Cerca nel sito
Fiuggi itinerario culturale

Fiuggi, itinerario culturale oltre le terme

Non solo le acque curative, la città della Ciociaria vanta altre attrazioni

Palazzo Comunale
©iStockphoto
Fiuggi, Palazzo del Comune
Circondata da una fitta vegetazione di boschi di castagno, Fiuggi è un rinomato centro termale della Ciociaria diviso nella parte vecchia, Fiuggi Città, e la parte bassa di Fiuggi Terme. Nella Fonte di Bonifacio VIII e in quella Anticolana si raccolgono le acque oligominerali famose per le loro proprietà terapeutiche riconosciute da autorità mediche. Ma la città laziale non si riduce al solo benessere e relax, perché vale la pena visitarla anche per i suoi interessanti monumenti concentrati nella zona più antica.

Leggi anche: Fiuggi, un bagno ai sali di Epsom

Nel settecentesco Palazzo Falconi, per esempio, si può ammirare una sala dedicata a Napoleone dipinta ad un pittore anonimo. Interessanti sono anche le numerose chiese ricche di testimonianze artistiche. La Collegiata di San Pietro Apostolo edificata nel 1617, la chiesa di Santo Stefano e la Chiesa di Santa Maria del Colle si trovano a Fiuggi Vecchia, mentre la Chiesa Regina Pacis del 1922 e la Chiesa di Santa Teresa del Bambino Gesù sorgono nella parte bassa. Nella chiesa di San Biagio Martire, tra opere di grande pregio, spiccano un quadro del Cavalier d’Arpino, un’acquasantiera formata da un capitello romanico ed un affresco della Vergine col Bambino. Passeggiare per il borgo medievale significa percorrere vicoli, piazzette, ripide scalinate che sbucano tra le case costruite una sull’altra. Tra queste spiccano gli antichi palazzetti tra cui Le Case Grandi, Martini e Alessandri: il visitatore più attento può notare, addossato a quest’ultimo, la presenza di una scala in pietra con a lato un piccolo bastione.

C’è poi il Palazzo De Medici, dove si trova il famoso “pozzo delle vergini”: qui, secondo la leggenda, venivano gettate le ragazze che si rifiutavano di adempiere allo ius primae noctis imposto dal feudatario, che in molti ritengono una fake news medievale. Altri punti di particolare interesse sono il Palazzo Comunale, costruito nel 1925 in stile rinascimentale in onore del breve periodo, dal 1421 al 1478, in cui Anticoli di Campagna, l’antica Fiuggi, fu libero comune, il piccolo ghetto, il vecchio casinò il Teatro Comunale. A tutto questo si aggiunge la vocazione culinaria della Ciociaria, che per tradizione è accostata alla cultura contadina particolarmente gustosa che vede nei piatti tipici l’abbacchio allo scottadito, la stracciatella ovvero bordo di pollo con uovo sbattuto, le fettuccine con funghi porcini e il celebre Timballo di Bonifacio VIII, il piatto preferito dal Papa. A dimostrazione che non sono solo le terme e rendere Fiuggi una piacevole destinazione turistica. 
Saperne di più su CULTURA
Correlati per regione Lazio
Seguici su:
Altri luoghi da visitare
Chi siamo | Privacy | Cookie Policy | Copyright © 2019 GEDI Digital S.r.l. Tutti i diritti riservati