Cerca nel sito
HOME  / cuore
romanticismo toscana maremma capalbio giardino tarocchi

Capalbio, in Toscana la piccola Atene "esoterica"

Il borgo toscano accoglie gli innamorati tra i colori della Maremma e un pizzico di esoterismo con le strane presenze artistiche del famoso Giardino dei Tarocchi

Scorcio su Capalbio
Courtesy of©LSP1982/iStock
Scorcio su Capalbio
Esistono passioni di diversa natura che pulsano nel cuore e nella mente di ogni essere umano, amori che vanno coltivati, nutriti e vissuti e perché no magari, contemporaneamente. Non si tratta di storie di alta infedeltà bensì di desideri che vengono a galla nei ritagli di tempo libero quando i doveri lasciano il posto ai piaceri: chi desidera assecondare la voglia di mare ma, allo stesso tempo non rinuncia al fascino della natura, alla sete di storia e al bisogno di relax, a non deludere le aspettative è Capalbio, piccola perla della Toscana, uno splendido borgo medievale immerso nelle verdi colline maremmane e racchiuso quasi completamente da una cinta muraria dove, in un continuo sali e scendi, tra vie strette, case e negozi tipici, si viene catapultati in un sogno ad occhi aperti.

Leggi anche A CAVALLO IN MAREMMA TOSCANA

Qui, in quella che è stata soprannominata “la piccola Atene” data la notevole importanza rivestita durante il Rinascimento, ci si imbatte in una dimensione in cui tutto sembra scorrere dolcemente, i ritmi sono calmi e le emozioni sono forti: a rapire l’attenzione dei cuori impavidi sono bellezze come la Rocca Aldombrandesca, situata nel punto più alto del borgo, dalla cui torre si gode di un panorama mozzafiato mentre, nel Palazzo Collachioni, eretto sui resti della rocca, è possibile ammirare il famoso Fortepiano Conrad Graf utilizzato da Giacomo Puccini nei suoi soggiorni in città quando compose alcune parti della Turandot.

Chi ama i colori ed è appassionato di esoterismo non può perdere il Giardino dei Tarocchi, sito nei pressi della frazione di Pescia Fiorentina in località Garavicchio, opera dell’artista franco-statunitense Niki de Saint Phalle che, prendendo spunto dal Parque Guell di Antoni Gaudí a Barcellona e dal giardino di Bomarzo, decise di dare vita a questo luogo curioso e suggestivo al fine di creare quello che definiva essere "un piccolo angolo di paradiso in cui uomo e natura si incontrano". Al fine di portare a termine l'opera furono necessari ben diciassette anni di lavori che richiesero la collaborazione di architetti ed artisti come Rigo Weber, Paul Wiedmer e Jean Tiguely che diedero vita alla magia dove, a far da protagoniste, sono 22 maestose e grottesche sculture ciclopiche, alte dai 12 ai 15 metri, realizzate in acciaio e cemento, ricoperte di vetri, specchi e ceramiche dai colori intensi e vivaci come “La Papessa”, “L’imperatore”, “L’Eremita”, “la Giustizia”, “l'Albero della vita”, “ la Ruota della Fortuna” etc.

Leggi anche VIAGGIO IN MAREMMA

Con gli occhi pieni di magia si può proseguire il sogno d’amore tuffandosi letteralmente tra le sfumature di questa ridente località balneare là dove a susseguirsi è un unico segmento che, per 12 km, attraversa il litorale maremmano tra spiaggia libera e stabilimenti attrezzati a tu per tu con quel mare limpido e trasparente, il posto ideale per godere di bagni di sole circondati dalla ricca macchia mediterranea. A spiccare è soprattutto la Spiaggia di Chiarone, sita a sud della Laguna di Orbetello, vicino al Lago di Burano, una dimensione piccola ma affascinante per le sue dune e quella sabbia fine ma scura.

L’amore non è mai a digiuno, anzi è qualcosa che va sempre alimentato e non solo con il cuore ma anche con il palato: la cucina toscana non ha bisogno di presentazioni, deve semplicemente essere assaggiata. Qui ad andare in tavola sono specialità come il cinghiale in umido, il buccellato toscano, i tortelli di ricotta e tante altre pietanze dolci e salate. La cornice ideale per chi viaggia in coppia è "Il Frantoio", un ristorante piacevole da vivere soprattutto durante le sere d’estate quando la cena viene servita nel romantico giardino immerso negli ulivi, rigorosamente a lume di candela. Il menù è ghiotto e spazia dalla carne al pesce portando in scena le eccellenze del territorio e, per un break tra una portata e l’altra, è possibile curiosare nello spazio libreria o ancora nella deliziosa boutique dove trovare capi di abbigliamento, accessori e oggetti d’arredo di varia natura. Interessante anche il ristorante "la Capanna", specializzato in carne fresca e pasta fatta in casa, una dimensione molto accogliente e piacevole da vivere.

CONSIGLI PER IL WEEKEND

?I PIU’ BEI MONUMENTI ITALIANI DA VISITARE
Saperne di più su CUORE
Correlati per regione Toscana
Seguici su:
Altri luoghi da visitare
Privacy | Cookie Policy | per la pubblicità | Turismo.it - Nexta Srl © 2000-2019. Tutti i diritti sono riservati. P. I. 0697989100