Cerca nel sito
HOME  / cuore
Trevi itinerario romantico

Umbria, itinerario romantico a Trevi

Alla scoperta del suggestivo borgo umbro ideale per una passeggiata romantica

Panorama di Trevi
©iStockphoto
 Veduta panoramica di Trevi
Arroccato su un colle circondato da ulivi, Trevi è uno di quei borghi che si lasciano scoprire con tutta calma. Si trova tra Foligno e Spoleto ed offre le atmosfere perfette per una passeggiata in coppia, con le sue stradine pittoresche e gli scorci panoramici che invitano a scambiarsi promesse d’amore. Tra torri, chiese e palazzi sono tante le suggestioni e non è dunque un caso che Trevi faccia parte del circuito dei Borghi più Belli d’Italia. Tra i punti forti del borgo ci sono la raccolta d’arte dedicata a San Francesco, il Museo della Civiltà dell’Ulivo e la Mostra mercato del Sedano Nero di Trevi. Cosi come il Duomo di Sant’Emiliano al cui interno si trova l’altare del Sacramento di Rocco da Vicenza oltre ad affreschi del XVI secolo di Francesco Melanzio, e la chiesa di San Francesco in stile gotico del 1200.

Leggi anche: Foligno, fuga d'amore in Umbria

Piazza Mazzini, principale ritrovo cittadino, è un esempio di architettura urbana medievale tutto da ammirare. E’ qui che sorgono i principali edifici di Trevi: la torre cittadina, il Teatro Clitunno e il Palazzo Comunale, sede della Pinacoteca che ospita la Madonna del Pinturicchio e una Incoronazione di Maria dello Spagna. Da Villa Fabri, una bellissima villa da visitare, si può godere un panorama mozzafiato sulla meravigliosa campagna umbra, da ammirare in tutto il suo splendore al calare del sole. Spostandosi nei dintorni vale la pena visitare la Chiesa della Madonna della Lacrime che contiene un affresco del Perugino e, nella piccola frazione di Bovara, ammirare l’ulivo più vecchio della regione chiamato il piantone di Sant’Emiliano: un albero di nove metri e vecchio di oltre 1700 anni dove la tradizione vuole che qui venne legato e martirizzato il santo protettore della città.

In Umbria scopri anche Spoleto

Anche la gastronomia è uno dei motivi che più attraggono in questi luoghi: sono infatti famosi i taglieri di salumi locali tra cui salsiccia, capocollo, salame e prosciutto accompagnati rigorosamente da un buon bicchiere di vino. Se i formaggi, soprattutto il pecorino, sono da provare con il miele, la zuppa di legumi o gli strangoli al tartufo sono un must che non si possono perdere. La bruschetta, poi, è perfetta per degustare l’olio extravergine locale. Vale la pena anche un giro tra i frantoi della zona per approfondire la grande cultura dell’olio.
Saperne di più su CUORE
Correlati per regione Umbria
Seguici su:
Altri luoghi da visitare
Privacy | Cookie Policy | per la pubblicità | Turismo.it - Nexta Srl © 2000-2019. Tutti i diritti sono riservati. P. I. 0697989100