Cerca nel sito
Fondazione Cassa di Risparmio di Jesi, collezione, Ancona

A Jesi la collezione permanente dentro un caveau

Dal '500 al contemporaneo a Palazzo Bisaccioni non solo l'arte marchigiana 

Palazzo Bisaccioni 
©Daniele Baldini
Palazzo Bisaccioni – L'ingresso del Caveau
Negli splendidi spazi di Palazzo Bisaccioni già sede della Cassa di Risparmio di Jesi, sono conservate le opere della collezione della Fondazione dell'istituto di credito marchigiano. Collocato in una delle zone più significative del centro storico jesino, Palazzo Bisaccioni è in realtà il 3° lato costruito della piazza, racchiusa all'interno di un quadrilatero le cui cortine sono rappresentate dal prestigioso Palazzo della Signoria sul lato di nord-est e dal complesso edilizio costituito dal Palazzo Colocci e dalla chiesa di Sant'Agostino sul fronte opposto. La piazza si allarga lungo il percorso dell'asse principale che attraversa la città storica in uno spazio urbano che conserva le più significative vestigia della Jesi romana su cui si è innestata senza soluzione di continuità la città medievale e poi quella rinascimentale. Ed è proprio di epoca rinascimentale l'impianto originario di Palazzo Bisaccioni costruito nel 1527 da una delle famiglie più in vista della città. Un recentissimo restauro a cura della Fondazione Cassa di Risparmio di Jesi, ha restituito alla città una quinta urbana di bella definizione ottocentesca, arricchita da piccoli tocchi cinquecenteschi disposti come monili su un abito di gala. 

 
Nel borgo marinaro di Porto Sant'Elpidio sorge la dimora storica di Villa Il Castellano
 
PERCHE' ANDARE
 
Più che una classica collezione la raccolta della Fondazione Cassa di Risparmio di Jesi va principalmente nella direzione di contribuire ai lavori di restauro o agli studi di approfondimento del patrimonio storico artistico locale. La collezione è quindi composta da opere per lo più pittoriche che variano per periodo storico e per scuola, reperite nel tempo attraverso donazioni e acquisti passati o recenti. Al primo piano del palazzo si trovano le opere d’arte antica, dal ‘500 al ‘700, tra le quali si distinguono quelle di Carlo Cignani, Francesco Da Ponte, Raffaellino Del Colle, Guercino e Giorgio Vasari.  Non manca un dovuto omaggio ad uno degli artisti settecenteschi più importanti e prolifici del panorama marchigiano, Domenico Luigi Valeri (1701-1765) presente con una mostra permanente.
 
 
Nel percorso espositivo sono inoltre messe in scena temporaneamente opere provenienti dall’ambito territoriale restaurate dalla Fondazione, grazie ai continui investimenti in attività di conservazione del patrimonio. Al secondo piano trovano invece spazio opere d’arte contemporanea. La collezione riunisce opere di artisti soprattutto jesini e marchigiani fra cui Eugenio Azzocchi, Ezio Bartocci, Raul Batocco, Edmondo Giuliani e Orfeo Tamburi. Al piano terra infine è possibile visitare permanentemente una preziosa mostra con opere scultoree del Maestro Sergio Tapia Radic, di origine cilena, noto a livello internazionale, da molti anni residente nelle Marche.

 
5 buoni motivi e tante opportunità per andare alla scoperta delle Marche

DA NON PERDERE

Ricordiamo che a Palazzo Bisaccioni è inoltre possibile visitare il Caveau, spazio che custodiva con riservatezza beni e documenti preziosi, in cui attualmente si possono ammirare la suggestiva stanza blindata del Tesoro, le casseforti d’epoca e la collezione di monete e banconote della Repubblica, a testimonianza della fondamentale importanza della Cassa di Risparmio di Jesi per lo sviluppo e il sostegno del territorio. Il percorso è pensato soprattutto per bambini, per ragazzi e per chiunque voglia avvicinarsi alla storia economica del nostro Paese. Nell'edificio è inoltre presente un Archivio Storico che raccoglie non solo la documentazione accumulata negli anni dell'attività creditizia ma anche la Biblioteca. Essa riunisce i più pregevoli volumi di cui la Fondazione Cassa di Risparmio di Jesi e le altre 80 Fondazioni Italiane hanno finanziato le pubblicazioni. Sono, infatti, raccolti e catalogati volumi provenienti da tutta Italia ed una particolare sezione è dedicata ai libri d’arte, alla ristampa di antichi codici, mappe e riproduzioni.

 
Fondazione Cassa di Risparmio di Jesi
Jesi (AN), Piazza Angelo Colocci, 4
Info: 0731 207523
Sito: http://www.fondazionecrj.it
 
 
Saperne di più su CULTURA
Correlati per regione Marche
Seguici su:
Le Offerte della Settimana
Altri luoghi da visitare
Chi siamo | Privacy | Cookie Policy | Copyright © 2019 GEDI Digital S.r.l. Tutti i diritti riservati