Cerca nel sito
HOME  / gusto
lombardia eventi itinerari gastronomici

Abbiategusto, la celebrazione della cucina italiana

La rassegna gastronomica di Abbiategrasso si ispira a Pellegrino Artusi

abbiategrasso castello lombardia
Courtesy of ©Davide Papalini/Wikimedia Commons CC BY SA 3.0
Abbiategrasso
L'Italia è la terra del “mangiar bene” e se oggi può contare su una comune identità culinaria (e non solo) è anche grazie al grande gastronomo e scrittore Pellegrino Artusi che, con la redazione del suo famoso manuale culinario nel 1891, ha messo la sua firma sul processo di unificazione dell'Italia contribuendo allo sviluppo della cultura e della filosofia gastronomica di un Paese ancora in formazione. Ed è proprio all'autore de “La Scienza in Cucina e l'Arte di Mangiar Bene” che è dedicata la 19° edizione della rassegna enogastronomica Abbiategusto, nella cittadina di Abbiategrasso, ormai diventata un appuntamento di richiamo internazionale. L'edizione 2018 della kermesse, che ha preso il via proprio ieri e si protrarrà sino a tutta la giornata di domani, si ispira proprio alla filosofia gastronomica di Pellegrino Artusi e si concentra, in particolare, sull'”arte del mangiar bene”.

Se vi piace viaggiare anche con il palato,portate con voi le migliori guide gastronomiche per sapere dove assaggiare i piatti migliori ovunque vi troviate. Sceglietele su Consigli.it

Filo conduttore della manifestazione è, dunque, il manuale artusiano che oltre un secolo fa raccolse in un'unica pubblicazione circa 800 ricette provenienti da tutta la penisola fornendo una prima rappresentazione dell'Italia culinaria. Nel rispetto della filosofia artusiana che si fondava, tra l'altro, sulla valorizzazione dei prodotti del territorio con un occhio di riguardo alla loro stagionalità, la rassegna affronterà, quest'anno, il tema della Sostenibilità Alimentare da perseguire rivolgendosi ad ingredienti basso impatto ambientale, attenti alla conservazione della biodiversità e degli ecosistemi, scelti quanto più possibile su scala locale, equi ed accessibili a tutti. Nel testo dell'Artusi, infatti, che ha fatto del gastronomo il padre della cucina moderna, possono essere, individuati, tra gli altri, tre principi ispiratori del concetto di sostenibilità alimentare: quello di variare i cibi nel rispetto del territorio, quello di scegliere prodotti di stagione e quello, infine, di utilizzare ingredienti di qualità.

Fulcro della kermesse che rende omaggio “all'arte del mangiare bene” è il Borgo del Gusto, presso il Quartiere Fiera di via Ticino, articolato in diversi settori tra cui Piazza Mercato, Al Striciò e Agorà. Qui, stand provenienti da tutta Italia si riuniscono per presentare i loro prodotti in tantissime gustose varianti. Da non perdere una sosta al padiglione Lido Mare, ricco di pesce fresco, e all'auditorium Piazza Grande dove una cucina Scavolini allestita per l'occasione ospiterà interessanti show cooking di chef rinomati e studenti dell'Istituto Alberghiero Ballerini di Seregno. Tra vini, salumi, pasta fresca, birre artigianali, riso, formaggi, dolci, confetture, salse gourmet, prodotti tipici e streetfood regionale, la rassegna accoglie i visitatori con un ricco di calendario di appuntamenti a tema enogastronomico come cene, aperitivi e degustazioni presso i ristoranti, le gastronomie, le gelaterie e le pasticcerie di Abbiategrasso. E gli appuntamenti raddoppiano se si considerano i deliziosi menu speciali, i piatti a tema, le degustazioni, le merende, i brunch, gli aperitivi e gli eventi proposti nell'ambito della rassegna collaterale FuoriAbbiategusto.

Leggi anche:
Lombardia: 5 itinerari nella natura dei parchi più belli
Lombardia nel piatto: 5 tour a caccia di ricette speciali

CONSIGLI PER IL WEEKEND
I PIU’ BEI MONUMENTI ITALIANI DA VISITARE


Saperne di più su GUSTO
Correlati per regione
Seguici su:
Altri luoghi da visitare
Privacy | Cookie Policy | per la pubblicità | Turismo.it - Nexta Srl © 2000-2019. Tutti i diritti sono riservati. P. I. 0697989100