Cerca nel sito
HOME  / cuore
castell'arquato emilia romagna itinerari romantici 

Romantiche atmosfere da favola a Castell'Arquato

Sui Colli Piacentini la Rocca e le case medievali creano un colpo d'occhio fiabesco

Veduta di Castell'Arquato
©iStockphoto
Borgo medievale di Castell'Arquato
Adagiato sulle colline della Val D'Arda, immerso nel territorio del Parco Regionale del Piacenziano, Castell'Arquato è un borgo dal fascino tutto particolare che colpisce persino quando lo si guarda da lontano. L'effetto scenografico è quello di un luogo che viene da un passato lontano e che, nel tempo, è rimasto intatto, al punto da essere scelto come set cinematografico per la realizzazione di pellicole come Ladyhawke. Ed è proprio immersi nelle atmosfere della magnifica storia d'amore narrata nel film che sembra di trovarsi quando si raggiunge questa splendida rocca e si passeggia tra vicoli e mattoni. Il romanticismo fiabesco che sprigiona dalle case che scivolano sulle pendici della collina e dal maestoso castello che domina il borgo, lo rendono un luogo magico davvero perfetto per un weekend con la propria dolce metà.

Ogni momento è buono per raggiungere questa località della provincia di Piacenza. Ogni stagione dona al paesaggio sfumature e atmosfere sempre differenti che fanno venire voglia di tornare più o più volte per scoprirle tutte. E' maestoso il suo centro monumentale, con la piazza del Municipio che si apre nella parte alta del paese svelando le facciate della poderosa Rocca Viscontea di epoca trecentesca, dell'antica Collegiaa di Santa Maria Assunta, risalente al XII secolo e del duecentesco Palazzo del Podestà che la incorniciano. Sul piazzale si concentrano, dunque, alcuni dei luoghi più ricchi di fascino e di storia dell'intero borgo, ma sarebbe un peccato non andare oltre ed esplorare ogni vicolo costeggiato dalle costruzioni in pietra egregiamente conservate.

Tutto a Castell'Arquato parla di Medioevo, per lo meno all'apparenza. Ma il sottosuolo rivela un passato ancora più lontano in cui queste splendide colline erano sommerse dal mare. Fossili di conchiglie e di creature marine emergono dalla terra, per andare ad arricchire la ricca esposizione proposta dal Museo Geologico Cortesi, allestito all'interno del cinquecentesco ex Ospedale Santo Spirito, che si sviluppa come un interessante percorso didattico tra le diverse ere geologiche della storia della Terra.
Anche la musica, qui, suona note d'altri tempi, sebbene più recenti. Proprio tra queste case e questi vicoli, infatti, nacque Luigi Illica librettista di Puccini (per La Bohème, la Tosca e Madama Butterfly) e di Mascagni (per Isabeau, Iris e Le Maschere). Dalla sua casa, che oggi ospita un museo ricco di spartiti, libretti d'epoca, costumi di scena, sculture e fotografie che ritraggono il commediografo assieme a grandi compositori, si può ammirare una vista magnifica che spazia sui tetti arquatesi, che lo ispirarono nella stesura de La Bohème. La sua bellissima dimora in stile Liberty ospitò personaggi illustri come Gabriele D'Annunzio, Giosuè Carducci e Giacomo Puccini.

E per un romantico brindisi con la propria dolce metà, l'appuntamento è nella splendida Enoteca Comunale, racchiusa tra le mura del Palazzo del Podestà, dove, in una cornice d'eccezione, si possono degustare i prodotti tipici, oltre ai prelibati vini piacentini provenienti dai vigneti adagiati sulle colline circostanti. Non bisogna dimenticare, infatti, che Castell'Arquato, oltre ad essere uno dei Borghi Più Belli d'Italia e Bandiera Arancione Touring Club, è anche una delle Città del Vino adagiate lungo la Strada dei Vini e dei Sapori dei Colli Piacentini.

Leggi anche:
Magnifica Piacenza
Piacenza, le terre del Magnifico
A Piacenza si brinda a S. Martino

CONSIGLI PER IL WEEKEND
I PIU’ BEI MONUMENTI ITALIANI DA VISITARE
Saperne di più su CUORE
Correlati per regione
Seguici su:
Le Offerte della Settimana
Altri luoghi da visitare
Chi siamo | Privacy | Cookie Policy | Copyright © 2019 GEDI Digital S.r.l. Tutti i diritti riservati