Cerca nel sito
mostre, Sicilia

Weekend in Sicilia: 5 mostre da non perdere

In questo fine settimana di giugno, Botero, Picasso, ma anche Guttuso e Guccione sono i principali protagonisti dell'arte nell'isola più grande del Mediterraneo

L'onda e la luna
Ufficio Stampa Melamedia
Piero Guccione - L'onda e la luna
Fernando Botero a Palermo
A distanza di ventisette anni dalla sua ultima esposizione in Sicilia, l'arte di Fernando Botero è tornata a Palermo con la mostra "Via Crucis, la Pasiòn de Cristo". Dopo aver fatto tappa in città come New York, Lisbona e Panama, la collezione di ventisette dipinti ad olio e 17 disegni, donati dall'artista al Museo di Medellin, è ora visibile fino al 21 giugno 2015 nelle Sale Duca di Montalto del Palazzo Reale.

A Catania le passioni di Picasso
S’intitola “Picasso e le sue passioni”, la mostra che fino al 28 giugno presenta al Castello Ursino di Catania più di 200 opere tra vasi, piatti, brocche, mattonelle dipinte, importanti opere su carta e tre opere uniche, di cui due oli e una gouache. Le opere del percorso espositivo curato da Dolores Duran Urcan e Stefano Cecchetto, provengono per la maggior parte da prestigiose raccolte private di tutto il mondo e dal museo di Mija Malaga, noto per la ceramica.

I volti di Renato Guttuso in Sicilia
Il Museo Guttuso di Bagheria, ospitato nello straordinario complesso monumentale tardo barocco di Villa Cattolica, celebra fino al 21 giugno la ritrattistica di Renato Guttuso. Curata da Fabio Carapezza Guttuso e Dora Favatella Lo Cascio, la mostra “Guttuso: Ritratti e autoritratti” ripercorre l'intero arco creativo dell'artista attraverso mirabili ritratti in cui è possibile scrutare l'animo dei personaggi rappresentati, compreso quello dell'artista , grazie alla presenza nel percorso espositivo di numerosi autoritratti che riflettono sulla tela la condizione umana del pittore nato a Bagheria.

Ad Acireale l'opera completa di Michele Canzoneri
La Galleria del Credito Siciliano di Acireale, propone un’importante esposizione dedicata all’opera di Michele Canzoneri una sorta di diario lungo quarant’anni, nel segno della ricerca sulla luce, tra disegno, pittura, scultura e scenografia. Si tratta dell'antologica Michele Canzoneri. Opera completa 1984-2015 che mette in scena un centinaio di opere, fra carte e sculture, progetti, bozzetti, diari e installazioni con lo scopo di restituire l'esperienza di un maestro che si è imposto fin dai suoi esordi come artista della luce.

A Modica grande antologica su Guccione
E' intitolata “Piero Guccione. Lo stupore e il mistero del Creato”, la grande antologica che sarà ospitata fino al 22 luglio all'ex Convento del Carmine di Modica. La mostra curata da Paolo Nifosì e Tonino Cannata raccoglie Ottanta opere provenienti da collezioni pubbliche e private di tutta Italia, e fra queste alcune inedite, che documentano l’attività di Guccione dai primi lavori ad oggi: testimonianza sintetica di un’ampia produzione la cui “varietà dei soggetti” è stata definita “eroica” dalla scrittrice statunitense Susan Sontag.
Saperne di più su CULTURA
Correlati per territorio
Seguici su:
Privacy | Cookie Policy | per la pubblicità | Turismo.it - Nexta Srl © 2000-2019. Tutti i diritti sono riservati. P. I. 0697989100