Cerca nel sito
HOME  / gusto
Calabria cocktail cedro

Calabria, il sapore del cedro in un cocktail

Oggi l'agrume, principalmente coltivato e lavorato nella fascia costiera dell'alto Tirreno cosentino, è utilizzato anche per dolci, digestivi e drink...

 Familiare, cocktail, cedro
©Attila
 Familiare, cocktail, cedro
Il suo nome scientifico è Citrus medica, ed è uno dei pochi casi in cui una terminologia tecnica è già sufficiente a capire di cosa parliamo, senza il suo equivalente "popolare". Parliamo ovviamente del cedro, un albero da frutto appartenente al genere Citrus, una delle tre specie di agrumi da cui derivano tutti i membri del genere oggi conosciuti, assieme al pomelo e al mandarino. La sua altezza può raggiungere i 4-8 metri, le sue foglie sono lunghe fino a 20 cm e sono di color verde scuro. I suoi fiori sono grandi, con i boccioli rossastri, mentre quando si aprono diventano bianchi. 
 
Come gli altri agrumi, il cedro ha le sue origini nell'Asia sudorientale, più precisamente nella zona oggi amministrata dal Bhutan. E' giunto in Europa in tempi remoti, come ben esplicita l'origine dei termini in Greco antico (kedros) e Latino (citrus). Fu addirittura classificato già da Plinio il vecchio, nella Naturalis Historia, col nome di "mela assira". In quei tempi veniva usato esclusivamente come repellente per gli insetti nocivi come le zanzare, in maniera analoga alla citronella. 
 
 
Oggi il cedro è principalmente coltivato e lavorato in Calabria, nella fascia costiera dell'alto Tirreno cosentino che va da Paola a Tortora, denominata Riviera dei Cedri. La varietà più diffusa qui, e di conseguenza anche in Italia, è quella denominata "liscio Diamante". Ed è parte importante dell'economia dell'area, molto usato in cucina e ampiamente venduto in molteplici prodotti.
 
Si va dai prodotti alimentari tradizionali come i panicelli, fagottini di foglia di cedro contenenti uva passita di zibibbo aromatizzata con pezzi di cedro candito legati con vermene di ginestre e quindi infornati, le crucette di fichi secchi dottato di Cosenza aromatizzate con la scorza di cedro candito. E si passa a prodotti quali confetture, caramelle, sciroppi, liquori, rosoli, grappe. E ancora gelato artigianale, granita, cedrata e il digestivo Zafarà, a base di cedro e peperoncino piccante. Ma il cedro è diventato protagonista anche di un cocktail speciale. Ecco come realizzare "Familiare", il cocktail dal sapore di cedro.
 
Ingredienti: 30 ml Diamante Acqua di Cedro, 30 ml Plantation 3 star, 1 cucchiaio di FraCk, Amaro serale.No alla Moda, 30 ml succo di limone, 10 ml di sciroppo di zucchero.
 
Procedimento - Versare gli ingredienti in un boston shaker con ghiaccio, shakerare vigorosamente per una decina di secondi. Poi aprire lo shaker e versare il contenuto nel bicchiere, trattenendo il ghiaccio con lo strainer.
Saperne di più su GUSTO
Correlati per regione Calabria
Seguici su:
Le Offerte della Settimana
Altri luoghi da visitare
Chi siamo | Privacy | Cookie Policy | Copyright © 2019 GEDI Digital S.r.l. Tutti i diritti riservati