Cerca nel sito
Castello di Thiene monumenti da vedere a Vicenza 

Il Castello di Thiene, meravigliosa perla architettonica

Nella cittadina in provincia di Vicenza un palazzo storico dalle molteplici sfaccettature

Thiene
Di Marcok / it.wikipedia.org - Opera propria, CC BY 2.5, https://commons.wikimedia.org/w/index.php?curid=4850975
Facciata del Castello di Thiene
Nella zona pedemontana vicentina, immersa in un contesto naturalistico di rara (e poco nota) bellezza, sorge la cittadina di Thiene. In essa, un edificio spicca per particolare splendore e per la sua inusuale capacità di fondere più stili architettonici insieme, Palazzo (o Villa) Porto Colleoni. E’ più noto come Castello di Thiene, ma in realtà non è un castello: si tratta piuttosto del punto di incontro tra il maniero medievale, la villa veneta e la fondaco veneziana. Tre tipologie di edifici diverse sia dal punto di vista stilistico che funzionale, ma che nel palazzo di Thiene riescono ad incontrarsi con risultati meravigliosi. 
 
Il Castello di Thiene è un edificio unico nel suo genere. Fondato nel XV secolo da un membro della nobile famiglia dei Porto, si strutturava in origine come una fondaco, tipico edifico veneziano utilizzato come magazzino, caratterizzato dalle grandi arcate al pian terreno. Dal fondaco, il palazzo prende l’eredità stilistica del gotico veneziano, ancora evidente al piano inferiore. Il secondo livello, costruito il secolo successivo, sopraelevò il magazzino trasformando il pian terreno a piano nobile. Sono evidenti le caratteristiche rinascimentali di questa parte di castello, come le finestre cinquecentesche, e l’aggiunta di quelle merlature sulla cinta muraria del corpo centrale che nei secoli gli conferiranno la nomea di ‘castello’. A contribuire, le due torri laterali, aggiunta puramente estetica dato che non hanno mai avuto una vera funzione difensiva.    
 
Il Castello di Thiene si può considerare un esempio di villa pre-palladiana. La provincia veneta e in particolare quella di Vicenza vengono immediatamente associate, quando si parla di architettura, ad Andrea Palladio. La sua concezione della ‘villa veneta’ è considerata un caposaldo nella storia architettonica italiana, tanto che l’opera dell’architetto viene considerata come una sorta di spartiacque tra prima e dopo. Ma Palladio non ‘inventò’ il concetto di villa, ovvero una dimora signorile con funzione agricola, piuttosto la plasmò fino a rendere esteticamente sublime e funzionalmente ideale questo genere di edifici.
 
Oggi il Castello di Thiene è visitabile, e mostra con orgoglio saloni interamente arredati con mobilio d’epoca con tanto di quadri e affreschi originali. La sua ambientazione, a cavallo tra il gotico veneziano e il castello rinascimentale, è stata utilizzata come location cinematografica, tanto è egregiamente mantenuta (Il mercante di Venezia, con Al Pacino). Si possono inoltre visitare le sale private, la sfarzosa scuderia, forse l’ambiente più sorprendente per la ricchezza di decorazioni, la Cappella Gentilizia. Oltre ad ospitare eventi e matrimoni, il Castello di Thiene è disponibile per soggiorni: superfluo tentare di spiegare la magia di dormire in una dimora signorile tanto prestigiosa. 
Saperne di più su CULTURA
Correlati per regione Veneto
Seguici su:
Altri luoghi da visitare
Privacy | Cookie Policy | per la pubblicità | Turismo.it - Nexta Srl © 2000-2019. Tutti i diritti sono riservati. P. I. 0697989100