Cerca nel sito
Associazione Dimore Storiche Italiane Castello di Roncade Veneto

A Roncade alla scoperta del vino

Le visite guidate al castello includono anche la degustazioni dei vini tipici in cantina

Veduta dall'alto
©Associazione Dimore Storiche Italiane
Veduta dall'alto del Castello di Roncade
Nella campagna veneta tra Treviso e Venezia si trova Roncade il cui territorio, un tempo ricoperto da una fitta vegetazione, venne sfoltito utilizzano la runca, un attrezzo appositamente pensato per il taglio dell’erba e degli arbusti. Oggi questa cittadina è conosciuta per il maestoso complesso rinascimentale del Castello e per la produzione di vini pregiati. Interessante anche una visita alla Chiesa di Ognissanti, la cui facciata elegante ben si esprime con il suo stile neoclassico e gli interni sono costituiti da stucchi e decori barocchi tra cui spicca un ciclo pittorico settecentesco della scuola del Tiepolo. Altra chiesa da visitare è quella di Santa Maria di Castello, in località Biancade, celebre per la rassegna musicale di concerti che ospita ogni anno. Ma Roncade è una località attiva tutto l’anno per quel che riguarda gli eventi che richiamano i turisti: ecco dunque la Fiera degli Osei a inizio settembre,  mostre mercato come quella dedicata al radicchio, le sagre del Rosario, di San Giacomo, dell’Assunta e di Primavera per arrivare ai Mercatini di Natale o al Portico degli Artisti, tutti appuntamenti che evidenziano la grande vivacità cittadina.

Facciata del Catello di Roncade

Per un vero e proprio viaggio nel tempo vale la pena visitare il Castello di Roncade che sorge al centro città: completato nel 1508 è l’unica villa veneta pre palladiana cinta di mura medievali in cui è presente la tradizione agricola veneta, nello specifico la produzione di vini. Le mura con torri e torrioni abbracciano i giardini storiche dove spuntano  30 statue, le barchesse, un’antica cappella e la Villa Giustinian con i suoi eleganti salone e gli arredi del Settecento. E’ stato infatti  abitato per quattro secoli dalla famiglia Giustinian, i cui membri illustri hanno legato a doppio filo la loro storica con quella della Serenissima Repubblica di Venezia. Fu all’inizio del Novecento che la famiglia Ciani Bassetti, di antiche tradizioni agricole, ne ha rilevato la proprietà, ristrutturando il complesso e reimpiantando i vigneti. Negli ultimi anni la produzione si è rivelata in continua crescita con la proprietà che conta 110 ettari vitati, una moderna cantina per la vinificazione situata in Mogliano Veneto e l’originale bottaia per l’invecchiamento dei vini più pregiati. Le mura del castello, le torri e il fossato furono costruiti pochi anni prima del completamento della villa principale. Il progetto originale si deve al famoso architetto Mauro Coducci, celebre perchè, tra le sue opere, spicca anche il campanile di Piazza San Marco a Venezia. I busti di Girolamo Giustinian e della moglie Agnesina Badoer sono custoditi nella Cappella privata del Castello, ad onorare un’importante famiglia che tanto ha contribuito alla storia di Venezia con i Dogi Stefano e Marco Antonio, il Beato Nicolò Monaco e la Beata Eufemia oltre che San Lorenzo, primo patriarca di Venezia.

Una delle stanze da letto

Il castello oggi
Oggi il Castello di Roncade offre ai propri ospiti la possibilità di pernottare nelle lussuose suite della villa e negli appartamenti situati nelle torri. Un’ospitalità di alto livello a pochi chilometri dai più interessanti centri turistici del Veneto e dagli aeroporti di Treviso e Venezia. Vengono organizzate visite guidate della villa, della cappella privata e della bottaia, nonché degustazioni guidate per offrire ai visitatori la possibilità di assaggiare i vini del Castello e conoscere la storia che da anni lega questa villa al territorio. La collaborazione con agenzie permette anche di organizzare pacchetti personalizzati per individuali e gruppi, nonché la visita nel fine settimana su prenotazione. Il Castello offre inoltre la possibilità di organizzare eventi privati e aziendali nelle sale eventi della barchessa. Inoltre, in primavera e in autunno, è possibile visitare il Castello in occasione del mercatino dell’artigianato di qualità, di oggetti d’arte e di florovivaisti con più di 80 espositori. Il tutto senza scordarsi la posizione strategica a poca distanza da Venezia, da Padova e dal circuito delle ville palladiane. 

Scorcio del giardino con statua e botti

I vini
A tutto questi si aggiungono le possibilità di una visita guidata con degustazione o acquisto dei vini qui prodotti, o il soggiorno presso gli appartamenti del Castello. Sono 110 gli ettari vitati, con un terroir caratterizzato da un microclima con scarse precipitazioni e da uno strato di “caranto” a pochi centimetri di profondità, permettono di produrre vini di qualità: vini bianchi profumati e vini rossi corposi che hanno saputo distinguersi, vincendo importanti riconoscimenti nelle guide e nei concorsi enologici. Negli ultimi anni la produzione, in continua crescita, è stata trasferita in una cantina più moderna a Mogliano Veneto, non lontano da questi vigneti, il che ha permesso di rispondere con puntualità alle diverse richiesti per questi vini, conosciuti e apprezzati in molte parti del mondo.



Vieni a scoprire di più sui giardini del Castello di Roncade

Il Castello di Roncade fa parte dell’Associazione Nazionale Dimore Storiche.
L’Associazione Dimore Storiche italiane, Ente morale riconosciuto senza fini di lucro, è l’associazione che riunisce i titolari di dimore storiche presenti in tutta Italia
Saperne di più su CULTURA
Correlati per regione Veneto
Seguici su:
Le Offerte della Settimana
Altri luoghi da visitare
Chi siamo | Privacy | Cookie Policy | Copyright © 2019 GEDI Digital S.r.l. Tutti i diritti riservati