Cerca nel sito
Liguria Genova Nervi GAM arte dell’Ottocento e Novecento

A Genova la GAM riapre con l'Illustrazione

A Villa Salluzzo Serra un'accattivante sguardo sull'arte moderna impreziosito dall'opera di illustratori contemporanei

Rubaldo Merello
GAM, Genova
Rubaldo Merello, San Fruttuoso, 1918ca 
Riapre, con la XV Mostra Internazionale Di Illustratori Contemporanei e una personale dedicata a Bruno Bozzetto la Galleria d’Arte Moderna di Nervi che ha sede nella seicentesca Villa Saluzzo Serra del suggestivo e storico borgo marinaro del Comune di Genova. Inaugurata nel 1928 la galleria fa parte del polo museale di Nervi che comprende anche le Raccolte Frugone di Villa Grimaldi Fassio, il Museo Luxoro e la Wolfsoniana, imperdibili soste culturali di un itinerario fra piante mediterranee ed esotiche all’interno dei grandi parchi storici pubblici della città. La collezione permanente della GAM si è formata grazie ad un primo nucleo di opere d'arte che facevano parte della raccolta del principe Odone di Savoia donata alla città di Genova dal padre Vittorio Emanuele II nel 1986. Il nucleo originario è stato poi arricchito da successivi lasciti e da una mirata campagna di acquisti attuata dal Comune di Genova tra il 1912 e il 1950 presso le principali mostre italiane, come la Biennale e la Quadriennale 

GAM - Sala Cambellotti - DOCSAI-Archivio fotografico, Genova
 
 LA RACCOLTA 
 
Oggi il museo conserva più di 3.000 opere tra dipinti, sculture, disegni e incisioni, databili dagli inizi dell’Ottocento all’epoca attuale. Il percorso espositivo mette in scena  più di 350 opere che documentano le vicende artistiche della terra ligure e i rapporti con la cultura italiana e internazionale. Nei due piani superiori della Galleria si posso così ammirare opere di Rayper, Luxoro, Depero, Fillia, Cabianca, Varni, Barabino, Merello, Nomellini, Baroni, Survage, Mafai, Cagli, Zao Wou Ki,  Casorati, Carena, Ferrazzi e Capogrossi. Fra i Capolavori presenti nel percorso segnaliamo “Contadini al lavoro” di Renato Guttuso, “La Convalescente” di Arturo Martini, “L'archeologo” di Filippo de Pisis, “La mattanza” di Aligi Sassu, “La mietitura” di Arturo Tosi e “Pugilatore in riposo alle corde” di Francesco Messina. 

Arturo Martini - La convalescente, terracotta, 1932
 
Ricordiamo che a partire dal 2004 dopo un importante lavoro di restauro della villa sono entrate a far parte della raccolta anche una selezione di opere della Mitchell Wolfson jr. Collection - Fondazione Regionale per la Cultura e lo Spettacolo. Arti decorative e arredi di grande qualità si intrecciano così con le opere delle collezioni civiche, mentre il resto della collezione è attualmente esposto presso la Wolfsoniana, la galleria che si focalizza sulle arti decorative e di propaganda del periodo 1880 – 1945. Dipinti, sculture, arredi, arti decorative, oggetti d’uso quotidiano e design industriale raccontano infatti le principali correnti espressive della prima metà del XX secolo.
 
Per scoprire le ville storiche di Genova clicca qui
 
LA MOSTRA TEMPORANEA
 
Fino al prossimo 30 settembre, in occasione della riapertura dopo il lockdown, la Galleria d’Arte Moderna di Nervi presenta un percorso espositivo temporaneo diviso in due sezioni. La prima è dedicata agli illustratori che hanno partecipato a Super, XV edizione della Mostra internazionale di illustratori contemporanei che presenta 48 opere selezionate dalla giuria presieduta da Bruno Bozzetto e composta da Francesco Ceccarelli, Maria Flora Giubilei, Joey Guidone, Grégory Panaccione, Agathe Sorlet, Elisa Talentino, Fabio Toninelli.  L’altra sezione ospita invece una rassegna dedicata a Bruno Bozzetto, regista e disegnatore che ha segnato la storia dell'animazione italiana e internazionale: filmati, rodovetri, cimeli, fotografie di scena, manifesti, studi di personaggi, storyboard e scenografie originali che raccontano la genesi dei capolavori della Bruno Bozzetto Film. 

Daniela Pareschi, supereroi - Promozione Comune di Genova FREE TRADE 
 
Dai primi cortometraggi, si giunge all'iconico Signor Rossi passando dai lavori pubblicitari per carosello e di divulgazione scientifica (soprattutto per Quark di Piero Angela), fino ai lungometraggi West & Soda, Vip - Mio fratello superuomo e Allegro non troppo. Oltre 200 opere esposte – provenienti sia dall’archivio dell’autore sia da collezionisti privati – tratte da tutti i lungometraggi e cortometraggi, tra cui le tavole di Cavallette, cortometraggio candidato all’Oscar, e le tavole di Mister Tao, cui fu attributo l’Orso d’oro di Berlino. Un’ampia sezione è dedicata anche alle vignette e al fumetto, con tavole pubblicate negli anni ’60 sul Giornale dei Ragazzi e sul Corriere dei Piccoli.


Bruno Bozzetto, Signor Rossi e Gastone, 1977 - Promozione Comune di Genova FREE TRADE
 
Per scoprire il sommergibile-museo di Genova clicca qui
Saperne di più su CULTURA
Correlati per regione Liguria
Seguici su:
Le Offerte della Settimana
Altri luoghi da visitare
Chi siamo | Privacy | Cookie Policy | Copyright © 2019 GEDI Digital S.r.l. Tutti i diritti riservati