Cerca nel sito
HOME  / cuore
Calabria borgo di Miglierina

Calabria, cosa rende speciale il borgo di Miglierina

Poche centinaia di abitanti e una posizione mozzafiato, un borgo autentico tutto da scoprire

Panorama di Miglierina
©Visit Miglierina
Veduta panoramica di Miglierina
Con poche centinaia di abitanti, Miglierina è un comune in provincia di Catanzaro che vanta una posizione spettacolare. Si trova in fatti a cavallo tra il Mar Tirreno e lo Ionio, su un’altura da cui domina il Golfo di Squillace e quello di Sant’Eufemia. E’ un  luogo particolarmente romantico, dunque, ideale anche da scoprire passeggiando mano nella mano per ammirare l’orizzonte che arriva a toccare le Eolie fino a lasciar scrutare il cratere dello Stromboli nelle giornate più limpide. Fa parte dell’Associazione Borghi Autentici d’Italia e girando le sue strade tranquille si respira infatti tutta l’autenticità di una realtà che sembra sospesa nel tempo, fatta ancora di antichi valori e tradizioni.

In Calabria scopri anche Sibari e Piana

Tra le costruzioni più antiche ci sono le chiese, che rappresentano a pieno la storia di Miglierina, fortemente legata alla religiosità. Si rimane particolarmente colpiti dalla maestosità e dalla bellezza della facciata della chiesa di Santa Maria del Principio, conosciuta con il nome di Santa Maria del  Rosario. Il prospetto su strada e l’ampio spazio anteriore permettono di ammirare per bene il bel prospetto riccamente decorato a stucchi, con lesene e capitelli corinzi. Ma per voler entrare nel pieno della cultura locale bisogna conoscere le opere create dai Meastri Miglierinesi tra il Settecento e il Novecento, i cui lavori possono essere ammirati ancora nel centro abitato del borgo e in altri diversi comuni calabresi. Si classificano in tre settori: Mastri del legno, Mastri armieri e Mastri stuccatori e “Babbari”. La Via dei Maestri Miglierinesi è stata dedicata proprio a questi artisti ed è introdotta da un monumento a Santa Lucia, patrona del borgo, di cui si incontra anche la Chiesa Madre a lei dedicata. Tra gli edifici storici spicca Palazzo Arcuri che ospita un antico frantoio con le enormi pietre per la molitura delle olive.

Leggi anche: Calabria: 4 cose da sapere sulle ceramiche di Squillace

La passeggiata prosegue verso la Sottovia, che denomina il vero cuore del borgo, ovvero una piazza rivestita in cotto e collegata alla strada provinciale da una scala di forma elicoidale. Proseguendo dalla scala verso il corso principale si arriva nel quartiere di Chianavalle, dove è possibile ammirare l’antico palazzo della famiglia Torcia. Più in alto rispetto agli altri sorge il quartiere del Quadarune, che si caratterizza per i resti dell’antico Casale attorno al quale hanno trovato sede diverse altre abitazioni antiche. Dal centro abitato di Miglierina si può raggiungere il fiume Amato che offre uno bellissimo spettacolo naturale arrivando fino alla vallata dove sono presenti i resti di numerosi mulini ad acqua. Per chi desidera un po’ più di quota dalla zona montagnosa della Presila si può raggiungere il Monte Portella e rilassarsi tra alberi di lecci, querce, cerri e castagni e una sorgente d’acqua oligo-minerale.
Saperne di più su CUORE
Correlati per regione Calabria
Seguici su:
Altri luoghi da visitare
Privacy | Cookie Policy | per la pubblicità | Turismo.it - Nexta Srl © 2000-2019. Tutti i diritti sono riservati. P. I. 0697989100