Cerca nel sito
HOME  / cuore
Umbria Narni dove si trova Narnia luoghi San Valentino 2016 

Umbria: romantica Narnia tra fantasy e realtà

In Umbria si respira una piacevole atmosfera di romanticismo: tra leggende, sapori e amori, tutti possono scoprire sensazioni dimenticate che vanno oltre le porte del tempo

Vista sull'abbazia di San Cassiano dal belvedere di Narni
Courtesy of©Francesco Nini
Vista sull'abbazia di San Cassiano dal belvedere di Narni
Un velo di magia avvolge Narni, nota anticamente con il nome di Narnia, una pittoresca città della provincia di Terni che, data la sua posizione, rappresenta il centro geografico d'Italia. La sua notorietà però non è dettata solo dalla sua collocazione: una volta messo piede in questo microcosmo è infatti impossibile non farsi rapire dal quell'atmosfera così stimolante che, a quanto pare, ispirò C.S.Lewis nella scrittura del ciclo di letteratura fantastica “Le Cronache di Narnia”. Definita dal quotidiano spagnolo El Pais "una delle perle nascoste dell’Umbria" nonché eletta tra le mete alternative d'Italia da visitare secondo l’emittente televisiva statunitense CNN, questa piccola realtà sa come fare breccia nel cuore. Il perché è facile da capire, Narni custodisce uno dei centri medioevali più belli di tutta la regione e, con i suoi panorami e quel patrimonio culturale, artistico e architettonico dall’inestimabile valore, è in grado di incantare il turista desideroso di fare il pieno di autenticità abbandonandosi all’ascolto di quei racconti che, tra storia e leggenda, rimangono impressi nella mente. 
 
Grazie all’Associazione Culturale Subterranea e agli speleologi del gruppo UTEC, impegnati nella ricerca delle fondamenta culturali e nella valorizzazione della storia narnese, è possibile conoscere la figura di Evaldo Frangipane e la sua tragedia sentimentale: tra la fine del 200 e l’inizio del 300 l'uomo, impegnato in una crociata in Terrasanta, venne dato per disperso dalla sua innamorata che, credendolo morto, convolò a nozze con il fratello di lui. Sopravvissuto ai combattimenti, una volta rientrato in patria e appresa la triste notizia, preso dallo sconforto decise di ritirarsi nell’Eremo rupestre di San Jaco, sito sulla stessa latitudine del più famoso eremo di San Giacomo di Compostela. Le anime gemelle sembrano però essere destinate a seguire le leggi dell'amore motivo per cui, poco prima della morte, la due vecchie fiamme si ritrovarono e con loro anche l'antico sentimento. A quanto pare le loro spoglie sono custodite in una chiesetta abbarbicata sulla montagna che si affaccia sulle gole del Nera, un gioiello del passato che tutti oggigiorno possono vedere affacciandosi dal Belvedere di Narni.
 
Spostandosi nella famosa Narni Sotterranea, oltre a concedersi un tour guidato per ammirare i sotterranei della chiesa di San Domenico, tra cunicoli, cisterne e le stanze segrete dell'Inquisizione, è possibile conoscere un’altra storia a sfondo sentimentale: stando a quanto è emerso dai documenti reperiti presso l’Archivio del Trinity College di Dublino, proprio questi locali angusti furono teatro delle vicissitudini di un uomo che, bastonato più volte dalla moglie, decise di rifugiarsi a Narni dove s’innamorò di una fruttivendola e la sposò. Essendosi però macchiato del reato di bigamia, venne inquisito e rinchiuso in carcere da cui fuggì uccidendo il suo carceriere, il tutto per amore, al fine di incontrare la seconda moglie rimasta sempre al suo fianco. 

LEGGI ANCHE NARNI SOPRA E SOTTO TERRA
 
Dopo aver deliziato occhi e orecchie oltre ad avere scaldato il cuore, è ora di pensare allo stomaco: Narni, come tanti borghi dell’Umbria, è il luogo ideale per assaporare la tipica cucina regionale abbandonandosi a un vagabondare inebriante a caccia di indirizzi ghiotti. Chi è rimasto affascinato dal mondo sotterraneo può unire l’utile al dilettevole facendo rotta verso La Grotta di Visidiano Bistro, una vera e propria grotta naturale dove accomodarsi per sperimentare i piatti della tradizione contadina. Pasti con vista anche al ristorante Il Gattamelata dove, a prescindere dalla stagione, ad accogliere è una deliziosa terrazza che, grazie a una vetrata, concede una vista mozzafiato sulla Cattedrale di San Giovenale. Cosa ordinare? Tra le pietanze tipiche pronte a fare la gioia di ogni palato oltre al tartufo, re della tavola umbra, è la Bandiera, un colorato contorno di verdure a base di zucchine, cipolle e peperoni o ancora la Brosega, piatto semplice a base di pomodori saltati in padella e uova strapazzate e, dulcis in fundo, il Brustengolo, un dolce rustico preparato con ingredienti poveri, con farina di mais e frutta secca.
 
In prossimità della festa degli innamorati la vicinanza con Terni si sente: a portare un'ondata di sentimentalismo è la quinta edizione del festival Not official San Valentino intitolata “Smart Love”. Tre gli appuntamenti in calendario che avranno luogo al Teatro Comunale Giuseppe Manini: da Aldo Aldini, Marco Morandi e Levante a unire il tutto è un unico filo conduttore, la genitorialità e l’amore tra genitori e figli. Non è tutto, gli innamorati assetati di cultura potranno approfittare del mese di febbraio per visitare Narni Sotterranea, il Museo cittadino di Palazzo Eroli e la Rocca al prezzo speciale di 4 euro scaricando il voucher disponibile sul sito ufficiale del festival.
Saperne di più su CUORE
Correlati per regione Umbria
Seguici su:
Natale
Altri luoghi da visitare
Chi siamo | Privacy | Cookie Policy | Copyright © 2019 GEDI Digital S.r.l. Tutti i diritti riservati