Cerca nel sito
HOME  / cuore
Salina itinerario romantico 

Salina, romanticismo vista mare

Alla scoperta dell'incantevole isola resa celebre dal film Il Postino di Massimo Troisi

Saline di Salina
©iStockphoto
Sicilia, scorcio panoramico di Salina con le saline
L’isola più fertile delle Eolie ha qualcosa di magico capace di incantare anche le coppie più esigenti. Si approda a Santa Marina, dove si trova anche un porto turistico, e si inizia l’esplorazione sulle comode strade che si attorcigliano lungo le pendici dei monti tra le colate laviche che sorprendono per le loro forme particolari. A Santa Marina si può ammirare un enorme cratere ricoperto dalla vegetazione. Vale la pena una tappa alla bella chiesa settecentesca con i suoi caratteristici campanili prima di lasciarsi coinvolgere dal divertimento notturno dei tanti locali che affollano la zona. In Località Serro dell’Acqua è possibile percorrere un sentiero che conduce alle suggestive grotte saracene, scavate nel tufo e nascoste da una fitta vegetazione. Particolare per la sua spiaggia di ciottoli e il mare sempre limpido il borgo di pescatori di Lingua, cosi come, in località Vallone Zappini, il ponte in pietra settecentesco che fa parte dell’antica strada.

Leggi anche: Sicilia, il fascino di Trapani tra castelli e saline

Nella zona di Lingua gli appassionati di bird watching hanno di chi divertirsi soprattutto durante i periodi di migrazioni in cui la natura con splendidi esemplari di volatili offre spettacoli davvero suggestivi. Per le coppie in vena di escursioni appassionante è il trekking verso la Fossa delle Felci, un vecchio cratere vulcanico dal quale si possono ammirare tutte le altre isole e persino l’Etna. Nella parte settentrionale dell’isola il grazioso borgo di Malfa venne fondato da amalfitani emigrati nel XII secolo. Qui si passeggia tra le case dal tipico colore bianco sparpagliate lungo un ripido pendio che scivola verso il mare. Nella piazza principale si trova la chiesa di Sant’Anna, risalente al Settecento, che ospita numerosi dipinti e sculture. Bisogna prestare particolare attenzione al pavimento della piazza, decorato da una rosa dei venti.

Sui resti di un antico cratere si trova la frazione di Pollara, caratterizzata da un faraglione imponente. A Pollara la chiesa patronale di Sant’Onofrio custodisce la statua dell’Immacolata di Sant’Onofrio, alcuni dipinti offerti alla Madonna e il pavimento originario. Percorrendo una scalinata fatta di pietra, dalla spiaggia, si giunge alla baia Le Balate. Dopo la discesa ci si imbatte in una casa resa celebre per aver fatto da ambientazione alla maggior parte delle scene del film Il Postino di Massimo Troisi, che ancora più lustro ha dato a Salina. Non è un caso che la spiaggia di Pollara offra uno dei più bei tramonti al mondo grazie al rosso intenso che fa da sfondo alle attrattive naturali. Il comune di Leni comprende le frazioni di Rinella e Val di Chiesa, dove è situato il Santuario della Madonna del Terzito. Altro luogo pieno di fascino è il borgo di Rinella, che si erge lungo una ripida vallata che conduce direttamente al mare.
Saperne di più su CUORE
Correlati per regione Sicilia
Seguici su:
Altri luoghi da visitare
Privacy | Cookie Policy | per la pubblicità | Turismo.it - Nexta Srl © 2000-2019. Tutti i diritti sono riservati. P. I. 0697989100