Cerca nel sito
HOME  / cuore
Laigueglia attrazioni, passeggiata romantica e ristoranti

Liguria: Laigueglia, il borgo dove il tempo si è fermato

Conserva intatto il fascino di un tempo la cittadina ligure in provincia di Savona, ideale per una passeggiata romantica

Veduta di Laigueglia
 © di MovidaPhilosopher - Opera propria. Con licenza Pubblico dominio tramite Wikimedia Commons – 
Laigueglia, veduta con la Chiesa di San Matteo
Incastonato tra i comuni di Alassio e Andora, Laigueglia si estende tra Capo Santa Croce e Capo Mele, adagiandosi sul litorale con le sue spiagge e le sue graziose calette, perfette per chi cerca una visione idilliaca e una situazione rigenerante. Ma il paese incanta i visitatori anche grazie al suo dedalo di carruggi tortuosi, alle piazzette affacciate verso le onde, alle case dai colori pastello e alla mole rassicurante della chiesa di San Matteo. Ecco come si presenta, nella sua magica cornice di vecchio borgo marinaro, questa pittoresca località in provincia di Savona che è stata inserita nel circuito dei Borghi più Belli d’Italia: sembra un mondo a se, fermo nel tempo, scandito dai ritmi lenti, ma con una vivacità densa di sorprese.

Leggi anche: NOLI, SAN PARAGORIO GIOIELLO ARCHITETTONICO DELLA LIGURIA

Ci si deve lasciar trasportare dall’ispirazione del momento, mano nella mano con il proprio innamorato, per perdersi tra il porticciolo con il via vai dei pescatori, la Chiesa barocca di San Matteo con i suoi due campanili, colma di opere tra cui l’Assunta di Bernardo Strozzi, dipinta nel Seicento, l’acquasantiera marmorea del 1561, la statua lignea dell’Ecce Homo realizzata da Antonio Maragliano; l’oratorio di Santa Maria Maddalena e il torrione saraceno del 1564. L’edificio del borgo che meglio conserva l’aspetto esterno e la distribuzione interna originaria è il palazzo Musso-Piantelli, datato 1698, ma particolarmente interessanti sono anche i caratteri architettonici secenteschi della casa in via Dante in cui nacque nel Gio Batta Libero Badarò, medico, liberale e filantropo, morto in Brasile a fianco degli indigeni contro il governo imperiale. Da una scaletta che sale dalla via Aurelia si raggiunge la solitaria cappella della Madonna delle Penne, costruita dai pescatori di corallo catalani nel XVII secolo, che sorge sulle rocce del promontorio di Capo Mele, luogo ad alto tasso di misticismo a picco sul mare.

Leggi anche: LIGURIA: 8 IMPERDIBILI PARCHI AVVENTURA

Quando, tra tanta atmosfera, è lo stomaco a farsi sentire, non mancano gli indirizzi per trascorrere una serata romantica: in una piazzetta fronte mare si trova la Trattoria del Pescatore (Piazza Garibaldi 7), che propone piatti a base di pesce in una suggestiva location. Alla Baia del Sole (Piazza Cavour 8; www.baiadelsole.eu) i freschi antipasti di pesce, il carpaccio di ricciola e gli gnocchetti spada e melanzane sono alcuni dei piatti forti che si possono gustare in un ambiente elegante con il pavimento in ardesia, i mattoni antichi al soffitto e le classiche volte a vela della antica dimora settecentesca in cui sono originati l’albergo e il ristorante. Da Federico (Corso Badaro 16), invece, è un piccolo ristorante sulla passeggiata di Ligueglia che, in un ambiente intimo e semplice propone piatti classici della tradizione ligure ben eseguiti.
Saperne di più su CUORE
Correlati per regione
Seguici su:
Altri luoghi da visitare
Privacy | Cookie Policy | per la pubblicità | Turismo.it - Nexta Srl © 2000-2019. Tutti i diritti sono riservati. P. I. 0697989100