Cerca nel sito
Archiginnasio monumenti Bologna biblioteca università

Archiginnasio, lo splendido ‘500 dotto di Bologna

La prima sede universitaria, l’erudizione della città emiliana in uno splendido edificio

Palazzo dell'Archiginnasio
istockphotos
Archiginnasio
E’ recente la ‘premiazione’ dell’Università di Bologna in quanto più bella sede d’Europa di un istituto di istruzione superiore. D’altronde, i suoi palazzi cinquecenteschi sono stati i primi al mondo ad ospitare un’università, in un’epoca in cui l’architettura fioriva. Sono edifici di rara bellezza, ma il primo luogo dedicato all’insegnamento degli studenti più eruditi dell’epoca oggi non fa più parte dell’università vera e propria. Ma di essa tramanda la cultura, la storia, la bellezza: si chiama Archiginnasio, ed è un edificio che vale assolutamente la pena di ammirare se vi trovate a Bologna.

LEGGI ANCHE: BOLOGNA, NEL GIARDINO DEL PALAZZO DI VARIGNANA
 
Originaria sede dell’università più antica del mondo, il palazzo dell’Archiginnasio si trova in pieno centro storico, nato dalla volontà di drastico restauro dell’area di Piazza Maggiore. Negli stessi anni, fu eretto un altro simbolo di Bologna: la Fontana del Nettuno. Ci troviamo nel XVI secolo, e questi lavori sono commissionati da papa Pio IV per mezzo dei suoi cardinali in loco. L’edificio fu terminato nella seconda metà del 1500 su progetto di Antonio Morandi, pronto a riunire sotto lo stesso tetto le varie sedi universitarie fino a quel momento sparse. L’edificio si articola attorno ad un pittoresco cortile centrale circondato da portici e logge. Attraverso ampi scaloni si accede a 10 aule scolastiche e 2 aule magne. Ciò che rende particolarmente scenografico l’edificio è la fitta decorazione di tutti gli ambienti, sia interni che esterni: oltre a numerosi ornamenti architettonici e statue, le pareti sono arricchite di migliaia di stemmi che celebrano i maestri dell’università, e i nomi di centinaia di studenti. Si trovano nelle stanze, nei corridoi, sulle pareti delle scale, nei loggiati, ovunque.
Nell’800 smise di ospitare l’università e dopo alcune successioni (sempre a tema scolastico) è oggi la sede della Biblioteca Comunale, custode di migliaia di volumi anche antichi, manoscritti, collezioni preziose. Peculiare il Teatro Anatomico, un’aula seicentesca interamente rivestita in legno a forma di anfiteatro che serviva per le lezioni di medicina e anatomia. Di incredibile pregio il soffitto a cassettoni decorato con figure allegoriche. Purtroppo i bombardamenti della Seconda Guerra Mondiale hanno gravemente danneggiato l’aula, che è stata ricostruita con i materiali fortunatamente recuperati tra le macerie. Il Palazzo dell’Archiginnasio è aperto a visite straordinarie, ma tutti i giorni si possono ammirare il Teatro Anatomico e la Sala dello Stabat Mater, una delle più fastosamente decorate.
 
Saperne di più su CULTURA
Correlati per regione Emilia Romagna
Seguici su:
Altri luoghi da visitare
Chi siamo | Privacy | Cookie Policy | Copyright © 2019 GEDI Digital S.r.l. Tutti i diritti riservati