Cerca nel sito
HOME  / cuore
umbria borghi itinerari romantici

Bettona, romanticismo umbro tra gli Etruschi e il Medioevo

Il borgo umbro regala splendidi scorci per una fuga romantica 

bettona umbria borgo
Courtesy of ©Zyance/Wiimedia Commons CC BY SA 2.5
Bettona
L'Umbria è come un grande scrigno pieno di gemme preziose. Ognuno di questi tesori è uno dei suoi borghi, disseminati sul territorio offrendo innumerevoli spunti per itinerari a caccia di storia ma anche di pace e di tranquillità, circondati da possenti mura che riescono a custodire intatta, al loro interno, qualunque cosa, persino il tempo che, difatti, in questi paesini sembra essersi fermato. Quale luogo migliore, dunque, per concedersi una piccola fuga romantica per godere del piacere dello stare assieme lontani dallo stress e dalle corse della vita quotidiana. Assisi, Spello, Perugia stessa, sono tra le mete più amate di una piacevole vacanza umbra, ma tra le tante località più blasonate si nascondo altri luoghi dal fascino unico come Bettona. Questo borgo antico, di origine etrusca, dall'alto del colle su cui sorge guarda proprio il famoso capoluogo assieme a Spello ed Assisi, tutti raggiungibili con una piccola gita di soli 20 minuti. Ma quando ci si perde tra le bellezze di questo borgo racchiuso da mura antiche non si avvertirà, poi, molto il desiderio di allontanarsi.

C'è molto da vedere, infatti, in questo piccolo borgo dalla storia lunghissima. La sua cinta muraria svela le origini etrusche delle quali sopravvive, in alcuni tratti, il primo impianto fatto di grosse pietre squadrate di arenaria. Di epoca etrusca anche un'antica tomba ancora conservata sul territorio del borgo. Ma è il Medioevo a irrompere "prepotente" in ogni angolo di Bettona. Il Medioevo che rivive tra gli edifici e gli scorci fatti di pietra e di storia. Magnifica la chiesa di San Crispolto, una delle più antiche della città, fatta costruire dai monaci benedettini agli inizi del XIII secolo per custodire le spoglie del primo vescovo e martire dell'Umbra, patrono di Bettona. E se la facciata mostra gli evidenti segni della ricostruzione di epoca ottocentesca ad opera di Antonio Stefanucci, della prima fabbrica romana sopravvive il bel campanile cuspidato. Della stessa epoca, ma anch'esso oggi molto diverso da allora a seguito dei numerosi rifacimenti, l'Oratorio di Sant'Andrea sfoggia un meraviglioso soffitto ligneo a cassettoni del XVI secolo, un altare settecentesco ed un bel ciclo pittorico di scuola giottesca raffigurante la passione di Cristo datato 1394.

Ma la chiesa più significativa del borgo è certamente la collegiata di Santa Maria Maggiore le cui origini si perdono sino agli albori del Cristianesimo, ampliata e riconsacrata nel 1225 e restaurata in stile neoclassico in epoca ottocentesca. Della struttura romano-gotica si può ancora ammirare una interessante cappella mentre, dei successivi resaturi, meritano particolare attenzione l’altare maggiore, adornato da un ciborio a forma di tempietto con cupola, l’abside e le finestre con vetrate istoriate a fuoco. Passeggiando per le vie del borgo si resterà incantati anche dai numerosi esempi di architetture civili di epoche lontante, tra cui si distinguono il trecentesco Palazzo Comunale, i Palazzi Baglioni e Biancalana e il trcentesco Palazzo del Podestà, oggi sede della Pinacoteca Comunale. Ed a coronamento di lunghe giornate dedicate alla storia e alle bellezze del territorio, Bettona offre l'opportunità di gustare i più deliziosi prodotti umbri, tra cui olio, vino e la stuzzicante torta al testo, in una splendida cornice medievale che sprizza romanticismo da ogni angolo.

Leggi anche: 
Perugia: occasioni golose da non perdere
Umbria: dagli Etruschi con un primato
A Perugia un bacio fa novanta
A Perugia è cioccolatomania

CONSIGLI PER IL WEEKEND
I PIU’ BEI MONUMENTI ITALIANI DA VISITARE
Saperne di più su CUORE
Correlati per regione
Seguici su:
Altri luoghi da visitare
Privacy | Cookie Policy | per la pubblicità | Turismo.it - Nexta Srl © 2000-2019. Tutti i diritti sono riservati. P. I. 0697989100