Cerca nel sito
Associazione Dimore Storiche Italiane: Rocca d'Ajello

Marche, nei giardini incantati della Rocca d'Ajello

Location perfetta per le celebrazioni importanti, la Rocca in provincia di Macerata è carica di suggestioni

Veduta della Rocca d'Ajello
©Associazione Dimore Storiche Italiane
Veduta panoramica della Rocca d'Ajello con la chiesa
Su una collina della località omonima, al centro di un paesaggio incontaminato vicino a Camerino, si erge la Rocca d’Ajello, uno dei vanti delle Marche. Situata in provincia di Macerata, la struttura è un’antica fortezza edificata fra il 1260 e il 1450 dalla famiglia ducale dei Varano. Nelle immediate vicinanze, proprio di fronte, si trova la chiesa di San Biagio che sorge sui resti di un insediamento monastico del IX secolo. La vecchia canonica, dipendente dall’antica abbazia di Sassovivo a Foligno, ospita un affresco absidale datato 1523, opera di un pittore della scuola di Girolamo di Giovanni. Tutta la struttura ha subito diversi cambi di proprietari nel corso dei secoli, tra cui, dopo la famiglia Varano, anche Cesare Borgia, i Massei e i Bruschetti. Gli attuali proprietari sono i discendenti di Ortenzio Vitalini, che la comprò nella seconda metà dell’Ottocento.

Leggi anche: I ponti più belli delle Marche 

Visitando il piano nobile del complesso si possono ammirare una serie di salotti arredati, molti dei quali con soffitti affrescati. Spicca la collezione di opere di Francesco Vitalini, incisore e pittore, paesaggista, vissuto tra il 1865 e il 1905. Meraviglioso è il giardino coltivato che offre scorci unici della collina su cui sorge il castello. Si tratta di un giardino all’italiana intensamente coltivato, che ospita  una collezione di rose antiche e moderne e di coloratissime dalie. E’ dotato di 6 grandi aiuole bordate di bosso e traboccanti di fiori, con al centro una vasca di pietra piena di ninfee e due archi ricoperti da rose e clematidi. Accedendo al castello dalla scalinata del giardino del frutteto, bordata di fiori e arbusti in tutte le tonalità del giallo, blu e bianco, ci si lascia avvolgere da infinite suggestioni che proiettano il visitatore in un’atmosfera magica.

Scopri un'altra località delle Marche da non perdere

Ecco perché il Castello si può affittare per occasioni importanti come matrimoni e altre cerimonie. Tra gli altri spazi esterni, oltre al giardino fiorito, c’è anche un grande cortile pavimentato cinto da mura merlate. La Sala d’Armi, dotata di aria condizionata, e la Scuderia Varano sono due grandi sale ciascuna che possono ospitare fino a 220 persone sedute, mentre nell’Androne delle Carrozze possono trovare posto altre 50 persone circa. Perfetti per le foto degli sposi sono i salotti arredati del piano nobile, con gli scenografici mazzi di fiori colti nei giardini della Rocca.

Il Castello Rocca d’Ajello fa parte dell’Associazione Nazionale Dimore Storiche
L’Associazione Dimore Storiche italiane, Ente morale riconosciuto senza fini di lucro, è l’associazione che riunisce i titolari di dimore storiche presenti in tutta Italia. 
Saperne di più su CULTURA
Correlati per regione
Seguici su:
Monumenti nelle vicinanze
Altri luoghi da visitare
Privacy | Cookie Policy | per la pubblicità | Turismo.it - Nexta Srl © 2000-2019. Tutti i diritti sono riservati. P. I. 0697989100