Cerca nel sito
HOME  / cuore
Pico e il Parco Letterario Tommaso Landolfi

Lazio, il borgo di Pico fa innamorare con il Parco Letterario

Passeggiata tra atmosfere medievali e natura grazie anche al Parco Letterario dedicato a Tommaso Landolfi

Borgo di Pico
©Parchi Letterari
Veduta di Pico
Pico è un piccolo paese vicino Frosinone, gioiello medievale a cavallo tra Lazio e Campania e porta d’ingresso del Parco Naturale dei Monti Aurunci, a cui Eugenio Montale ha dedicato “Elegia di Pico Farnese”. Ancora oggi conserva le atmosfere medievali ed è una realtà piacevole da scoprire anche in coppia per ammirare i panorami circostanti e perdersi tra le stradine concentriche che si uniscono alle scalinate. Il Castello Farnese era una volta circondato da mura la cui meglio conservata è Porta San Rocco. Si raggiunge seguendo i tanti vicoli che arrivano sul colle più alto e, nonostante ormai sia in buona parte crollato, vale la pena visitare i resti che sono comunque in ottimo stato di conservazione e per lasciarsi catturare dallo splendido panorama. A spiccare sono le due torri circolari, su una delle quali si trova un orologio di epoca rinascimentale.

Leggi anche: Castro dei Volsci, il borgo che diventa presepe

Quello che però rende celebre il piccolo paese a ridosso del Monte Pota è di aver dato i natali al poeta Tommaso Landolfi, illustro scrittore del Novecento e singolare autore di opere che hanno fatto conoscere il luogo in cui visse. In suo onore è stato istituito, nel 2014, un Parco Letterario® che si snoda lungo gli stretti vicoli del Centro Storico e, con un percorso equivalente, si dirama anche sui sentieri delle zone montane del territorio comunale, care allo scrittore. Il Parco Letterario riassume le principali tappe esistenziali e professionali dell’emblematico personaggio e permette al visitatore di conoscere l’autore nella sua dimensione umana e l’ambiente della propria formazione culturale. Lo fa tramite la descrizione del luogo natio, con dovizia di particolari. Tommaso Landolfi ha dato lustro a Pico, che lui stesso ha definito “un minuscolo paese, un borgo sperduto tra le montagne”: grazie al Parco Letterario si può far rivivere e tramandare la sua eredità.

La costruzione dell’itinerario è stato corredata da un sistema informativo cartaceo, virtuale ed anche interattivo, che facilita la lettura e l’interpretazione delle valenze storiche, artistiche, architettoniche e ambientali presenti nel territorio. Le coppie di innamorati possono trovare dunque la giusta ispirazione guidati dallo scrittore e lasciandosi coinvolgere dalla natura. Pico è entrato a far parte del circuito dei Borghi più Belli d’Italia, l’associazione nazionale che premia e riconosce le cittadine che meglio riescono a conservare e valorizzare i centri storici e le bellezze urbane: ma oltre al pittoresco centro storico di grande interesse sono anche i dintorni che ospitano le Grotte di Pastena, le Grotte di Falvaterra, il piccolo borgo di Campodimele. 
Saperne di più su CUORE
Correlati per regione Lazio
Seguici su:
Altri luoghi da visitare
Chi siamo | Privacy | Cookie Policy | Copyright © 2019 GEDI Digital S.r.l. Tutti i diritti riservati