Cerca nel sito
Associazione Dimore Storiche Italiane: Villa Zerbi

Taurianova, il fascino calabrese di Villa Zerbi

L'edificio storico di fine Settecento offre un grande parco perfetto per chi ama la natura

Scorcio di Villa Zerbi
©Associazione Dimore Storiche Italaliane
Scorcio di Villa Zerbi con giardino
In provincia di Reggio Calabria, Taurianova è uno dei più importanti centri della zona. Si trova nella parte più meridionale della piana di Gioia Tauro, a circa 25 chilometri dal mare e a sei dalla montagna. Oltre a diverse chiese come Santa Maria delle Grazie, ovvero il Duomo in stile romanico con influenze gotiche e moresche, vanta la presenza anche di Villa Zerbi, un edificio storico risalente al 1786 in chiave di barocco siciliano da un progetto riconducibile all'architetto monteleonese, Filippo Frangipane. La villa risulta essere la testimonianza delle abilità artigiane di scalpellini e decoratori calabresi, impegnati nella rinascita dopo il terremoto del 1783.

Leggi anche: Passeggiata lungo le mura di Reggio Calabria

Il fiore all’occhiello è il fronte del palazzo, caratterizzato da un portale in granito grigio di estrema raffinatezza, mentre le volute dei balconi in ferro battuto sono sorrette da mensole ornate da maschere di pietra. Altro punto di forza è il bellissimo parco, che grazie al restauro di Villa Zerbi si è arricchito della presenza di piante di agrumi che rappresentano il solido legame con il territorio, tipico delle residenze calabresi. Brevi percorsi tematici, ottenuti attraverso un armonico concerto di colori e fragranze che rimandano ad immediate interpretazioni emotive, sono a disposizione dei visitatori che amano le piante e la natura. Il Citrus Aurantium, localmente chiamato Arancio di Spina, rappresenta il solido legame con il territorio ed è riferimento botanico e storico su cui si sviluppa l'intera idea del Giardino di Villa Zerbi. Il nucleo centrale si compone di armacie, delimitanti il lieve declivio, segnate da continue linee di Ruscus Racemosus e dalla presenza di alcuni Melograni.

Accanto al fontanile in pietra e alla vasca piscina, si trova una Quercus robur adiacente ad un prato di Rose moschate e una bordura di Nepeta cataria. Una collinetta di Royal Quercus e Salvia microphilla sovrasta un'ampia siepe di macchia mediterranea formata da lentisco, rosmarino, mirto, corbezzolo, ginestra e Palma Chamaerops. In fondo al giardino si ammirano i tronchi maestosi di due olivi secolari bruciati da un fulmine. La felce è presente in diverse varietà, tra le quali primeggia l'Osmunda regalia. La Villa si presta, anche grazie allo splendido fontanile che rende ancora più scenografica la piscina, a fare da sfondo ad eventi come convegni e matrimoni, perfetta per respirarne il fascino della sua storia e l’incanto della natura. A disposizione degli ospiti le sale interne del palazzo, che si aprono sulla corte e sulla terrazza di tufo che introduce al parco.


Villa Zerbi fa parte dell’Associazione Nazionale Dimore Storiche
L’Associazione Dimore Storiche italiane, Ente morale riconosciuto senza fini di lucro, è l’associazione che riunisce i titolari di dimore storiche presenti in tutta Italia. 
Saperne di più su CULTURA
Correlati per regione
Seguici su:
Altri luoghi da visitare
Chi siamo | Privacy | Cookie Policy | Copyright © 2019 GEDI Digital S.r.l. Tutti i diritti riservati