Cerca nel sito
Foggia Palazzi Storici

Tra i più interessanti palazzi storici di Foggia

La città prediletta di Federico II ospita interessanti edifici tutti da scoprire

facciata palazzo storico di foggia
©Rdellisanti
Foggia, palazzo De Vita De Luca facciata su Via Arpi
Posizionata al centro della seconda pianura più grande d’Italia, Foggia custodisce al suo interno un ricco patrimonio architettonico e culturale. Meta prediletta di Federico II di cui rimangono i resti della sua sontuosa residenza, offre spunti di visita di notevole interesse tra chiese, piazze e giardini. Ma anche con i palazzi storici che raccontano la storia di personaggi e famiglie che hanno reso grande la città e il territorio circostante. In alcuni casi hanno subito drastiche trasformazioni in seguito ad eventi importanti come il terremoto del 1731 o i bombardamenti del 1943, ma vale la pena catturarne i dettagli per fare un salto indietro nel tempo.

Leggi anche: Foggia, cosa rende speciale la Chiesa delle Croci

Palazzo Belvedere, ad esempio, ha subìto nel tempo numerose modifiche strutturali importanti, lasciando intatta solo la scalinata con due rampe distinte che porta al piano superiore e al terrazzino. Quest’ultimo è delimitato da una balaustra con tre pilastrini sui quali è scolpito lo stemma della famiglia Belvedere rappresentato da tre mezze lune rivolte all’insù con una fascia rossa nel mezzo in un campo d’oro. Il palazzo fu realizzato nel XVI secolo e fu dimora della nobile famiglia Belvedere. Nel 1631 qui fu ospitata Maria d’Austria, diventata regina di Spagna per aver sposato l’imperatore Ferdinando III. Davanti alla Cattedrale si trova Palazzo De Vita De Luca, uno degli edifici più interessanti del centro antico di Foggia, che si caratterizza per la linea architettonica e soprattutto per gli elementi decorativi che abbelliscono la sua facciata prospiciente via Arpi. Il più antico di Foggia è Palazzo Marzano, risalente al 1407, mentre Palazzo Barone venne fatto ostruire dopo il terremoto del 1731 dal commerciante Francesco Antonellis di Rutigliano.

Il Tribunale della Dogana dal 1468 ha trovato sede a Foggia, in un edificio a tre piani: con muri di considerevole spessore, ospitava le scuderie al piano terra con la rimessa della carrozza del Governatore, il Corpo di Guardia e le carceri; al primo piano la Sala delle Udienze del Governatore  e il grande Salone dei locati o del teatro, l’alloggio del Governatore, i servizi di cucina e dispensa, la segreteria e il libromaggiore, la precettoria, il Tribunale, la stanza della Corda dove venivano interrogati gli inquisiti e la cappella. Al secondo piano ci sono oggi gli archivi della Dogana. Sede dell’Archivio di Stato di Foggia è invece Palazzo Battipaglia Galiani Filiasi, realizzato tra il 1744 e il 1750 per il commerciante Giovanni Battista Battipaglia e abitato poi dal marchese Giovanni Antonio Filiasi. Bello è il portale a bugne sfaccettate a diamante nel quale sono incastonati tre mascheroni. 
Saperne di più su CULTURA
Correlati per regione Puglia
Seguici su:
Altri luoghi da visitare
Privacy | Cookie Policy | per la pubblicità | Turismo.it - Nexta Srl © 2000-2019. Tutti i diritti sono riservati. P. I. 0697989100