Cerca nel sito
HOME  / cuore
Gerace itinerario romantico

Calabria, il borgo incantato di Gerace

La Firenze del Sud offre panorami mozzafiato ricchi di suggestioni

Panorama di Gerace
©iStockphoto
Veduta panoramica di Gerace
All’interno del Parco Nazionale dell’Aspromonte, il borgo di Gerace offre un suggestivo panorama su tutta le regione della Locride. Questa particolare posizione lo ha reso un centro di eccezionale importanza nella Calabria Meridionale, poiché poteva controllare i traffici costieri e resistette a lungo agli attacchi degli Arabi. La sua ricca storia si può osservare in ogni angolo, e anche le coppie in cerca di scorci affascinanti non rimarranno delusi dalle piazzette, vicoli, muri e sontuosi palazzi dai bellissimo portali in pietra lavorata. Non è un caso se Gerace viene spesso definito la Firenze del Sud.

Leggia anche: Una visita a Gerace

La sua conformazione urbanistica si snoda lungo tre direttive principali che sono il Borgo, che comprende la parte bassa, il Borghetto ovvero la parte intermedia e il Centro che si trova nella parte più alta. La passeggiata romantica non può che iniziare dalla spettacolare Cattedrale, armonica sintesi di stile bizantino, romanico e normanno risalente al XI secolo, dalle suggestioni arabe. Dedicata a Maria Assunta, è la più imponente testimonianza dell’occupazione normanna della regione e si presenta con un interno a tre navate divise da 20 colonne antiche diverse per colore, materiale e provenienza. Si prosegue con Porta del Borghetto, Porta del Sole, l’Arco vescovile e la passeggiata della Bombarde, ovvero le spianate che correvano lunga le mura di cinta e su cui venivano posizionati i cannoni a difesa della costa. Oggi sono splendidi terrazzi da cui ammirare incantevoli panorami, perfetti per momenti da trascorrere in due.

Il Largo delle Tre chiese ospita la Chiesa di San Francesco, la Chiesa del Sacro Cuore e la Chiesa di San Giovannello: la prima ha un portale siculo-arabo e l’altare maggiore con intarsi marmorei policromi; la seconda si presenta con l’originario pavimento in maiolica e la terza ha una aspetto più rustico ed è di culto ortodosso. Di particolare importanza è lo spazio pubblico rappresentato da Piazza del Tocco sulla quale hanno affaccio alcuni palazzi nobiliari, come Palazzo Calcheopulo, Palazzo Migliaccio e Palazzo Macrì. Nell'antico borgo si trova anche un'antica fontana del 1606 con il relativo acquedotto. Bisogna andare nella parte superiore di Gerace per ammirare i resti del Castello, risalente al VII secolo, che venne devastato dai bizantini e ricostruito dai normanni nel X sec. Rimangono una grande torre e poche mura, ma vale la pena arrivare al piazzale antistante denominato “Baglio" per ammirare il panorama sottostante. 
Saperne di più su CUORE
Correlati per regione Calabria
Seguici su:
Altri luoghi da visitare
Privacy | Cookie Policy | per la pubblicità | Turismo.it - Nexta Srl © 2000-2019. Tutti i diritti sono riservati. P. I. 0697989100