Cerca nel sito
HOME  / cuore
brescia borghi itinerari romantici

Bienno, fuga romantica nel borgo dell'acqua e del ferro

Il magnifico borgo della provincia di Brescia è un trionfo di scorci pittoreschi

bienno brescia borghi mulino
Courtesy ©pacj/Wikimedia Commons 3.0
Bienno
Passato e presente che si intrecciano, acqua e ferro che scrivono i capitoli di una storia lunghissima che ha lasciato tracce indelebili in ogni angolo del centro storico. Bienno, splendido borgo della Val Grigna a circa70 chilometri da Brescia, regala momenti di pace e relax immersi in una cornice paesaggistica unica dominata dalle vette della Concarena e della Presolana. Agli splendidi scenari delle montagne bresciani si affiancano gli scorci pittoreschi di un borgo che porta ancora le tracce di un lungo passato che rivive nella struttura, ancora intatta, del castrum medievale, nelle ville e nelle dimore gentilizie, nella bella chiesa di Santa Maria Annunciata. Medioevo, Rinascimento ed età moderna si sovrappongono in un affascinante susseguirsi di siti da scoprire passeggiando per le vie che sprigionano romanticismo da ogni angolo. Non c'è posto più piacevole, dunque, per concedersi una fuga di coppia all'insegna del relax ma anche della storia scandita dal suono delle acque del torrente Grigna e dai magli e dai mulini da esse alimentate.

E' proprio l'acqua la protagonista della storia di Bienno, l'acque del torrente ed il ferro che grazie ad essa veniva lavorato. Grazie alla realizzazione di un invaso artificiale, chiamato Vaso Ré, che deviava le acque convogliandole sino ai mulini alimentandone le ruote, sin da epoca remota il borgo divenne famoso per la lavorazione del ferro, plasmato grazie ai magli, i grandi martelli azionati dalla forza di caduta dell'acqua. Ancora oggi le acque del Vaso Ré attraversano il paese riportando i visitatori indietro nel tempo. Le antiche Fucine sono ancora visitabili ed ospitano l'interessante Museo Etnografico del Ferro dove è possibile ammirare i mastri fabbri all'opera ed apprenderne l tecniche e le tradizione. Partendo da Piazza Roma, invece, si raggiunge il Mulino dove sono custoditi gli antichi magli ed altri macchinari ancora in funzione e dove è possibile scoprire antichi mestieri e tradizioni contadine.

Passeggiare per il centro storico non è meno piacevole. Le antiche aperture con portali in granito decorate da stemmi scalpellati e cornici modanate, le dimore gentilizie finemente affrescate, le chiese cittadine permettono di fare un vero e proprio viaggio nella storia. Da non perdere le magnifiche case torri, risultato della trasformazione in abitazioni delle torri difensive del borgo nel corso del XVI secolo, così come una piacevole passeggiata per i vicoli che si snodano all'interno del centro storico e che conducono, attraverso un dedalo di scorci incantevoli e romantici, sino alla piccola piazza dominata dalla magnifica chiesa di Santa Maria Annunciata riccamente affrescata.

Leggi anche:
Lombardia: 5 itinerari nella natura dei parchi più belli
Lombardia nel piatto: 5 tour a caccia di ricette speciali




Saperne di più su CUORE
Correlati per regione
Seguici su:
Altri luoghi da visitare
Privacy | Cookie Policy | per la pubblicità | Turismo.it - Nexta Srl © 2000-2019. Tutti i diritti sono riservati. P. I. 0697989100