Cerca nel sito
Italia Toscana Terme Antica Querciolaia Siena benessere 

Toscana, come Garibaldi alle Terme Antica Querciolaia

Immersi nella natura incontaminata delle Crete senesi, è possibile sperimentare le proprietà curative delle acque termali che tanto furono care all’Eroe dei Due Mondi

Terme Antica Querciolaia
Courtesy of©Terme Antica Querciolaia
Terme Antica Querciolaia
Non bisogna tenere in massimo conto il vivere come tale, bensì il vivere bene” – disse Platone. Al fine di assicurarsi una serena esistenza è bene pensare non solo ai doveri ma anche ai piaceri della vita. Prendersi cura della propria salute significa volersi bene: questo potrebbe essere uno dei buoni propositi per il nuovo anno. Ebbene sì, se la frenesia quotidiana genera ansia e stress, vale la pena rallentare i ritmi e riscoprire il piacere della lentezza rifugiandosi in dimensioni intatte e autentiche che, con i loro paesaggi incontaminati, invitano ad assaporare ogni singolo momento con la massima intensità.
 
A trasmettere sensazioni di calma e tranquillità, favorendo il rilassamento corporeo e mentale, ci pensano ad esempio le Terme Antica Querciolaia di Rapolano Terme, un angolo di quiete situato in una posizione privilegiata tra le Crete Senesi (in provincia di Siena) dove concedersi una vacanza all’insegna del relax. Rinomate fin dal Settecento, le sue acque sulfuree-bicarbonato-calciche sgorgano dal sottosuolo a una temperatura di circa 39-40 gradi ed essendo ricche di calcio, magnesio, sodio e potassio (analizzate e certificate dall’Università di Napoli), sono particolarmente indicate per la cura di malattie cutanee, dell’apparato respiratorio, locomotore e cardiovascolare.


 
La provincia di Siena è ricca di borghi romantici da scoprire, mano nella mano, con la dolce metà. Scopri di più
 
Anche Giuseppe Garibaldi, nell’agosto del 1867, sperimentò le proprietà terapeutiche delle suddette acque. Fu proprio qui che si rifugiò per riprendersi dai postumi della battaglia dell’Aspromonte: “I bagni di Rapolano mi hanno tolto un resto d’incomodo al piede sinistro e l’effetto ne fu istantaneo, ciò mi dà buona opinione di questi bagni che penso di continuare per alcuni giorni” - disse l’Eroe dei Due Mondi.
 
Il complesso termale (convenzionato con il Sistema Sanitario Nazionale) consente ai pazienti di sottoporsi a diverse terapie: l’acqua, somministrata attraverso l’aerosol, la nebulizzazione e l’inalazione, permette di curare e prevenire molte patologie otorinolaringoiatriche e respiratorie, tanto nell’adulto quanto nel bambino. Tramite il fango termale, invece, vengono trattate le malattie dell’apparato locomotore. E non solo. Oltre ad avere un’azione analgesica e antinfiammatoria, il fango è anche un ottimo drenante: dona sollievo e benessere alle gambe appesantite.

 
Le acque termali della sorgente di Santa Caterina, care a Papi, cardinali e aristocratici, assicurano un’esperienza rigenerante tra le verdi colline toscane. Scopri di più
 
Gli ospiti possono inoltre godere dei benefici effetti offerti dalle diverse piscine termali, coperte e scoperte, la cui temperatura è variabile (bagni caldi a 39°-40° C, bagni temperati a 30°-34° C e bagni freddi a 22°-25° C). Per chi volesse fare le ore piccole, da non dimenticare che le terme, il sabato, prolungano l’orario di apertura fino all’una di notte. Quando si parla di benessere è bene però ricordare che l'acqua non è l'unica protagonista: presso le Terme Antica Querciolaia, infatti, è possibile fare il pieno di energia e ridare vitalità tanto al corpo quanto alla mente sottoponendosi a trattamenti armonizzanti, rivitalizzanti, energizzanti e rimodellanti in grado di trasmettere, fin da subito, una piacevole sensazione di leggerezza.

Saperne di più su BENESSERE
Correlati per regione
Seguici su:
Le Offerte della Settimana
Altri luoghi da visitare
Chi siamo | Privacy | Cookie Policy | Copyright © 2019 GEDI Digital S.r.l. Tutti i diritti riservati