patronali, nelle fiere e in qualunque manifestazione folcloristica è usanza locale allestire i mercatini con questi agrumi in cesti o in composizioni particolari. A testimonianza della vitalità di una tradizione molto radicata nel territorio, nella prima quindicina di agosto si svolge la 'Sagra dei Limoni di Rocca Imperiale', che si tiene nella omonima località e che rappresenta da qualche anno la più rinomata occasione per la degustazione del prodotto. La presenza consolidata del prodotto nel territorio si riscontra anche dal suo impiego nella cucina tradizionale.

IN CUCINA Il Limone di Rocca Imperiale IGP va conservato in frigorifero o in un luogo fresco e asciutto, preferibilmente all'interno di un sacchetto di carta. Il suo succo e i suoi oli essenziali lo rendono particolarmente adatto nella preparazione di dolci, sorbetti e gelati. La buccia può essere utilizzata in bevande quali tè, acqua tonica o drinks. In cucina si apprezza al meglio anche su primi e secondi piatti sia a base di pesce che di carne. è usato, inoltre, per la preparazione di prodotti da forno e liquori.

PRODOTTI TIPICI E RICETTE DAL GUSTO ITALIANO

LA RICETTA Pandolce al limone di Rocca Imperiale. Ingredienti: 350g di farina 00; 120g di burro; 200g di mandorle sgusciate; 1 bustina di lievito; 1 bustina di zafferano; 1 limone di Rocca Imperiale Igp; 150g di zucchero; 3 uova; sale q.b. Tostate le mandorle in forno preriscaldato a 180°C per qualche minuto; sfornatele e riducetele a scaglie. Grattugiate la scorza del limone, spremete il succo e mettetelo da parte. Setacciate la farina con il lievito ed un pizzico di sale in una terrina. In un' altra ciotola mettete lo zucchero con 100g di burro e lavorateli insieme fino ad ottenere un composto spumoso ed omogeneo. Aggiungete alla crema di burro metà della farina, lo zafferano, la scorza grattugiata, le uova, il succo di limone e 1,5 dl di acqua tiepida. Mescolate gli ingredienti molto bene, aiutandovi con un cucchiaio di legno. Unite la farina rimasta all'impasto ottenuto e mescolate il tutto fino ad ottenere un composto setoso. Unite per ultime le scaglie di mandorle, poi versate il tutto in uno stampo da forno precedentemente imburrato ed infarinato. Fate cuocere il pandolce in forno preriscaldato a 180° per 1 ora. A cottura ultimata, sfornate il dolce, lasciatelo intiepidire e servitelo in tavola a fette. (foodinitaly.com)

Altre ricette
Verzada
Crostate di Albicocche del Vesuvio
Pollo al miele e limone


IL TERRITORIO Rocca Imperiale è un paese in provincia di Cosenza di circa 3.000 abitanti, bagnato dal Mar Jonio e confinante con la Basilicata. Le caratteriste pedoclimatiche del territorio hanno favorito la coltivazione di questa pregiata varietà di limone. Il clima, infatti, è mitigato in inverno dalla vicinanza del mare e, essendo le zone interessate alla coltivazione situate ad un'altitudine di circa 200 m, queste sono sottoposte ad escursioni termiche tra giorno e notte che favoriscono la buona colorazione della buccia e l'esaltazione del profumo degli oli essenziali presenti nella stessa. VISITA ROCCA IMPERIALE: VAI ALLA GUIDA
 
Leggi anche:
FOTO: Calabria, 9 spiagge da lasciarci il cuore
Il sapore fruttato dell'antica Grecia
Calabria, il parco della Sila diventa una discarica?
Gym Tonic, arriva il Cocktail Wellness (Stile.it)
Saperne di più su GUSTO
Correlati per regione
Seguici su:
Altri luoghi da visitare
Privacy | Cookie Policy | per la pubblicità | Turismo.it - Nexta Srl © 2000-2019. Tutti i diritti sono riservati. P. I. 0697989100