Cerca nel sito
HOME  / gusto
Buon Ricordo ricetta Firenze Toscana

Buon ricordo a Firenze: il fritto del convento

Un secondo piatto goloso e saporito dagli intensi sapori regionali: la ricetta dello chef della Trattoria Il Francescano di Firenze...

fritto del convento, piatto Firenze
©iStockphoto
fritto del convento, piatto Firenze
Un secondo piatto goloso, che racconta i piaceri della terra e della tavola fiorentina. Alla base di questa ricetta, consegnataci da Lara Celletti, titolare della Trattoria Il Francescano di Firenze, e firmata dallo chef Pasquale Lauria, l'ottimo matrimonio tra le carni bianche e le verdure di stagione. La pastella, leggera e croccante al punto giusto, ne esalta i sapori. Il cartoccio di carta di pane in cui sono avvolti fa ritornare tutti bambini. 
 
Dopotutto è noto, come un vecchio detto toscano recita, che "fritta l'è bona anche una ciabatta!". Grazie alla croccantezza del risultato e alla sapidità che risalta i sapori di certi ingredienti, la frittura, le cui origini possono definirsi universali e non collocabili geograficamente, era già molto usata nel 2.500 a.C. in Egitto. E se nell’antica Roma era prevalentemente a base di olio di oliva o strutto, nel Nord Italia ha prevalso il burro, per la ricchezza in allevamenti bovini.

Scopri le ricette regionali della regione Toscana su Turismo.it

 
Nel fritto misto alla toscana, nella fattispecie, entrano in gioco diverse varietà di prodotti. Soprattuto carni bianche, come pollo e coniglio, per via della loro morbidezza, che ben contrasta con quel saporito involucro esterno. Il segreto in questa regione sta nel riuscire a prepararli in anticipo e a cuocerli tutti assieme. Così da servirli ben caldi, condizione indispensabile per la perfetta riuscita del piatto.
 
Ingredienti per 4 persone -  Pollo, coniglio, fiori di zucca (in stagione), carciofi (in stagione). Melanzane, zucchine, carote, altre verdure a scelta. Ingredienti per la pastella: 200 g di farina, acqua frizzante q.b., sale q.b.
 
Preparazione -  Tagliare il pollo e il coniglio in tranci non molto grandi (quasi a bocconcino). Lavare e asciugare le verdure e tagliarle a listarelle, pulire i fiori di zucca togliendo i gambi dall’interno. Preparare a parte la pastella, lasciandola liquida. Appena è pronta passare i bocconcini di pollo e coniglio e le verdure nella pastella. Cuocere i bocconcini e le verdure in una padella capiente con olio di semi di girasole caldo. Appena raggiunta la doratura desiderata, scolarli dall’olio e lasciarli riposare in un vassoio con carta gialla assorbente e salarli. Servirli caldi e croccanti su un piatto di portata, all’interno di un cono di carta gialla. 


 
 
Saperne di più su GUSTO
Correlati per regione Toscana
Seguici su:
Le Offerte della Settimana
Altri luoghi da visitare
Chi siamo | Privacy | Cookie Policy | Copyright © 2019 GEDI Digital S.r.l. Tutti i diritti riservati