Cerca nel sito
HOME  / cuore
calabria itinerari romantici Gallicianò Grecia calabrese

Gallicianò, indietro nel tempo nella Grecia calabrese

Nel cuore dell'area grecanica, in provincia di Reggio Calabria, si trova un borgo caduto nel dimenticatoio dove riscoprire il piacere di una dimensione autentica e appartata

Vista sul borgo di Gallicianò
Courtesy o©Comune di Condofuri
Vista sul borgo di Gallicianò
Esistono delle realtà dello stivale che vivono in sordina, posti messi in crisi dal fenomeno dell’urbanizzazione che, in passato, portò alla fuga dalle campagna alla conquista del grande sogno della metropoli. Questa sorte non ha risparmiato Gallicianò, un borgo adagiato sulla montagna a quota 621 metri, nascosto e protetto dalle montagne dell'Aspromonte là dove, oggigiorno, vivono circa 60 abitanti. Siamo in provincia di Reggio Calabria, nell’entroterra calabrese e, avvolta in una dimensione senza tempo, si trova quella che è nota come “l'Acropoli della Magna Grecia” così definita perché qui si parla ancora il greco di Calabria, una lingua affascinante il cui uso è però rilegato ormai solamente all'ambito domestico.

Ebbene sì, guardandosi intorno ci si rende conto che si tratta di un bellissimo mondo ellenofono: basta leggere la scritta di benvenuto sita all’ingresso del paese dove, sulla pietra in granito, è incisa in grecanico, il dialetto neogreco locale che si scrive con l’alfabeto latino, la dicitura “Gallicanò Calos Irthete”. Qui si compie un salto indietro nel tempo e ci si lascia conquistare da una dimensione autentica e, sebbene la destinazione sia difficile da raggiungere con mezzi di trasporto tradizionali, la fatica è sicuramente meritata. Una volta raggiunto l'obiettivo, a prendersi cura del visitatore spaesato sono gli accoglienti abitanti, veri detentori di una tradizione che ormai va scomparendo, persone da sempre fiere delle proprie origini, pronte a fornire informazioni e racconti su questa terra a chiunque abbia orecchie per ascoltare. Dite addio a ogni rumore metropolitano, al traffico, alle urla e all'assordante suono clacson, qui a rompere il silenzio sono solo le campane al collo dei greggi al pascolo e il chiocciare delle galline.

Tanti gli elementi che rendono l'atmosfera romantica e carica di trasporto come la fontana dell’amore, introdotta dalla scritta "Cannalo Tis Agapi", così chiamata in quanto, stando a quanto si racconta, fu proprio qui che una donna del paese s'innamorò di un giovane mentre lavava i panni. Avvolti da una dimensione così carica di emozioni, impossibile trascurare la chiesa ortodossa dedicata alla Panaghìa tis Ellada, ovvero alla Madonna della Grecia, un posto caro a tutti gli innamorati in quanto è una location in cui le coppie sono solite convolare a nozze celebrando cerimonie cristiane di rito ortodosso.

Gallicanò non c'è che dire, merita di essere riscoperta per uscire da quell'oblio che la soffoca, un posto che sa come tenere alta l'attenzione del turista coinvolgendolo con le sue tradizioni grecaniche interessanti dal punto di vista linguistico, gastronomico e, soprattutto musicale, grazie all'immancabile suono di organetto e tamburello che, insieme, sono la base della tarantella Calabrese. Per conoscere da vicino usi e costumi di questo posto, prezioso contenitore il Museo Etnografico, al cui interno sono custoditi numerosi strumenti del lavoro contadino ed è possibile osservare la ricostruzione di un’antica abitazione del luogo oltre a notare i costumi tipici indossati dai suoi abitanti.

Ovviamente non bisogna aspettarsi una dimensione turistica, non ci sono locali, niente resort, a dare ristoro è, occasionalmente, una taverna greca, ovvero una dimora privata che apre le porte agli affamati proponendo ghiotte portate.

Leggi anche: Calabria da scoprire, il Castello di Sant'Aniceto
Guarda le foto: 14 IMPERDIBILI TAPPE IN CALABRIA

CONSIGLI PER IL WEEKEND
I PIU’ BEI MONUMENTI ITALIANI DA VISITARE

*****AVVISO AI LETTORI******  
Segui le news di Turismo.it su Twitter e su Facebook  


Saperne di più su CUORE
Correlati per regione
Seguici su:
Altri luoghi da visitare
Privacy | Cookie Policy | per la pubblicità | Turismo.it - Nexta Srl © 2000-2019. Tutti i diritti sono riservati. P. I. 0697989100