Cerca nel sito
Mostre nel Veneto

Veneto: le mostre in evidenza

Da Padova a Venezia un'ampia scelta di appuntamenti per weekend d'arte

Bartolomeo Vivarini 
http://www.mostravivarini.it
Bartolomeo Vivarini - Madonna col Bambino e Santi, 1465
Resterà aperta fino al 17 luglio presso Palazzo Sarcinelli la prima mostra mai realizzata sui Vivarini, la famiglia di artisti muranesi in primo piano nel magico panorama dell’arte veneziana del Quattrocento, che giunse a contendere il primato alla celeberrima bottega dei Bellini. Il grande evento espositivo intitolato “I Vivarini. Lo splendore della pittura tra Gotico e Rinascimento” presenta un prezioso nucleo di opere fortemente rappresentative del percorso artistico e della loro diffusione al di qua e al di là dell’Adriatico. Capolavori che testimoniano altresì i contatti e gli influssi di Antonio, del fratello Bartolomeo e del figlio di Antonio Alvise, con alcuni dei più importanti protagonisti della pittura del primo Rinascimento italiano come Mantegna, Squarcione, Filippo Lippi, Andrea del Castagno, Paolo Uccello, oltre ai pittori veneziani.
 
Mancano solo pochi giorni alla chiusura della mostra“Al Primo Sguardo” che mette in scena nella doppia sede espositiva di Palazzo Roverella e Palazzo Roncale le collezioni d'arte della Fondazione Cariparo. Curata da Giandomenico Romanelli e Alessia Vedova, l'esposizione nasce dalla volontà di presentare al pubblico la Collezione Pietro Centanini, recentemente donata dallo stesso collezionista alla Fondazione affinché possa mantenersi integra e soprattutto possa essere goduta dalla collettività.
 
Fino al 7 agosto la Casa dei Tre Oci presenta la mostra Helmut Newton. Fotografie. White Women / Sleepless Nights / Big Nudes che porta per la prima volta a Venezia, oltre 200 immagini di Helmut Newton, uno dei fotografi più importanti e celebrati del Novecento. L’esposizione, curata da Matthias Harder e Denis Curti è frutto di un progetto, nato nel 2011 per volontà di June Newton, vedova del grande fotografo. 
 
Il Centro culturale Altinate San Gaetano di Padova dedica una retrospettiva a Bernard Dreyfus, artista nato nel 1940 in Nicaragua ma dal 1972 operante a Parigi. La pittura di Dreyfus si potrebbe definire primitiva, quasi rupestre, poiché vi si ritrovano i caratteri che le civiltà più antiche incidevano sulle pareti delle grotte o sui muri delle nostre città. Essa riprende ombre incerte e sfumate, i temi fioriti dei papiri egizi o dei graffiti parietali. L'opera dell'artista  stabilisce quindi un ponte di eternità tra le culture e gli uomini, fra le tradizioni contraddittorie e l'infinita universalità della natura umana.

 
Saperne di più su CULTURA
Correlati per territorio
Seguici su:
Le Offerte della Settimana
Chi siamo | Privacy | Cookie Policy | Copyright © 2019 GEDI Digital S.r.l. Tutti i diritti riservati