Cerca nel sito
Duomo di Cesena affreschi cupola Corrado Giaquinto

Cesena: nel Duomo i tesori di Corrado Giaquinto

Il pittore pugliese amato da Sgarbi ha dipinto nella città romagnola due pregevoli opere con le quali ha elaborato la grande eredità del barocco italiano

Cupola della cappella della madonna del popolo<br>
© Wikipedia
Cappella della Madonna del Popolo
Cesena, città sinonimo di gioia di vivere, allegria ed ottima gastronomia, dove la tradizione e le testimonianze di storie importanti si miscelano armoniosamente con la capacità di rinnovarsi e di guardare al futuro. Chi si reca in visita alla graziosa cittadina nel cuore della Romagna solitamente lo fa durante la stagione estiva, essendo una rinomata località della Riviera nota per i soggiorni balneari; e invece c’è tanto di più da scoprire, anche solo per una gita fuori porta di una giornata.

Gli amanti dell'arte conoscono bene i numerosi tesori che custodisce: quelli più celebri sono la straordinaria Biblioteca Malatestiana, una delle più pregevoli e rare testimonianze della cultura umanistica, unica in Italia per integrità del patrimonio librario oltre che per la conservazione della struttura e dell’arredo, e la Rocca Malatestiana, che ospita il Museo di Storia dell’Agricoltura. Tra eleganti palazzi e bellissime piazze si ritagliano un posto di rilievo gli edifici religiosi, in primis la Cattedrale di San Giovanni Battista, principale luogo di culto cattolico di Cesena.

Leggi anche: I MISTERI DELLE GROTTE DI SANT'ARCANGELO DI ROMAGNA

L’esterno colpisce per la sobrietà tipica dello stile romanico, con otto lesene che rompono la monotonia della facciata, il portale in pietra strombato, a tutto sesto, che conferisce maestosità e grazia, e il campanile di 72 metri, situato sul fianco posteriore sinistro. Ma è all’interno che si possono scoprire opere d’arte di notevole interesse, come quelle collocate a metà navata, dove si trova la Cappella della Madonna del Popolo: non sono tanto le colonne in stile corinzio e i marmi policromi ad attirare l’attenzione, bensì gli affreschi di Corrado Giaquinto, pittore pugliese della prima metà del Settecento che è riuscito ad incantare anche Vittorio Sgarbi.

Durante un suo soggiorno per una mostra dedicata al pittore, il noto critico d’arte volle continuare il percorso espositivo proprio con la visita al Duomo per ammirare gli affreschi della Cappella della Madonna del Popolo e concludere poi nella chiesetta di Santa Maria del Suffragio dove si trova la pala d’altare con la Natività della Vergine. Gli affreschi che adornano la cupola della Cappella della Madonna del Popolo rappresentano La genealogia della Vergine, raffigurante il Paradiso con la Vergine, il bambin Gesù e personaggi dell’Antico Testamento. Sei bozzetti per questa decorazione sono in deposito presso il Museo Nazionale della ceramica Duca di Martina di Napoli.

FOTO: IL MERAVIGLIOSO DUOMO MARMOREO DI SIENA 

Sempre nel centro storico si trova la Chiesa di Santa Maria del Suffragio, il cui altare maggiore è impreziosito dalla presenza della pregevole Natività della Vergine con San Manzio, che Giaquinto eseguì nel 1752, progettando anche la prestigiosa pala marmorea che la racchiude. Come segnalato anche dalla “Rivista IBC”, Informazioni, commenti e inchieste sui beni culturali, che mira a divulgare e promuovere le attività dell’Istituto per i beni artistici, culturali e naturali della Regione Emilia Romagna, queste opere sono innesti straordinari da lasciare senza fiato. Testimoniano lo stile fluente e garbato con il quale Giaquinto elaborava la grande eredità del barocco italiano, da Pietro da Cortona a Gaulli, da Mattia Preti a Solimena, ovvero il meglio della produzione sei-settecentesca, combinata liberamente nella cromia brillante delle decorazioni in Cattedrale e della tela con la Natività.

INFORMAZIONI UTILI
Cattedrale di San Giovanni Battista
Via Vescovado 7, Cesena
Tel: 0547/ 21173

Periodo di apertura: annuale
Accessibilità: In bici e in autobus (linea 4, linea 5)
Celebrazioni liturgiche festive: sabato e vigilie ore 18; domenica e festivi ore 7, 8.30, 10, 11.30, 18;
Feste: Festa della Madonna del Popolo (maggio).

Altri tesori da scoprire in Italia
CUNEO E GLI AFFRESCHI DEL CASTELLO DELLA MANTA


*****AVVISO AI LETTORI******
Segui le news di Turismo.it su Twitter e su Facebook
Saperne di più su CULTURA
Correlati per regione Emilia Romagna
Seguici su:
Altri luoghi da visitare
Privacy | Cookie Policy | per la pubblicità | Turismo.it - Nexta Srl © 2000-2019. Tutti i diritti sono riservati. P. I. 0697989100